Home ATTUALITÀ Giacomini, Erbaggi (PdL): da oggi tratto di Cassia Bis chiuso per lavori....

Giacomini, Erbaggi (PdL): da oggi tratto di Cassia Bis chiuso per lavori. XX Municipio tenuto all’oscuro

ndr: ULTIMISSIMA SULLA RIAPERTURA CASSIA BIS: CLICCA QUI

L’Assessore ai Lavori Pubblici del XX Municipio, Stefano Erbaggi, comunica di aver appreso da un fax inviato dall’ASTRAL (società della Regione Lazio) venerdì 6 novembre alle ore 12,05 che da oggi 9 novembre partiranno dei lavori sulla via Cassia bis e quindi la strada sarà chiusa per 20 giorni per un tratto in direzione Viterbo, con uscita obbligatoria sulla via Formellese.

“Come ogni anno ecco un ulteriore intervento palliativo che creerà disagi al territorio – dichiarano il Presidente del Municipio XX, Gianni Giacomini, e l’Assessore Stefano Erbaggi – Il Municipio viene avvisato dall’Astral ad inizio dei lavori, quando la situazione di pericolo era stata comunicata dalla Provincia all’Astral in data 7 ottobre 2009. Il Municipio XX non è stato interpellato né consultato sull’attuazione dell’intervento. Ogni anno c’è un problema e ogni anno bloccano la Cassia bis.”

Visita la nostra pagina di Facebook

14 COMMENTI

  1. Buongiorno.
    Grazie della possibilità che mi date per dire la mia. Vorrei richiamare l’attenzione dei lettori sul fatto che, come ogni anno, prima di natale, arrivano i lavori sulla cassia bis, creando notevoli disagi anche perchè nessuno ha mai previsto investimenti per la viabilità ormai non sufficiente per il livello di popolazione raggiunto dal territorio Olgiata fino a Viterbo. Tutti continuano a costruire case, come peraltro in ogni zona limitrofa a Roma, e a nessuno viene in mente di pensare ai servizi, che non sono supermercati e centri commerciali, ma sono strade, trasporti, collegamenti autobus, treni etc.
    Naturalmente la mia lamentela è destinata al nulla ma ricordo che quando qualche scienziato della Astral ha bloccato l’anno scorso la cassia bis, un movimento popolare libero e spontaneo è sceso sulla via ed i lavori sono stati velocizzati…. A proposito se passate di là ci sono i cartelli ma nemmeno un lavoratore. Buona giornata, immagino che la serata per il rientro non sarà delle migliori come ieri sera.

  2. Solo per curiosità ho ritrovato una mail dello scorso anno che indirizzavo ad una testata giornalistica romana e il cui contenuto allego qui di seguito.
    Direi che non è cambiato nulla se non che alcuni conoscenti mi dicono che al momento la Polizia non consentirebbe il passaggio sulla via Formellese (altezza centro portivo della Lazio) e pertanto si torna indietro sulla Cassia Bis, si esce a Formello, si va per la cassia Antica, si supera Olgiata e si riprende la Cassia bis.
    Direi magnifico!
    ——
    Gentili Signori,
    con la presente denuncio una grave situazione di inagibilità della Cassia Bis
    Veientana, strada a larga percorrenza che unisce Viterbo con Roma e il bacino
    limitrofo, a causa della chiusura di una intera corsia per oltre tre kilometri
    provocando per tutta la giornata fino a notte tarda dal 23 ottobre la paralisi
    della citata strada e di tutte le vie circostanti. Tale chiusura non è stata
    mai motivata nè tantomeno preavvisata alla popolazione e nemmeno sono stati
    indicati eventuali percorsi alternativi. Gli operai vi lavorano per poche ore
    al giorno. Per raggiungere Via Veneto dalla Località Le Rughe, per esempio, il
    tempo di percorrenza si aggira sulle due ore e mezza ad andata e altrettante
    ore al ritorno sempre che si riesca a passare sulla Flaminia e a prendere la
    via sacrofanense. Credo che tra un po di giorni sarà inagibile anche la
    Flaminia a causa delle festività dei Morti e del cimitero di Prima Porta.
    Nessuno ha dato rilevanza al traffico impazzito, alle migliaia di lavoratori
    che consumando inultilmente litri di benzina, si aggirano come impazziti per le
    strade di Labaro, Prima Porta, Via di S.Cornelia sperando di sfuggire alla
    paralisi. E’ una vergogna il disinteresse degli organi istituzionali e deputati
    al governo del territorio. Spero che vogliate trattare l’argomento. Fino ad ora
    nessuna risposta dagli Organi istituzionali competenti. Grazie
    dell’attenzione.
    DM- formello 27 ottobre 2008

  3. Mia figlia lavora a Fidene e deve percorrere la Cassia bis ogni giorno. Da ieri la situazione è invivibile. Non si può decidere di chiudere una via a scorrimento veloce in pieno inverno, a ridosso delle feste di natale, creando non poche difficoltà a chi è obbligato a spostarsi per lavoro.
    Come avvenuto in precedenza con il ponte di Cesano, sembra che i lavori che vengono eseguiti non siano mai risolutivi.
    Sarebbe forse il caso di verificare in maniera seria chi li esegue e, se necessario, che paghino di tasca loro gli errori fatti. Vorrei che si pensasse a costituire un comitato per richiedere i danni in termini di ore perse e danno esistenziale a chi provoca queste situazioni. Sono certa che, una volta che si decide che chi sbaglia paga, i prosssimi lavori verrebbero eseguiti a regola d’arte e quelli programmabili verrebbero eseguiti nel periodo di minor disagio per la popolazione. Non abbiamo neanche la possibilità di spostarci con i mezzi pubblici, dato che questa zona di Roma non è collegata con la zona Salaria-Nomentana in alcun modo, se non girando in tondo per l’intera città.
    Ringraziandovi per l’ospitalità
    cordiali saluti
    Patrizia58

  4. Lo scorso anno quando finalmente fu riaperta la viabilità sulla cassia bis , dopo infiniti giorni di travaglio per tutti i cittadini di Roma nord ( come tutti sanno la chiusura della cassia bis comporta il blocco del traffico su cassia , trionfale , flaminia e strade limitrofe.) l’assessore regionale ai lavori pubblici Bruno Astorre dichiarava:

    “.Mi scuso per i disagi arrecati ai cittadini ma i lavori non si
    potevano rinviare a quest’estate per questioni di sicurezza del
    ponte”.

    E i lavori attuali non si potevano anticipare alla scorsa estate? O forse è il consueto regalo di Natale dell’ASTRAL ai cittadini di Roma Nord?

  5. Ciao a tutti,

    rampe chiuse per un anno, cassia bis chiusa e traffico da esaurimento nervoso.

    Fino a quando ci prenderanno in giro?

    Secondo me fino a quando a qualcuno esasperato non , come si dice da noi, je parte la brocca!!!!

    Secondo me non manca molto.

    Ma qual’è la strada, diciamo “civile”, per farsi rispettare?

    Non potremmo organizzarci in un gruppo, preparare qualche striscione da appendere dalle parti del raccordo, almeno per far vedere che esistiamo?

    c’è qualcuno disponibile?

    Ciao a tutti Luca

  6. Ieri sera ho impiegato tre ore per tornare a casa…… Io mi chiedo perchè si continui ad iniziare questi lavoridi manutenzione dei giunti a cavallo dellefestività Natalizie e durante un periodo in cui le condizioni meteo non sono le più favorevoli.
    Non bisogna essere un genio per capire e comprendere che forse ilperiodo più favorevole è l’estate………

  7. gentile Dada,
    condivido perfettamente sia le tue parole che i tuoi disagi. da ciò che so, i “famosi costruttori” sono obbligati a costruire strade qualora aumentino la densità di popolazione (cosa che sta avvenendo soprattutto in zona la storta).
    è terribile il nostro senso di impotenza

  8. Ieri sera ci ho messo 2 ore e mezza per fare neanche 20 km… tutto perché hanno avuto questa brillante idea di deviare direttamente sulla formellese per poi farci riprendere la cassia bis, anzi che ristringere in una sola corsia… l’ anno scorso, per quanto mi riguarda, è stato un vero inferno, ma sinceramente andava meglio… stringevano ad una corsia verso l’ inizio della cassia bis, e quindi il traffico si incanalava quasi subito… ora siamo arrivati all’ inverosimile! Con la Cassia bis chiusa chiunque immagina le altre varie possibilità, ma è un circolo vizioso! Ascoltando la radio, ieri sera, tutte le altre strade erano intasate!! Come facciamo? siamo ormai “costretti” a passare di li e perdere 2 ore del nostro tempo e litri di benzina..e chi ce la ripaga a noi? che poi, forse sbaglio, ma dato che non devono rifare il manto stradale (da quello che ho capito magari sbaglio) perché alla fine della giornata lavorativa non lasciano il passo libero?? i mezzi e le attrezzature, invece di tenerle in mezzo alla strada con qualcuno che le sorveglia, possono metterle alla prima piazzola di sosta disponibile, se basta lo spazio, e qualcuno le sorveglia… non è possibile??
    Prima mi sfogavo con il mio ragazzo e mi è scappato di dire di organizzarci tra di noi…suddividerci per il colore della macchina e percorrere determinate strade…. -.-‘
    idea sciocca, ma almeno un minimo di organizzazione potrebbero darcela quei geni che stanno svolgendo i lavori!!

  9. Anche io ieri sera ho impiegato 3 ore per arrivare alla Storta, partendo da via Oriolo Romano, solo facendo poi la Sacrofanese e allungando di non so quanti KM, il tutto co un bimbo di 2 anni a bordo auto.

    Purtroppo queste nostre segnalazioni dubito che interesseranno questi animali che ci mettono i piedi in testa.

  10. Da due giorni impiego oltre 2 ore per percorrere i 10 km che separano il mio ufficio da casa. E di queste, più di un’ora da via Oriolo Romano a Grottarossa.
    L’idea che la mia vita potrà essere così per quasi un mese mi getta nello sconforto più profondo.

  11. Ho un negozio al centro commerciale delle Rughe. Da due giorni possiamo organizzare partite a carte fra commercianti. I Clienti sono praticamente spariti, anzi sono praticamente prigionieri sulla Cassia Bis. E’ mai possibile che puntualmente sotto le festività natalizie, come si verifica da due anni, in un momento in cui l’economia non è delle migliori, qualche cervellone ha riscontrato urgenti problermi di stabilità sul viadotto della Cassia bis che collega Formello alle Rughe ? Non ci sono forse gravi responsabilità delle ditte che precedentemente hanno fatto gli stessi lavori? Organizziamo un comitato valido per cercare di risolvere al più presto ed in maniera definitiva il problema.

  12. Iniziare i lavori a ridosso delle vacanze natalizie è già folle, senza considerare che la rampa di accesso al raccordo anulare è chiusa (doveva riaprire a novembre 2009, pare riaprirà ad Aprile 2010). Ieri al lavoro ho fatto un’ora e mezzo di ritardo, oggi chissà…però io i miei ritardi LI PAGO, dato che me li detraggono dallo stipendio…vivere in una città che funziona è davvero così impossibile? O forse abbiamo qualche incapace a dirigere i lavori?

  13. vista l’improduttività di singole inziative, segnalo a tutti la creazione del gruppo
    “la cassia infinita” su facebook, invitando tutti ad iscriversi e diffondere l’adesione:
    http://www.facebook.com/home.php?filter=app_2361831622#/group.php?gid=198592701868&ref=mf

    se invece di fare fantapolitica i citati politici vogliono dare ai cittadini una risposta SERIA e contestuale possono approfittare di questo punto di incontro.
    grazie a buona giornata a tuttti

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome