Home ATTUALITÀ XX Municipio – Mori (PdL): a Fleming e Ponte Milvio situazione traffico...

XX Municipio – Mori (PdL): a Fleming e Ponte Milvio situazione traffico insostenibile

“La situazione del traffico sul quadrante Fleming-Vigna Clara sta diventando insostenibile. In data odierna ho chiesto per l’ennesima volta un intervento del XX Gruppo di Polizia Municipale per cercare di rispondere ad un’aspettativa forte da parte della cittadinanza che auspica attenzione alle proprie strade da tempo” Lo dichiara Giorgio Mori, consigliere PdL e membro della Commissione LL.PP in XX Municipio.

“Se comprensibile può apparire la situazione di prima mattina in via Flaminia Vecchia, quando fornitori alimentari e di vario genere sono costretti ad appoggiare i propri mezzi, con un po’ di fortuna ed ai limiti del rispetto del codice della strada, per poter scaricare merci in assenza di un vero e proprio piano di segnaletica che consenta loro da avere alcuni posti riservati, meno chiaro – prosegue Mori – è il motivo per cui, nel resto della giornata, principalmente negli orari di apertura e chiusura delle scuole e nelle ore di shopping pomeridiano, le zone appaiano completamente abbandonate a loro stesse. Tale situazione appare ancor più preoccupante se si pensa che l’intera zona prevede una serie di cantierizzazioni legate ad opere pubbliche (PUP) e non.”

“L’Assessore alle Politiche della Mobilità del Comune di Roma, Sergio Marchi – sottolinea Mori – ha promesso un intervento straordinario in tema di segnaletica su tutta la zona per permettere una maggiore durata ai materiali utilizzati e questo potrà avvenire presto, vale a dire quando saranno ultimati i lavori di ristrutturazione delle linee operati dalla società Italgas. A corollario deve essere auspicato un intervento ulteriore nella zona di Piazzale Ponte Milvio, troppo spesso paralizzata da mezzi in terza fila quando, contemporaneamente, è stato da pochi mesi aperto un parcheggio pubblico a prezzi sociali che però è quasi sempre dimenticato”.

Visita la nostra pagina di Facebook

9 COMMENTI

  1. un piccolo suggerimento… si rilegga la proposta del pd sulla sistemazione del piazzale.
    se ha altre idee, PROPONGA.
    è CHIARO CHE COSì NON SI PUò ANDARE AVANTI.

  2. premesso che un appello a che le autorità preposte si attivino per migliorare le cose, fosse solamente con l’applicazione di leggi e regolamenti già esistenti, è iniziativa degna di lode, da qualunque parte provenga, sarebbe forse opportuno ricordare alcune cose:

    1) se manca un “vero e proprio piano di segnaletica” per il carico/scarico merci la colpa è del destino cinico e baro? O di chi tale segnaletica non appone, e non fa rispettare quando esiste?

    2) se il cortese Mori vorrà avere la bontà di passare all’incrocio tra via Flaminia/corso di Francia e la svolta che porta a via di Vigna Stelluti (nei pomeriggi di shopping) troverà che al semaforo è quasi sempre ferma una vettura della municipale (ferma in posizione a dir poco imbarazzante). L’equipaggio di tale vettura è impegnato a scongiurare blocchi del traffico causato dalle auto in perenne doppia fila su tutta via di Vigna Stelluti e sul largo omonimo. Non sarebbe piuttosto più utile sanzionare il comportamento di chi intralcia la sosta (oltretutto incassando la contravvenzione)? Non crede Mori che questo miope comportamento non faccia altro che alimentare le malelingue di chi malignamente parla di eccesso di buonismo verso i commercianti?

    E cosa deve pensare chi legge la (giusta) lamentela di Mori, nel riflettere che lo stesso Mori appartiene alla maggioranza che governa il municipio?

  3. E che dire di un consigliere della maggiorsanza che, nell’affrontare l’emergenza traffico a Vigna Clara ( e questo va a suo merito),, dimentica che buona parte del traffico è costituito dagli automezzi costretti ad un giro vizioso dalla Cassia se diretti a piazza dei Giuochi Delfici?.
    Questo va doppiamente a suo demerito: perchè non affronta la questione alla radice e perchè evidentemente non può permettersi di farlo in quanto corresponsabile della ancora ritardata riapertura del doppio senso sulla Cassia ntica.
    Consigliere Mori, situazioni come questa non si risolvono con annunci di pannicelli caldi..

  4. non dimentichiamo che a fronte di tale situazione il comune concede il cambio di destinazione d’uso dell’area verde di via citta’ di castello con la lottizzazione e la costruzione di un teatro e, per le olimpiadi di roma, costruira’ il villaggio olimpico e cubature residenziali sull’attuale caserma dei lancieri di montebello tra via flaminia e tor di quinto.
    diciamo no alla prevaricazione degli interessi dei costruttori

  5. Gentili amici,
    il tempo è poco a causa delle “spiacevoli” motivazioni che cha assorbono questa delicata campagna elettorale, ma proprio non reggo alla voglia di risponderVi puntualmente…
    La sistemazione di Ponte Milvio, come proposta dal PD, per me era sbagliata e non vedo cosa, nel mio comunicato, dovrebbe spingermi a cambiare posizione.
    Il “vero e proprio piano di segnaletica per il carico/scarico merci” manca, è vero, ma non è che nei precedenti venti anni qualcuno abbia fatto qualcosa, magari si è caricato i “voti” prima delle elezioni e scaricato “i cittadini”, dopo.
    Io credo che si possa parlare con serietà di questo problema e mi faccio promotore dell’iniziativa verso l’assolutamente incolpevole Delegato alla Mobilità del XX Municipio, Tony Scipione, di cui, lo preciso, rinnovo la mia stima.
    Camillo, la seconda eccezione è corretta, ma è proprio quello che segnalo nel comunicato e nella nota che ho inviato al Comandante Rosa Mileto.
    Si.ra Oliva, questa volta mi delude veramente, ma perchè deve inserire con poca onestà politica il problema “riapertura Via Cassia”, quando sa bene che questo è un problema tecnico che non c’entra nulla.
    Se la prende Lei la responsabilità di dire con certezza che non si verificherà la paralisi della Farnesina in caso di riapertura?
    E poi io non annuncio pannicelli caldi… Chiedo solo maggiore attenzione !
    Io sono veramente inferocito e lo segnalo da mesi ai Vigili Urbani.
    Nel mese di Dicembre una amica è stata falciata nella kasbah davanti al Gesù e Maria, ho visto tante altre brutte situazioni che non possono esimermi dal protestare anche se sono in maggioranza…
    Prima deve essere il bene dei cittadini che rappresento, cioè tutti (dx e sx), poi l’appartenenza politica. Questo è un argomento che non può essere utilizzato ogni volta per giustificare degli errori politici commessi dal gruppo… o delle omissioni…
    E chi ha orecchi per capire, lo faccia in fretta … perchè siamo già ai supplementari …
    Se non accadrà qualcosa, io farò esposti con continuità.
    Aurora, l’ultimo attacco è davvero di basso livello…
    Ma cosa c’entra Via di Città di Castello …
    Semmai quella lottizzazione genererebbe posti auto. Riducendo il traffico.
    Badi, non prendo posizione sull’operazione complessiva però, perchè il differenziale sociale è complesso da calcolare.
    Non si può essere sempre contro tutto e tutti…
    Io rispetto la volontà della Vostra Associazione, ci mancherebbe, ma è dura trovare una mediazione con chi, in conferenza ti risponde “a noi non importa nulla, tutto deve rimanere come sta e basta …”

    G.Mori
    Cons. XX Municipio (PDL)

  6. Come mai accade che quando c’è qualche vigile scrupoloso (qualcuno ce n’é ancora), sulla piazza e nelle zone limitrofe non si verificano le seconde e terze file ?
    Occorre punire 100 maleducati per educarne 1000…….Se invece si lascia correre, come in questo caso, si avrà la paralisi del traffico e non si riuscirà a ri-normalizzare la situazione.
    Mi chiedo: possibile che lo sbocco( collo di bottiglia) della piazza su via Cassia, già carente per conto suo, sia occupato perennemente da auto in sosta?
    Ma é così difficile risolvere il problema…….?

  7. mi aggiungo ad Antonio e chiedo: ma perche’ non si destina A TITOLO PERMANENTE una pattuglia di vigili urbani a P.zza Giuochi Delfici? Cosi come ne vedo qualche volta, la sera, a Ponte Milvio…..
    Inutile dire che sulla Via Cassia NON SE NE VEDONO MAI: forse non c’e posto manco per loro?

  8. Cari cittadini,
    Dopo aver preso visione dell’articolo e della lettera redatta dal consigliere Mori, concordo sul fatto che il proprio pensiero politico non debba influnzare l’impegno civico e politico amministrativo di chi in municipio è costretto a risolvere i numerosi problemi del territorio. Ponte Milvio, è in una situazione drastica, il traffico immobbilizza la piazza da Aprile a Ottobre, per il resto dei mesi “si transita”. Grazie all’apertura del nuovo parcheggio, (quanto si è dovuto aspettare), in parte si è risolto il problema legato alla sosta dellemautovetture, visto che la sera per parcheggiare nelle vie limitrofe si è costretti a pagare il “pizzo” ai parchegiatori abusivi. Per non parlare di quando ci sono l partite che la municipale non li vede anche se sono a pochi metri di distanza. Riprendendo il discorso di Ponte Milvio, il problema consiste nel fatto che c’è chi non vuole pagare neanche un centesimo per parcheggiare, c’è a chi piace farsi vedere la sua auto e quindi parcheggia sulla piazza, e poi c’è chi pacheggia in doppia fila perchè “vuole stare comodo”. Io spero che con l’installazione delle nuove telecamere sulla piazza si possa identificare la targa di chi parcheggia sul merciapiede e addirittura proprio sopra la piazzacon i fuoristradae i suv.
    Sono sicuro che la fioccare delle multe le doppie file scompariranno… o almeno diminuiranno!!
    Aumentare l’organico dei vigili sulla piazza sarà importante, sopratutto il week end fino a sera inoltrata. Sono sicuro dell’impegno del consigliere Mori, mi auspico in un suo maggiore interesse portando a questione in municipio e sollecitandola maggiormente. Gli esposti sono certo che serviranno a sollecitare i vigili urbani.
    Un saluto,

    il delegato UDC per Ponte Milvio,

    Filippo Pompei.

  9. Caro consigliere Mori, a proposito di responsabilità: è la maggioranza del Municipio e il sindaco Alemanno, commissario straordinario per l’emergenza traffico, che si prendono la responsabilità di lasciare invariata la situazione che fa scattare la centralina di Corso Francia più di qualsiasi altra a Roma e non vogliono capir che su piazza dei Giuochi Delfici con la riapertura del doppio senso non si si aggiungerebbero auto, ma vi arriverebbero dalla cassia vecchia solo quelle che comunque vi arrivano dopo essere state dirottate su Corso Francia.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome