Home AMBIENTE Farnesina – La quiete dopo la tempesta su Parco Tassoni

Farnesina – La quiete dopo la tempesta su Parco Tassoni

Garantire la sicurezza. Sicurezza per chi attraversa Parco Tassoni a piedi anziché aggirarlo, sicurezza per chi lo frequenta col proprio cane lasciandolo libero di scorazzare senza intimorire nessuno. E’ questa la soluzione alla quale è giunta la Commissione Urbanistica del XX Municipio nella seduta di mercoledì 1 giugno dopo aver analizzato documenti pregressi e preso in esame le diverse richieste pervenute.

Dopo la “tempesta” degli ultimi giorni che ha scaricato tuoni e lampi sul Parco Tassoni, l’area cani di via della Farnesina recentemente riqualificata e che ora non attende altro che di essere riaperta, pare dunque che la quiete abbia preso il sopravvento.

Come documentato da VignaClaraBlog.it, moderni guelfi e ghibellini si sono infatti contesi per una settimana l’utilizzo del parco (leggi qui). Da un lato i cosiddetti “canari” che chiedevano il mantenimento dello status quo ( “area cani è ed area cani deve rimanere”), dall’altro alcuni residenti del grande condominio di via della Farnesina 269 che, appellandosi ad una delibera della giunta comunale di una decina d’anni fa, chiedevano che il parco tornasse ad essere riservato ai “bipedi”. In subordine, che il parco fosse diviso in due.

Ricordando che nei giorni scorsi sia da parte PdL che da parte PD erano stati emessi dei comunicati con i quali si giungeva alla stessa conclusione, nella seduta di Commissione, da quanto si apprende, i pacati ragionamenti e la visone urbanistica del territorio, che spetta alla politica, hanno avuto la meglio.

Fermo restando che si è anche appurato che Parco Tassoni è area cani a pieno titolo, proprio in virtù della delibera di cui sopra, e partendo dal presupposto che questo spicchio di verde a disposizione di Fido fa da contraltare all’altrettanto piccolo spicchio di via dell’Alpinismo mentre al centro dei due è il Parco Atleti Azzurri d’Italia ad essere riservato ai bambini, la conclusione alla quale è giunta la Commissione non può che accontentare tutti.

Parco Tassoni resta area cani, ma una porzione verticale dello stesso sarà recintata e fungerà da collegamento fra i due cancelli consentendo il passaggio in tutta tranquillità. Sicurezza per i residenti del grande condominio, libertà e spazi ancora sufficienti per i tanti Fido della zona. Una saggia decisione contro la quale è improbabile che possano levarsi ancora voci di scontenti.

Claudio Cafasso

© riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

Visita la nostra pagina di Facebook

5 COMMENTI

  1. Scusate l’ignoranza in materia, ma che c’entra la Commissione Urbanistica con il giardinetto dei cani? Ma allora, la Commissione Ambiente-Aree Verdi di che si occupa?
    Sono io un pò confusa o ormai in XX Municipio regna l’anarchia assoluta?
    o i soliti 3-4 furbetti?
    ….si salvi chi può!!!!!

  2. Perchè invece di difendere i camari, non dite che i 180 mila euro spesi per parco tassoni erano destinati alla riqualificazione anche del parco degli atleti azzurri????? Vogliamo notizie non informazioni riportate!

  3. Gentile Piero,
    a parte che nessuno ci da la certezza che sia lo stesso stanziamento ad esser stato dirottato, le mancate migliorie al Parco Atleti Azzurri d’Italia sono state da noi denunciate senza mezzi termini in questo recente articolo, peraltro da lei anche commentato: http://goo.gl/fUziD
    Ciò a dimostrare che dare notizie è proprio nostro uso.

    Cordialmente,
    La Redazione

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome