Home AMBIENTE Un ristorante ed un asilo nel Parco Tor di Quinto

Un ristorante ed un asilo nel Parco Tor di Quinto

Aggiornamento del 29 Gennaio ore 21:00. Ecco il progetto del Parco di Tor di Quinto. Clicca qui.

Nel corso della trasmissione Foro Romano, su Roma Uno TV, il Presidente del XX Municipio Gianni Giacomini ha dichiarato che  il Parco Giovanna Reggiani, ex Parco Tor di Quinto, “è stato affidato all’associazione Boreale  che provvederà alla costruzione di un asilo e di un ristorante all’interno dello stesso”. Proprio per ciò, in attesa del passaggio delle consegne  alla Boreale – già nota ai residenti del quartiere Farnesina (leggi qui) -“le attività di manutenzione del parco sono ridotte al minimo” ha affermato il Presidente. (red.)

 precedenti articoli correlati
giugno 2009 – il parco della desolazione

Visita la nostra pagina di Facebook

22 COMMENTI

  1. Non tutti ricordano che l’area fu salvata per la mobilitazione dei cittadini e delle associazioni ambientaliste. fu evitato un quartiere che sarebbe sorto in zona a rischio esondazioni perchè sotto il livello del tevere e dove si srebbero potute verificare le calamità naturali ch, una delle quali ieri ha causato a Casamicciola di ischia la morte di una ragazzina di quindici anni che si recava a scuola. Abbiamo il diritto di essere informati su quali trasformazioni ora saranno realizzate e, soprattutto deve essere mantenuto l’uso pubblico.

  2. allora ricapitoliamo: nel parco di tor di quinto il parcheggio c’è, adesso ci mettono il ristorante e l’asilo
    personalmente io ci metterei pure wine bar (per gli aperitivi) e un punto per le scommesse sportive
    poi se avanza spazio un paio di aiuole, ma non troppe che poi tutto questo verde da fastidio…

    mi sembra di vivere in un mondo assurdo! aiuto!!

  3. E’ la solita storia……non si riesce a far funzionare un servizio…e quindi si “regala” il bene publico ad un privato che ne farà solo i suoi comodi, tralasciando gli oneri e prendendosi solo gli”onori” … Lo si vede tranquillamente girando lo sguardo intorno a noi…..
    A chi è servito il rifacimento della piazza di P.Milvio ?
    A chi è servita la costruzione del mausoleo di via Riano (leggi centro commerciale)?
    A chi la ripulitura degli argini del Tevere se non per sfruttarli commercialmente a
    beneficio di privati…?
    A chi serve aprire altri ristoranti e pub nell’area di P.Milvio…?
    A chi…,a chi… a chi…. guardatevi intorno ..ma ciò che fa più rabbia è che ci voglioni convincere che lo fanno per il bene della città e della cittadinanza.

  4. completamente d’accordo con ogni singola parola di antonio.

    io purtroppo non riesco a esprimere tutto lo sdegno e lo schifo e la rabbia di questa situazione senza essere costantemente moderato dalla redazione, probabilmente a ragione.

    spero solo che di fronte a questa sottrazione continuata e indecente di spazi pubblici qualcosa si muova, non è possibile che ci si dimentichi tutto.

  5. Il concetto di non-uso ormai viene da tempo automaticamente spostato e modificato verso quello di degrado (vedi lo spazio verde di Via Città di Castello), così da avallare e permettere un ripristino dello spazio che così diventerà di nuovo fruibile secondo concetti più moderni ed adatti alla collettività.
    Questa è la visione moderna del “tutti vissero felici e contenti”, ma si è anche modificato il concetto di “tutti”, che ora sono “tutti quelli che mi serve che siano”…contenti e che mi votino e che…….

  6. partendo dal fatto che a ponte milvio ce so nato e non venuto,che me rompono le scatole tutti coloro che il sabato sera vengono ad ubriacarsi e sporcare una delle piazze piu belle del mondo….ma vorrei sapè quanti di coloro che sparlano del provvedimento e della boreale hanno pensato di organizzarsi e fare loro la domanda e perche se vi preme tanto la lotta contro il degrado non lo fate per ponte milvio invece di ingrassare e lucrare o far lucrare i nuovi commercianti?personalmente penso che un area dove ci siano attivita anche commerciali immerse nel verde che siano tenute pulite e rispettose dell’ambiente servano anche a tenere lontano insediamenti ben piu pericolosi anhe dalle vostre belle case borghesi!
    inoltre mi sembra di leggere che tutti facciano commenti negativi come se fosse un circolo dove uno dice qualcosa e poi tutti appresso!

    buona giornata

  7. lo vorrebbe sapé? glielo spiego, non è molto difficile da capire.

    nella mia busta paga, credo anche nella sua, ci dovrebbe essere scritto “addizionale comunale all’irpef”….. provi a controllare.

    si prendono i miei soldi, per tenere puliti gli spazi pubblici. non devo organizzarmi io, con scopa e paletta.

    poi cominciano a togliere sistematicamente gli spazi pubblici e non smettono di togliermi i soldi.

    ora dovrebbe esserle chiaro perché “alcuni” sparlano. probabilmente sono quelli che pagano.

  8. secondo Lei i soldi che tolgono con l’irpef giustificano la sporcizia che ogni giorno si crea intorno e negli spazi pubblici?
    secondo lei quando si portano a spasso i cani e sporcano le strade(finalmente sempre meno) e non solo gli spazi verdi con gli escrementi secondo voi giustificano l’irpef?quando i rom e non solo buttano la mondezza lungo le piste ciclabili giustificano l’irpef? e Lei signore mio ha sempre rispettato il verde pubblico magari non gettando mai una sigaretta o riprendendo chi lo fa?in quest’ultimo caso spero di si altrimenti non si puo dire:IO PAGO E PRETENDO!no signori non ci siamo!con l’addizionale irpef non ci si pagano neanche tutte le operazioni di pulizia quando i nostri figli sporcano i muri o laasciano le bottiglie di birra sui marciapiedi il sabato sera!
    pertanto se qualcuno crea uno spazio privato di pubblica utilita o un’attivita di ristoro o divertimento in un ambiente pubblico e se questo serve a tenerlo pulito senza rovinare il verde ma solo tenendolo in ordine BEN VENGANO QUESTI PRIVATI vorra dire che con l’irpef si potranno pagare altri lavori di pulizia come le scritte sui muri,gli escrementi sui marciapiedi etc etc etc!
    per finire quanti televisori usati,frigoriferi,cucine a gas moblia,calcinacci etc etc vengono abbandonati per la strada?forse Lei e cieco e non può vederli oppure dice IO PAGO e aspetto che qualcuno passa a levarli!
    Lei lo sa che a Roma e in atto la raccolta differenziata per i pubblici esercenti?Lei lo sa in quanti la fanno come si deve?pochissimi!e uqnti esercenti abbandonano la mondezza in spazi pubblici perche fuori dell’orario di raccolta?
    purtroppo non si possono fare le multe altrimenti fioccherebbero e poi gli operatori sarebbero degli str…zi!
    per chiudere gli dico una cosa:
    IO LAVORO PER UN APPALTO DELL’AMA E COME VORREI MULTARE TUTTI COLORO CHE PARCHEGGIANO DAVANTI AI BIDONI,CHE SPOSTANO GLI STESSI PER TROVARE MAGARI IL PARCHEGGIO CHE GETTANO LA MONDEZZA FUORI DEGLI STESSI O IL LORO BEL SACCHETTO SOTTO GLI ALBERI NEI VIALI TANTO PASSA LO SCOPINO E LO RACCOGLIE!QUANTI GETTANO LA MONDEZZA DAI TERRAZZI!
    BASTA DIRE:IO PAGO E PRETENDO LA PULIZIA DEVE COMINCIARE DA NOI E POI POSSIAMO CRITICARE!NELL’ATTESA CHE LE COSCENZE SI MOBILITINO E AZIONINO I NOSTRI CERVELLI FACCIAMO IN MODO CHE SIA BENVENUTO CHIUNQUE AIUTI A MANTENERE PULITO QUEL POCO DI VERDE CHE CI RIMANE!
    un piccolo p.s.:ma se nel rsitorante,nel parco giochi o in qualunque attività ci fosse un’altra opportunità di lavoro per qualche giovane disoccupato o per un padre di famiglia che ha perso lavoro?siamo meno egoisti!

  9. mi scusi ancora se aggiungom un alteriore commento:
    da un articolo sempre apparso su vigna clara blog.it

    “Corso Francia, bonificata l’area del sottopasso
    20-Novembre-2009 | 18:30 | Invia questo articolo ad un amico

    sottopasso corso franciaQuesta mattina l’unità operativa bonifiche dell’AMA ha effettuato un intervento presso l’area del sottopasso di Corso Francia nelle adiacenze dell’Auditorium. 4 operatori, con il supporto di 2 autocarri con cassone scarrabile e 2 pale meccaniche, hanno rimosso complessivamente oltre 80 tonnellate di rifiuti.L’operazione rientra nella convenzione stipulata tra AMA e l’Ufficio Coordinamento Politiche per la Sicurezza del Comune di Roma. Dopo la bonifica tutta l’area verrà messa in sicurezza e successivamente soggetta ad attività investigative svolte dall’ufficio del Generale Mori e di Polizia Giudiziaria finalizzate ad individuare le persone o le organizzazioni responsabili dell’abbandono illecito di rifiuti pericolosi. Lo comunica l’AMA”

    chi ha pagato tutto ciò!sempre noi con la nostra addizionale!secondo lei quanto sarà costata tutta questa operazione in mezzi,tempo personale etc etc etc?lei e molto bravo a fare critiche ma mano a proporre alternative!se invece la sotto ci fossero stati degli spazi utili gestiti da privati oggi quei mezzi avrebbero potuto come dire pulire il giardino della farnesina,i sottopassaggi che portano a prima porta(ormai divenuti discarica)le rampe per il raccordo anulare all’inizio di tor di quinto dove a causa delle varie bottiglie e bottigliette perima o poi una moto ci casca mah ….quantre cose si possono fare con la sua ritenuta irpef…..!

  10. premetto che mi fa piacere che esistano persone che svolgono il proprio lavoro con la sua convinzione.

    però in pratica lei dice: i soldi non ci bastano perché siete tutti degli incivili, quindi si deve delegare la lotta al degrado ai privati.
    se così fosse sarebbe tutto perduto, andrei anch’io a seminare i televisori nelle campagne.

    invece la soluzione c’è, perché le leggi ci sono! purtroppo manca la volontà politica, perché manca l’indignazione popolare.

    purtroppo il romano non si indigna per le taniche biancorosse che da cinque mesi deturpano un monumento nazionale, non si indigna se gli coprono di cartaccia il parabrezza, se lasciano impalcature di tubi nel fiume, eccetera…

    qui segnaliamo, e se ne fottono tutti.

    le gran dame cafonazze di vigna clara si indignano solo quando pestano la cacca di cane.

    e lei mi viene a dire che i commercianti tengono pulito. certo, spazzano i loro tavolini. quindi riempiamo le ville di bar?
    recintiamo, appaltiamo, concediamo ogni parco a ville bau e ville miao?

    circa i suoi dubbi personali sui miei comportamenti, stia tranquillo. piuttosto, quando c’è da sostenere le lotte del comitato robin hood, parco di veio, italia nostra eccetera, si faccia sentire anche lei, se è così convinto. dico davvero!

    perché rimane il vago dubbio che si parli per conto di chi sta portando avanti la politica dell’abbandono e della privatizzazione.

    spero di no, questo sarebbe ancora più deprimente.
    speriamo bene..

    saluti

  11. PUNTO PRIMO:
    io non parlo a nome di nessuno!
    PUNTO SECONDO:
    io sono non sono per la politica dell’abbandono!
    PUNTO TERZO:
    se Lei pensasse il contrario e cio la deprimerebbe…beh so fatti sua non miei pertanto sia ben chiaro che accetto un qualsiasi dialogo e scambio di parere pur che non sia offensivo! IO PARLO CON UN MIO CERVELLO,PENSO CON UN MIO CERVELLO E SE ANCHE CIO CHE SCRIVO LEI NON LO CONDIVIDE SI DEPRIMA QUANTO VUOLE NON ME NE PO FREGA DE MENO!CHIARO IL CONCETTO?

    scritto questo torno a dire che non sono per tutte le privatizzazioni ma se queste servono a migliorare la qualità del verde magari vengano!
    ma se questi bar o ristoranti(tra l’altro non invadono un parco o un’area extraurbana o deturpano chissa quale area) portano lavoro,e possibilmente agli italiani, pulizia e via discorrendo mi spiegate come mai Voi siete contrari affinche cio accada?villa bau, villa miao o villa arzilla ma che me frega basta che qualcuno trova lavoro e tutto si svolge nel migliore dei modi!
    nessuno baccaglia quando le aree dei giardini pubblici vengono date in appalto a cooperative o private con tutti quei gonfiabili che veramente deturpano l’ambiente!no li non parla nessuno perche fa comodo portare i bambini in un area dove potete non guardarli e fare sfoggio con gli altri genitori del vostro griffatissimo figlio come un trofeo o uno status symbol!che pena se penso che una volta i parchi erano pieni di nonne e mamme che portavano i figli e nipoti con il panino per la merenda e cheogni tanto si alzavano per controllare!oggi no si portano in parchi dove il divertimento e solo a pagamento piu paghi piu tuo figlio e “nobile”!queste puttanate vanno bene a lor signori mentre un ristorante o un bar no quello deturpa l’ambiente….vedere dei ragazzi che lavorano il sabato sera per guadagnarsi due soldi onestamente quello deturpa l’ambiente e quando arriva l’estate e il lavoro aumenta con i studenti o con i ragazzi che stagionalmente si guadagnano qualche soldo fa skyfo!
    cosa le da fastidia che nelle notti d’estate ci possa essere un po piu di gente che parla?non pensa che in un momento di crisi nera gente che fa girare i soldi sia comenque positivo?forse e meglio che al posto dei ristoranti e dei bari ci siano baracche e tendopoli di rom?
    ci sono posti dove l’estate non c’era nulla ed ora ecco il ristorante”I MELONCINI” lo spazio fitness il gran teatro soloper citare alcuni esempi….!penso piuttosto che sarebbe positivo che nelle zone ad alta frequentazione ci siano postazioni mobili e ronde di forze dell’ordine a vigilare per evitare risse quello si sono d’accordo!
    un’altima cosa e poi lascio:
    sicuramente non sono della sua parte politica ed è evidente ma come mai oggi tutti hanno da ridire mentre prima tutto andava bene?

    per ultimo:
    io abito in un paesino della tuscia ma a ponte milvio ci sono nato(sopra il grappolo d’oro) e ci sono vissuti ben 42 anni!pertanto non parlatemi di quelli che sono i problemi dell’area pubblica da via nemea a ponte milvio di problemi ce ne so stati come l’allagamenti e le scuole! ma tutte queste belle organizzazioni di cittadini benpensanti dove erano quando fino a 15 anni fa il piazzale si allagava con due gocce d’acqua?dov’erano quando la sera il mercato stava davanti alla farmacia e la notte non si poteva camminare perche tra le bancarelle e i chioschi si riunivano tossici e gente di tutte le razze tanto che dopo la chiusura dei negozzi le donne non potevano passare di la per paura?
    IO C’ERO E VOI?

  12. ma non si arrabbi.. forse mi ha travisato, mi dispiace, io evidenziavo le chiare contraddizioni nel suo discorso. però mi ha incuriosito per il suo quadro complesso. ma ce la si può fare, mi faccia indovinare..
    non rimpiange ponte milvio quando era “popolare” e si poteva camminare sui marciapiedi, e vuole i soldi che girano nelle tasche di mondofitness e villa bau.. vedo commercianti in famiglia.
    esternazioni proletario – ambientaliste unite a razzismo strisciante e orgoglio delle radici popolari… quindi vedo frequentazioni da destra sociale… e poi vedo un lavoro in concessione politica e una personale attudine alla stessa.
    ci ho preso?

  13. Cari signori, avete fatto ambedue una bella analisi, che in vari punti può essere ampiamente condivisibile.
    Però, caro Sig. Piero, non capisco perchè dice “togliermi gli spazi pubblici”.
    Per me, per come è tenuto ora, questo si che è un “togliermi lo spazio pubblico”.
    Anni fa ci andavo con i bambini e ho rinunciato perchè era sporco e per motivi di sicurezza, poi ho provato a ritornarci con il mio amico a quattro zampe, tenuto al guinzaglio, così come indicato anche dai cartelli, e sono stata messa in fuga da cani lasciati senza controllo e padroni prepotenti e maleducati.
    Ho visto sporcizia ovunque, panchine rotte, una pozza melmosa e puzzolente che una volta era un laghetto e francamente, andandoci in ore in cui il parco è meno frequentato, proprio per sfuggire ai “branchi”, facce molto poco raccomandabili.
    Quindi, sa qual’è stata la mia conclusione? Qui non ci metto più piede, e così è stato.
    E’ la scarsa civiltà della gente che toglie gli “spazio pubblici”, non la gestione da parte di privati.
    Peraltro non mi sembra che sia stato proposto un biglietto di entrata, ma semplicemente la costruzione di un bar e di un ristorante.
    Si poteva comunque fare a meno sicuramente di un’altro asilo privato, questo si che toglie spazio al parco e sinceramente “mi puzza”.
    Un saluto a tutti

  14. ma io sono d’accordo: questi sono i problemi del vivere in una città che per metà è popolata da buzzurri e ignoranti.
    perché noialtri personcine civili si possa usufruire dei parchi, paghiamo l’AMA e la polizia.
    io, ripeto per la centesima volta, faccio parte della metà degli italiani che mantiene l’AMA e la polizia.
    ora, non so, per non vedere scomparire ogni spazio di verde, devo anche andare la notte a fare la ronda con sacco, ramazza e pistola… questo mi sta dicendo.

    comunque, la situazione non mi sembra così tragica, io vado spesso, passeggio due cani buonissimi, e non ho mai avuto liti. e sinceramente non ho visto tutta questa immondizia e brutte facce.
    a parte qualche mentecatto che telecomanda barchette a motore puzzolenti e fracassone, in mezzo alle folaghe.

    cordialmente

  15. Bè, caro Sig. Piero, allora mi sa che non parliamo dello stesso parco!
    Io parlo di quello che è menzionato anche in un precedente articolo su questo blog, il cui link è riportato anche proprio in questa pagina, eccolo qui:
    https://www.vignaclarablog.it/200906246352/parco-tor-di-quinto-parco-della-desolazione/
    L’AMA e la polizia la mantengo anche io, visto che faccio l’impiegata, ma ciò non toglie che non ne ho mai visto traccia in questo giardino.
    Prendo atto purtroppo, ripeto, purtroppo, di questo, e non penso di andare in giro con la pistola per proteggere il “verde”, anche perchè non ce l’ho e neanche ce la voglio avere.
    Ribadisco, senza i toni aggressivi che percepisco spesso in questi commenti, che questo progetto mi sembra una buona cosa.
    Cordialmente

  16. quelle foto sono di sei mesi fa….

    da parecchio tempo sono passati a ripulire, la situazione è un pò diversa..
    provi a farci un giro, se ne renderà conto.

    cordialmente

  17. ho letto con piacere la”discussione” tra Lucia e Piero. Come mai, al di là delle giuste rimostranze sui comportamenti inurbani di tanti cittadini, a nessuno dei due viene in mente che questa Municipio non è governato o meglio è ingovernato nella quasi totalità? Esistono i Vigili Urbani nel XX Municipio? Esiste un Consiglio nel XX Municipio? Esiste un “Ufficio Giardini” nel XX Municipio? Dallo stato di abbandono di questo Municipio, pare che tutte queste Autorità non esistano. Suvvia, parliamo anche di questo “degrado” e pretendiamo di essere governati!

  18. Caro Sig. Vittorio, sono completamente d’accordo con Lei. Lo stato vergognoso in cui è tenuto questo giardino è uno dei tanti aspetti di questa pessima gestione della XX C.
    I problemi che ci sono in seno al suo Consiglio poi li leggiamo spesso proprio su questo prezioso Blog.
    Io sono una semplice cittadina, anche piuttosto ignorante riguardo ai meccanismi di governo del Comune, però credo che i servizi che Lei cita nel Suo commento siano gestiti a livello centrale, cioè del Comune, e non a livello circoscrizionale. Correggetemi naturalmente se sbaglio.
    D’altra parte, per mia buona coscienza, devo dire che io non ho votato ne questo Sindaco, ne questo Consiglio, di cui devo dire ho comunque un giudizio pessimo, non smentito purtroppo dai fatti.
    Un saluto a tutti

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome