Home ATTUALITÀ Roma, multe pazze: entro Settembre la sanatoria

Roma, multe pazze: entro Settembre la sanatoria

Manca poco a mettere la parola fine alle multe pazze a Roma. Maurizio Leo, assessore capitolino al Bilancio, ha ieri annunciato che entro dieci giorni la Giunta Comunale delibererà la mini-sanatoria relativamente alle multe comminate per violazioni compiute fino a tutto il 31.12.2004.

Il Comune di Roma, come da VignaClaraBlog.it anticipato il 14 settembre, fungerà da apripista nell’applicazione della norma approvata dal Parlamento che consente la cosiddetta “definizione agevolata” delle multe per infrazioni fino al 2004. Insieme alla delibera – ha spiegato l’Assessore – sarà allegato un discliplinare che stabilirà le linee guida e le modalità d’invio delle lettere da parte della Gerit, gruppo Equitalia, agente di riscossione per il Comune di Roma.  La Gerit dovrebbe quindi cominciare ad inviare le lettere ai primi di Ottobre. Nelle stesse sarà indicato come procedere per il pagamento agevolato delle contravvenzioni. Stando a quanto comunicato dal Campidoglio, si potrà pagare solo l’importo originario della multa, con l’aggiunta delle spese postali e di un aggio di riscossione ridotto al 4%. In pratica la multa tornerà all’importo iniziale, leggermente maggiorato, di solito pari ad una cifra tra un quarto e un terzo di quella che si raggiungerebbe con la normale cartella esattoriale. Nel caso la vecchia multa fosse prescritta saranno gli uffici comunali a provvedere alla cancellazione del debito.

Inoltre, spiega poi il sito capitolino, per voltare pagina sulla vicenda delle cartelle pazze, oltre alla sanatoria sulle multe fino al 2004, il Comune offre anche la possibilità di rateizzare le contravvenzioni del 2005. Chi voglia cominciare a capirne qualcosa può cliccare qui, fermo restando che sono previsti due tipi di rateizzazione: fino a 5mila euro ed oltre 5mila euro. Invece per le multe del 2006 arriveranno una serie di avvisi bonari che serviranno per “ricordare” che c’è una multa da pagare prima che la stessa si traduca in una cartella esattoriale. (red.)

NdR: i nostri precedenti articoli, da ottobre 2007, sulle multe pazze a Roma: clicca qui

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome