Home ATTUALITÀ Vigna Clara – a via Nemea una situazione surreale

Vigna Clara – a via Nemea una situazione surreale

Siamo costretti a tornare a parlare di via Nemea. Dopo aver documentato la scorsa settimana la situazione di caos dovuta a 4 cantieri in opera (leggi qui), oggi i lavori in corso hanno raggiunto una dimensione surreale. Nel pieno disinteresse per le esigenze di residenti, pedoni ed automobilisti, oggi l’Italgas ha aperto un nuovo cantiere di fronte ad un altro pre-esistente.

La carreggiata ha ora raggiunto le dimensioni di una mulattiera, senza neanche più i marciapiedi. I marciapiedi in realtà esisterebbero pure, ma sono stati occupati dai cassonetti costringendo i pedoni a camminare sulla strada a loro rischio e pericolo.

[GALLERY=738]

Ma torniamo al nuovo cantiere aperto stamani. La logica dell’urgenza e quella del “stiamo lavorando per voi” non può giustificare la mancanza di pianificazione con la quale vengono eseguiti questi lavori, apparentemente senza il controllo di chicchessia. L’apertura di un cantiere di fronte ad un altro, sottraendo alla viabilità il 75% della carreggiata, è così illogico da apparire surreale. Ma tant’è, sono cose che da noi accadono.

[GALLERY=739]

Accade pure che uno dei due cantieri, quello privato, abbia un’autorizzazione ad occupare la strada scaduta l’11 Marzo ma che continui ad occuparla. Accade pure che sempre lo stesso cantiere sia stato autorizzato ad applicare cartelli di divieto di sosta sul lato dei lavori ed invece bellamente sono stati messi sul lato opposto, probabilmente per guadagnare altro spazio a favore del cantiere.

Sono cose che accadono. L’unica cosa che non accade mai è invece il rispetto delle esigenze dei cittadini. (red.)

*** riproduzione riservata ***

 

Visita la nostra pagina di Facebook

10 COMMENTI

  1. In via del Nuoto, appena chiuso il cantiere per il gas, è stata aperta una nuova trincea per la sostituzione di un tratto (sembrerebbe) della condotta fognaria. Il lavoro è stato terminato, è stato steso un manto di asfalto d’emergenza e, a breve, il cantiere dovrebbe essere smantellato. Poi mancherebbero l’ACEA, Telecom, i servizi segreti, un club archeologico…

  2. surreale per surreale se avessi avuto con me la macchinetta vi avrei inviato una foto, su ognuno dei due cantieri c’è un cartello che dice “pedoni sul lato opposto”. che deve fare un povero pedone trattato come una pallina da pingpong ? facile, camminare in mezzo alla strada ed in mezzo alle macchine !
    e’ possibile che una pattuglia di vigili vada a mettere un po’ d’ordine in questo caos ?

  3. La situazione è peggiorata!! infatti per chi si deve recare alla fermata dell’autobus deve fare zig zag tra le transenne. Per non parlare poi di chi è invalido!! Questi lavori stanno danneggiano tutta la via! non solo il manto stradale è completamente rotto e poi “ricucito” con toppe, ma il peso dei cassonetti sul marciapiede ha rotto lo scolo delle acque, i marciapiedi vengono danneggiati e c’è il rischio di essere invenstiti perchè bisogna attraversare continuamente la strada.
    1) Mettere una segnaletica luminosa dove ci sono le transenne
    2)Mettere delle strisce gialle nei punti dove è necessario attraversare
    3)Mandare i vigili a controllare questi lavori
    4)Aumentare la segnaletiva stradale che indica: restringimento della carreggiata, lavori in corso, presenza di brecccioino, velocità massima in quel tratto 20-40 km orari max.

    Filippo Pompei.

  4. tempestiamo di telefonate e di fax il municipio, Giacomini, l’assessore Erbaggi e i vigili, qualcuno si dovrà per forza muovere !

  5. Qualche mano furbetta ha tolto i cartelli “pedoni sul lato opposto” che fino a ieri erano uno di fronte all’altro e che suonavano come una presa in giro. Quelli che le mani furbette non possono togliere però sono i tabelloni dei lavori: quello dell’italgas dice “fine lavori 10 marzo”. capito ? 10 marzo ! ne avranno ancora per un 3 o 4 settimane. Quello del cantierone privato dice “fine lavori 11 marzo” quindi l’occupazione della strada è ora abusiva. Il tutto sulle nostre spalle.

  6. insegno daquelle parti, è vergognoso essere trattati da terzo mondo, ora spero nelle elezioni poi parleremo del xx distretto che da sempre è governato dalla destra…i miglioramenti? vivo in zona da 40 anni e sono stufa di essere presa ingiro

  7. Via Nemea è un autentico disastro e la situazione del manto stradale del XX municipio è vergognosa. Nel caos generale la situazione è oltretutto aggravata dalla completa assenza di segnaletica orizzontale (impossibile scorgere, soprattutto di notte i passaggi pedonali).

  8. Confermo che in via Nemea e’ un percorso di guerra.

    Ieri siamo rimasti senz’acqua per una giornata, grazie a loro.

    Ma il cantiere “privato” non si puo’ nominnare. Chi sono?

    A

  9. Al termine dei lavori dovrebbero rifare tutto il manto stradale di via nemea. Non si può neanche attraversare in sicurezza per recarsi alla fermata dell’autobus. Infatti e tutto transennato anche all’incrocio con via orti della Farnesina e via Nemea è tutto transennato. Ora romperanno anche il tratto di strada di via Nemea che parte da piazza Giochi delfici. Basta lavori!! Basta rompere strade rifatte creando nuove buche.
    A via Nemea sembra di fare un rally, polvere, zig zag tra le transenne e brecciolino.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome