Home ATTUALITÀ Roma – multe pazze: ecco la sanatoria

Roma – multe pazze: ecco la sanatoria

Ad ottobre arriva la sanatoria per le multe antecedenti al 2004. Lo ha annunciato Maurizio Leo, parlamentare ed assessore al Bilancio del Comune di Roma che fungerà da apri-pista nell’applicazione della norma inserita nel decreto anti-crisi approvato dal Parlamento prima dell’estate.

Queste le indicazioni fornite dall’assessore: per le multe prima del 2004 aspettare la comunicazione della Gerit dove sarà riportato, multa per multa, l’importo da pagare incluso il 4% in più (che corrisponde al rimborso dovuto alla Gerit per l’attività di riscossione); per quelle prese prima del 2005 è invece già prevista la possibilità di rateizzare mentre per il 2006 partirà dal Comune una serie di «avvisi bonari» che serviranno solo a ricordare ai contribuenti che c’è un conto da pagare.

A Roma saranno tra i 400 ed i 600mila gli automobilisti (per un totale di 2,7 milioni di verbali) a beneficiare della sanatoria ante 2004. Dal punto di vista operativo si è quasi pronti. Leo ha infatti confermato che il Comune e la Gerit sono a buon punto e che quindi le prime comunicazioni ai contribuenti potrebbero partire già ad Ottobre.

A riguardo il sindaco Alemanno ha espresso la sua soddisfazione dicendo “Abbiamo ottenuto una legge nazionale per fare questa sanatoria e abbiamo approvato delibere conseguenti. Siamo pronti a voltare pagina rispetto all’accumulo di multe e cartelle pazze del passato. Si e’ trattato di errori nel computo degli interessi e delle penali, era quindi doveroso un cambiamento da parte della nostra amministrazione e per questo ringrazio Leo nella doppia veste di parlamentare ed assessore”.  (rd.)

 

NdR: i nostri precedenti articoli, da ottobre 2007, sulle multe pazze a Roma: clicca qui

 

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. Bella noizia per le centinaia di migliaia di automobilisti romani che non hanno pagato vecchie multe , ma una beffa per chi, come me, ha pagato due multe per divieto di sosta e ora si è vista arrivare dalla GERIT due cartelle e dovrebbe pagare quasi 100 euro per ciascun verbale per aver pagato a suo tempo la contravvenzione in ritardo (non sono in grado di ricostruire l’entità del ritardo, ma presumo pochi giorni).
    Se ci sono altri nelle mie condizioni, possiamo fare una richiesta collettiva a Maurizio Leo, parlamentare ed assessore al Bilancio del Comune di Roma ?

  2. E’ una cattiva notizia anche per chi usa rispettare il codice della strada. Dopo aver subito i danni provocati dall’altrui menefreghismo, ora subisce il danno delle mancate entrate nelle casse pubbliche. Senza contare che la maggior parte delle infrazioni non viene neanche sanzionata… Un’altra bella idea da “Paese degli idioti furbi”.
    D’altronde, da uno che è stato nominato Assessore e che non si dimette da Deputato, cosa ci si può aspettare?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome