Home ATTUALITÀ Al Gemelli l’autopsia del giovane morto sull’Olimpica: l’appello della madre

Al Gemelli l’autopsia del giovane morto sull’Olimpica: l’appello della madre

incidente-stradale.jpgLa magistratura ha disposto l’autopsia di Jacopo Fanfani, il giovane 17enne – nipote dello statista – deceduto nelle prime ore di domenica 11 aprile sull’Olimpica, all’altezza dello svincolo Tor di Quinto, a seguito di un grave incidente d’auto (leggi qui). A darne la notizia la madre, Donatella Papi, che lancia un appello: ”Tutti coloro, amici, conoscenti o passanti dal luogo dell’incidente, che hanno incontrato mio figlio nella serata di sabato e nella notte, si mettano in contatto con me e con i magistrati”.

“Da anni eravamo sotto ricatti e pressioni – ha dichiarato ieri la signora Papi che, poche settimane fa in seconde nozze ha sposato Angelo Izzo, noto alle cronache come il “mostro” del Circeo . – Proprio ieri avevo consegnato alla Polizia postale a Roma una denuncia per gravissime minacce e rischi alla mia persona, a quella di mio marito Angelo Izzo e ai miei familiari. Ho quindi chiesto sia eseguita l’autopsia sul corpo di mio figlio”

Ed i magistrati, accogliendo la richiesta, hanno disposto che l’autopsia venga eseguita oggi, lunedi 12 aprile, al Policlinico Gemelli di via Pineta Sacchetti. “Io invece vorrei che fosse fatta all’Istituto di Medicina legale dell’Universita’ La Sapienza” ha precisato la signora Papi ribadendo, in relazione alle minacce ricevute, “Mi preme far presente in queste ore questo elemento ai magistrati avendo gia’ denunciato che da tempo sia io che mio figlio siamo stati sotto pesanti minacce”.

Ed infatti, già il 12 Marzo la signora Papi aveva dichiarato all’AdnKronos: ”Ho dovuto mandare mio figlio, che è minore, all’estero perché ci sono pesantissime insinuazioni in internet sia contro di me e contro la mia moralità che contro di lui. Prima di partire mio figlio mi ha detto: ‘esigo che tu faccia una denuncia alla Polizia Postale’. Si tratta di pesantissime intimidazioni e anche di minacce fisiche gravi. Farò la denuncia in queste ore segnalando le mail che sto ricevendo”, aveva precisato sottolineando “il tentativo di cercare screditare con toni diffamatori le dichiarazioni rese da Angelo Izzo e me sulla nostra vicenda personale”.  (red.)

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome