Home AMBIENTE Bocconi avvelenati nell’Insugherata?

Bocconi avvelenati nell’Insugherata?

p8160020.jpgAll’interno della Riserva dell’Insugherata, sul sentiero che partendo da Via Panattoni costeggia il Fosso della Rimessola, oggi 17 agosto, intorno alle ore sette del mattino, è stata trovata morta una giovane volpe. Il ritrovamento, effettuato da Robin Hood, comitato per la tutela dell’Insugherata, è stato subito segnalato alla Sala Operativa dei Guardaparco dell’Ente Regionale RomaNatura.

La volpe, un canide dalle abitudini onnivore, trova nell’Insugherata un habitat perfetto tant’è che è molto diffusa ed è facile osservarla sui sentieri, la sera, all’imbrunire. L’animale trovato questa mattina, un giovane esemplare di volpe rossa (vulpes-vulpes), non presentava ferite evidenti quindi la morte potrebbe essere stata determinata da cause naturali ma anche da un boccone avvelenato.

[GALLERY=983]

Da un po’ di tempo, segnala infatti Robin Hood, alcune persone sono solite ritrovarsi lungo la valle della Rimessola con i propri cani e questo fatto potrebbe avere indispettito qualcuno, tanto da spingerlo a disseminare dei bocconi avvelenati. Si tratta soltanto di una ipotesi ma, avverte il Comitato, i possessori di cani faranno bene a vigilare.

 

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome