Home AMBIENTE Roma – da oggi in risciò a Villa Borghese, alla guida ex...

Roma – da oggi in risciò a Villa Borghese, alla guida ex detenuti

riscio.jpgDopo New York, Londra e Berlino il risciò sbarca a Roma. Da oggi a Villa Borghese i turisti potranno usufruire della prima sperimentazione del servizio risciò a pedalata assistita nella capitale. Inaugurata a New York già da qualche anno, ed importata poi in Europa dove a Londra e Berlino la moda dei risciò ha preso corposamente piede, anche Roma ha autorizzato la circolazione di questi mezzi ad impatto zero avviando una sperimentazione orientata a garantire la sostenibilità del trasporto turistico e la creazione di nuovi posti di lavoro.

Il Campidoglio ha infatti firmato ieri un protocollo d’intesa con Federalberghi e Asshotel per pubblicizzare l’iniziativa, finanziata dal Ministero della Giustizia in quanto la manutenzione e la gestione del servizio saranno effettuate da ex detenuti. Il servizio, basato su 3 risciò ed attivo da oggi, dalle 9 alle 20, sarà gratuito fino a settembre. Durante l’estate il servizio verrà poi esteso a Trastevere e nel centro storico, con l’utilizzo complessivo di 8 mezzi.

“L’utilizzo del risciò a Villa Borghese avrà una valenza ambientale, storica e culturale – ha spiegato Fabio De Lillo, assessore all’Ambiente – Il parco è uno dei simboli della città, da sempre tappa obbligata per ogni turista per le sue innumerevoli attrattive dalla Galleria Borghese al Bioparco. L’attivazione del servizio evidenzia la forte volontà dell’amministrazione di sperimentare forme innovative di mobilità sostenibile, sensibilizzando l’opinione pubblica sull’importanza dei mezzi a impatto zero. Abbiamo scelto Villa Borghese sia per valorizzare il grande patrimonio ambientale-storico-culturale presente all’interno del parco, sia per dare un ulteriore segnale di attenzione verso questo bellissimo polmone verde”.

A De Lillo ha fatto eco Mauro Cutrufo, vicesindaco di Roma, dichirando che “Nei primi sei mesi del 2010 c’è stato un aumento di arrivi turistici a Roma dell’8,11% rispetto al 2009, con picchi che hanno sfiorano i massimali storici, e l’estate sta andando a gonfie vele. Ecco perché sviluppo del turismo e tutela dell’ambiente devono viaggiare alla stessa velocità, soprattutto in una città come Roma, che è il Comune agricolo più grande d’Europa”.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome