Home ATTUALITÀ Stadio Flaminio: l’Italrugby cerca il riscatto contro il Galles

Stadio Flaminio: l’Italrugby cerca il riscatto contro il Galles

Dopo tre settimane torna allo Stadio Flaminio il grande rugby del Sei Nazioni: sabato 26 febbraio, con inizio alle 15.30, gli azzurri affronteranno infatti il Galles in un incontro valido per la terza giornata del più importante torneo d’Europa per nazioni. Dopo la sconfitta interna contro l’Irlanda (11-13) e la disfatta contro i maestri inglesi a Twickenham (13 – 59), l’Italia cerca i primi due punti della manifestazione contro una squadra solida, veloce e molto ben organizzata.

Dopo che, nell’ambito di una campagna di promozione del Sei Nazioni, una delegazione di giocatori azzurri ha incontrato in un centro commerciale di Ostia i tifosi e i giovani atleti dei club della regione Lazio, la nazionale italiana di rugby ha iniziato nella stessa serata di domenica il raduno di preparazione in vista dell’incontro di sabato contro i Dragoni guidati da Warren Gatland, battuti in casa dall’Inghilterra ma reduci da una vittoriosa trasferta contro la Scozia.

Ventisei i giocatori convocati da Nick Mallett e tanta voglia di riscatto per gli azzurri, dopo aver sfiorato contro un’Irlanda apparsa poco brillante una vittoria che sembrava a portata di mano e dopo aver subito una vera e propria lezione accademica in terra britannica.

Come al solito, a supporto della squadra azzurra ci sarà il pubblico entusiasta e caloroso dello Stadio Flaminio e come sempre, con i tifosi delle due squadre mischiati pacificamente sugli spalti, sarà un pomeriggio all’insegna di un sano agonismo e di un sereno divertimento.

Giovanni Berti

Programma della terza giornata

sabato 26 febbraio ore 15.30 Stadio Flaminio: Italia – Galles
sabato 26 febbraio ore 18.00 Twickenham: Inghilterra – Francia
domenica 27 febbraio ore 16.00 Murrayfield: Scozia – Irlanda

Classifica dopo due giornate

1) Inghilterra 4 punti
2) Francia 4 punti
3) Galles 2 punti
4) Irlanda 2 punti
5) Scozia 0 punti
6) Italia 0 punti

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome