Home AMBIENTE Farnesina – Il Parco Atleti Azzurri d’Italia sempre più abbandonato

Farnesina – Il Parco Atleti Azzurri d’Italia sempre più abbandonato

Riceviamo e diamo spazio alla sfogo di Elisabetta, una nostra lettrice, indignata per lo stato di abbandono dei giardini del Parco Atleti Azzurri d’Italia di via della Maratona, nel quartiere Farnesina. “Sabato mattina – ci racconta – sono andata al parco dove non essendoci più gli scivoli e non potendo spendere 6-7 euro al giorno di giostre,mi ero portata la palla per fare giorcare mio figlio.  Con lui sono andata in quella parte di prato non invasa dal fango, vicino all’ingresso di via della Farnesina, ebbene nell’erba alta ho subito adocchiato due escrementi di cane. Non ho potuto neanche giocare a pallone sul prato dato che mio figlio è ancora piccolo e cade di frequente. Sono stufa del fatto che non ci siano giochi e dell’inciviltà dei proprietari di cani che riescono sempre a rimanere impuniti. Basta. Ho chiamato il servizio giardini, ho scritto a vari consiglieri comunali, non so più cosa fare, mi sento inerme. Abbiamo tutti problemi molto seri, che almeno i bambini abbiano diritto ad un’area loro dedicata che sia dignitosa, pulita e con un paio di attrezzature non a pagamento.”

Uno sfogo del tutto condivisibile.
E’ infatti da circa due anni che VignaClaraBlog.it denuncia lo stato poco decoroso con il quale viene tenuto questo giardino, valvola di sfogo per i piccoli cittadini della zona, ai quali “poiché non a norma” sono stati sottratti quattro mesi fa anche gli scivoli senza sostituirli.

Su un’altalena di promesse mai mantenute sono scivolati via mesi e mesi di sopportazione di mamme e nonni che reclamano il diritto ad avere un fazzoletto di verde pulito, attrezzato e fruibile per i loro piccoli. La mancanza di fondi, il bilancio comunale bloccato, la necessità di dare priorità ad interventi più urgenti sono state le motivazioni addotte in questi ultimi due anni.

Ma un paio di altelene in più, uno scivolo nuovo ed un camion di sabbia pulita quanto mai costeranno? Incredibile che nelle casse del XX Municipio e/o in quelle del Dipartimento comunale all’Ambiente non si trovi una manciata di euro. Volere è potere, lo ricordiamo ai nostri amministratori.  (red.)

articoli correlati
le precedenti denunce sullo stato del parco: clicca qui

Visita la nostra pagina di Facebook

56 COMMENTI

  1. Nessuno dei problemi esistenti nel parco è stato ancora risolto.
    a) Assenza totale di giochi per la socializzazione e l’attività fisica del bambino
    b) area sabbia a dir poco vergognosa, priva di recinzione, piena di erbacce e feci di cani o piccioni
    c) pedana di scolo dell’acqua della fontanella completamente intasata sì da formare piozza di acqua stagnante fetida e puzzolente.
    d) prato sul quale i poveri bambini potrebbero per lo meno giocare a pallone cosparso di radici e pietrone (causa di numerose ferite e scivoloni)
    e) grata di delimitazione con la adiacente scuola pericolante ed arrugginita.
    La situazione è assolutamente indegna di una società civile. Oltre a privare i bambini di strutture gioco, mette a dura prova anche la loro incolumità fisica e igienica.
    Istituzioni Assenti. Vergognatevi profondamente.
    elisabetta

  2. Sottoscrivo e aggiungo:
    -dovrebbe essere obbligatorio richiudere i cancelli dopo il passaggio.Come in tutte le aree gioco per i bambini. Specialmente perchè , come già ricordato da qualcuno, le giostre impediscono la visuale su una delle uscite, costringendo i genitori a rincorrere i propri figli per evitare che possano uscire .
    Ho provato a farlo , ma i giostrai mi hanno ammonito dicendo che dovevano stare aperti.
    -dato che la pista è l’unica cosa rimasta ai bambini, si potrebbe almeno risistemare quella..
    Ma tanto parlare è inutile, nessuno nel municipio ci ascolta, non contiamo niente ne noi ne i nostri bambini.

  3. L’Assessore ha promesso i giochi a giugno, e siamo commossi per l’impegno – dovuto al fatto che si è trovato una raccolta di firme di 400 potenziali elettori e un ordine del giorno in consiglio municipale – ma credo sia tempo di riprendere in mano il discorso… Per i cancelli, quando il Serzio Giardini si deciderà a riprogettare il parco, anche quell’aspetto si potrà valutare, lasciando alle giostre un accesso “riservato”, come già fatto in altri giardini comunali.

  4. miracolo d’autunno…. ebbene si, pare siano iniziati i lavori per il ripristino dei giochi. e poi aspetteremo il resto.. grazie maurizio e grazie vignaclarablog

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome