Home ARTE E CULTURA Rosa Mileto, comandante del XX Gruppo di Polizia Municipale, a colloquio con...

Rosa Mileto, comandante del XX Gruppo di Polizia Municipale, a colloquio con VignaClaraBlog

Vigili Urbani RomaIn via Caprilli 11, sede del XX Gruppo di Polizia Municipale, di solito ci si va a ritirare una multa. Ma per una volta noi ci siamo andati per un motivo ben più stimolante: intervistare la d.ssa Rosa Mileto, comandante del Gruppo. Stimata dai collaboratori e dal Comando Generale, tanto da essere stata riconfermata a pieni voti nell’incarico in occasione del riassetto dell’organico avvenuto a Gennaio 2009, Rosa Mileto è un comandante affabile e sorridente, disponibile a discutere serenamente dei piccoli e grandi problemi del vasto territorio – 187 kmq e 150mila residenti – del XX Municipio.

Negli uffici troviamo un clima sereno. “E’ un gran bel Gruppo questo – ci tiene subito a precisare la d.ssa Mileto – forse il miglior Gruppo dei 19 Municipali di Roma o quantomeno di tutti quelli nei quali ho lavorato ed è per questo che sono felicissima di essere stata confermata in questo incarico”.

A via Caprilli fanno capo 237 agenti di cui 87 donne. Un Vigile ogni 630 abitanti mentre la media di Roma è 1 a 500.
Oltre il 70% dei 237 sono impiegati nei servizi esterni, dalla viabilità – che ne assorbe gran parte – alla sicurezza, dall’abusivismo edilizio e commerciale alla tutela dell’ambiente, tutti compiti poco conosciuti a gran parte dei cittadini che identificano nel vigile urbano solo l’uomo (o la donna) dal blocchetto facile. “Soffriamo di una cronica carenza nell’organico – ci dice il comandante – ma nonostante ciò cerchiamo di adoperarci al meglio per essere sempre al servizio della comunità. Spesso il nostro è un lavoro oscuro, fatto da tanti interventi quotidiani di cui si conosce poco. Ma alla Polizia Municipale ed al mio Gruppo non interessa essere sotto i riflettori, a ripagarci è sufficiente la stretta di mano del cittadino al quale abbiamo risolto un problema”.

Con la d.ssa Mileto abbiamo affrontato alcuni temi di stretta attualità.

Ponte Milvio isola pedonale. “L’esperimento effettuato dal 26 al 30 Giugno ha dato esiti molto positivi. Qualche lieve ripercussione sul traffico solo la prima vvuu5.jpgsera, poi è filato tutto lisco. Tanta la soddisfazione registrata fra i residenti, i frequentatori della Piazza ed anche fra gli operatori commerciali, soprattutto dopo che abbiamo differito l’inizio del blocco dalle 21.30 alle 22.00″. Non ha dunque dubbi la d.ssa Mileto sulla riuscita dell’operazione, voluta dal presidente del XX Municipio, Gianni Giacomini, ed “organizzata in modo perfetto da Luciano Catalani, vice comandante del Gruppo, al quale deve andare tutto il merito dell’esito positivo” sottolinea. La buona accoglienza riservata alla novità, fatti salvi alcuni dissensi a livello politico locale, ha indotto il Comando del Gruppo, di concerto con il Municipio, ad applicare la pedonalizzazione per tutti i fine settimana di Luglio nelle sere del venerdì e del sabato (come già annunciato da VignaClaraBlog il 3 luglio). Ad Agosto nessun blocco, la pedonalizzazione ricomincerà a Settembre.

Viabilità zona Ponte Milvio. “Con la prossima apertura del parcheggio dovremo apportare qualche modifica alla viabilità locale” ci segnala la d.ssa Mileto. Ma è alla nostra domanda su quando sarà attuato il senso unico di marcia in via della Farnesina che il comandante non ha esitazioni: “lo faremo durante agosto, dando seguito finalmente alla Risoluzione 6/2008 del Consiglio del XX Municipio  che solo oggi riusciamo ad attuare a causa di ristrettezze di bilancio”. Dunque al rientro dalle vacanze troveremo questa novità: Via della Farnesina e via Ranuccio Farnese saranno a senso unico: la prima da Piazza Ponte Milvio fino a Via Duchi di Castro e la seconda lo sarà in direzione via Orti della Farnesina.

Decentramento. Abbiamo chiesto se, vista la vastità del territorio, non fosse auspicabile l’istituzione di presidi locali nei quartieri più periferici per assistere meglio i cittadini . “Abbiamo già una sede decentrata, piccola ma efficiente, a Cesano. Ma il decentramento non è la soluzione migliore perché, a parità di risorse, decentrare vorrebbe dire frazionare quest’ultime oltre a duplicare funzioni ed uffici. La strada giusta invece è ottimizzare il nostro lavoro, tendere sempre al massimo livello di efficienza, snellire i processi operativi, aumentare il numero degli agenti nei servizi esterni per essere più vicini ai cittadini”.

Vigile di quartiere. E in tema di vicinanza, è prossima l’istituzione anche nel nostro territorio del Vigile di quartiere? “Si è prossima – ci dichiara il vigili33.jpgcomandante -in virtù di un finanziamento della Regione Lazio. Questa figura sarà istituita nella zona di Labaro-Prima Porta, un’area densamente popolata dove si avverte la forte necessità di una costante presenza per il controllo della mobilità e della sicurezza stradale”. Ed in effetti, il vigile di prossimità, accanto al carabiniere ed al poliziotto, è la figura che sembra dare ai cittadini il maggior senso di tranquillità nelle strade. Il Consiglio del XX Municipio ne chiese l’istituzione, proprio nelle suddette zone, già nel 2008 con la Risoluzione n. 27.

Servizio notturno. E’ vero, o è solo una diceria, che per il servizio notturno il XX Gruppo dispone di una sola autopattuglia? “Purtroppo è vero – ci conferma – ma sfatiamo il fatto che sia solo un nostro problema. Tutti i gruppi municipali hanno solo una pattuglia notturna. Alle loro spalle però opera una struttura gestita dal Comando Generale con una suddivisione della città per quadranti. All’occorrenza una seconda pattuglia di rinforzo può fare fronte alle emergenze notturne dei singoli Gruppi”.

Volontariato e Polizia Municipale. Chiediamo alla d.ssa Mileto se e come il suo Gruppo si avvalga dei volontari. “Abbiamo una stretta collaborazione con gruppi di ‘giovani anziani’ desiderosi di rendersi utili alla comunità ai quali è stato affidato il presidio all’entrata ed all’uscita di parecchie scuole del territorio con soddisfazione dei genitori. Così facendo, oltre a fornire un servizio utile, si da loro modo di sentirsi ancora parte attiva della società. Purtroppo vigiliurbani.jpegsul territorio del XX Municipio insistono tantissime scuole e non riusciamo a garantire a tutte questo servizio”. E avvalersi di questi ‘giovani anziani’ per tutelare, ad esempio Ponte Milvio dagli atti vandalici dei writers? “Questa proposta non mi convince – esclama – solo l’autorità riconosciuta e la possibilità di poter intervenire sanzionando può fungere da deterrente contro gli atti vandalici”.

Via Mastrigli. Sul caso discarica/residence di Via Mastrigli la d.ssa Mileto ha le idee molto chiare. Non entra nel merito della discarica, sarà l’inchiesta giudiziaria a determinare fatti e responsabilità. Ma sul residence (NdR in merito al quale il giorno dopo questa intervista La Repubblica ha pubblicato un video sconcertante che non è stato dunque oggetto del nostro colloquio) dichiara di aver avanzato delle precise proposte che gradualmente ma in tempi brevi potrebbero risolvere il caso. Per dovere d’ufficio non è potuta entrare nei dettagli e noi non abbiamo insistito.

Comunicazioni via email. Salutiamo la d.ssa Mileto con un’ultima domanda un po’ provocatoria. Visto che oggi l’email è lo strumento più diffuso per comunicare e come tale fortemente incentivato anche all’interno della Pubblica Amministrazione, possibile che il XX Gruppo di Polizia Municipale non abbia ancora un indirizzo di posta elettronica per dialogare con i cittadini? “Ho chiesto un mese fa l’implementazione di diverse caselle di posta per facilitare il rapporto dei cittadini con il mio Gruppo e le stiamo aspettando. Nel frattempo chiunque desideri fare una segnalazione via mail la invii a questo indirizzo rosa.mileto@comune.roma.it, avrà sempre una risposta”.

Visita la nostra pagina di Facebook

7 COMMENTI

  1. finalmente un comandante che più che guardare alla sede del comando generale e al campidoglio guarda al territorio che deve gestire. Brava. Però c’è un neo: a chiedere gli indirizzi di posta elettronica ci doveva pensare molto prima di un mese fa. . Buona giornata a tutti. Emilio

  2. Devo dissentire totalmente. Ogni volta che è stato chiesto un intervento a tutela delle abitazione di Via Riano il XX municipio non esiste.
    -macchine parcheggiate giorno e notte in doppia fila, i residenti intrappolati non possono uscire, si chiama il corpo dei vigili e ci si sente rispondere :sempre voi di via riano.
    -ore 6,30 inizia lo scarico dei furgoni del mercato sotto le abitazioni senza usare lo spazio a loro predisposto dietro il centro commerciale, perchè scomodo e piccolo, chiamiamo i vigili, ma la risposta è: i commercianti devono lavorare, noi invece ………….
    Dal 2006 sul XX municipio si potrebbe scrivere una brutta enciclopedia.

  3. Sempre voi di via Riano a borbottare !!
    Cara Elsa scherzo, abito a Ponte Milvio e quindi in parte sono coinvolta anche io dalle situazioni che descrivi. Però scusami ma non sono d’accordo sul modo con cui le approcci. A che serve telefonare alle 6.30 del mattino ai Vigili ? Non puoi oggettivamente pretendere che a quell’ora una pattuglia si precipiti lì per quel motivo. Prendi invece una macchina fotografica, scatta qualche foto dove si vedono bene le targhe e inviala via mail al Comandante, tanto più che ora ci ha dato anche il suo indirizzo e solo per questo già mi è piaciuta. Poi vediamo cosa succede. Ciao. Martina

  4. Cara Martina pensi che non sia stato fatto?
    Abbiamo chiesto circa un anno fa un incontro con il Comandate proprio per questi motivi, ma non ci ha ricevuto e quindi come comitato cittadini di Ponte Milvio abbiamo scritto anche al comando generale della polizia municipale, ma non è accaduto assoltutamente nulla.
    I vigili di pattuglia ci dicono che hanno ordini ufficiosi di non fare multe perchè i commercianti si vanno a lamentare che il lavoro è diminuito. E’ una vergogna.
    Per le 6.30………è perchè volevo semplicemente uscire con la macchina per andare in vacanza e ho dovuto posticipare la partenza aspettanto che qualcuno spostasse il furgone , ore 8.20. Ciao alla prossima Elsa

  5. @ Elsa:
    avete scritto, ma vi hanno risposto? Perché a me non solo non hanno risposto ma, dopo i miei solleciti, mi hanno detto che non rispondono mai. A nessuno. A prescindere dai contenuti.

  6. Gent.ma comandante Mileto, grazie innanzitutto per l’intervista rilasciata a VCB. Mi permetta una domanda. Lei conosce bene il traffico dei nostri quartieri e sa altrettanto bene che in molte vie “critiche” (Vigna Stelluti, Flaminia Vecchia, P.le Ponte Milvio ecc.) la principale causa del traffico non è il numero di auto circolanti, ma quello delle auto in doppia o tripla fila che impediscono il normale defluire dei veicoli. Io posso comprendere le lamentele riguardo la scarsa dotazione di risorse (anche umane) che ha a disposizione. Ma, per fare un esempio, mi spiega che senso ha mettere due (2) vigili all’incrocio C.Francia/v. Flaminia Vecchia a chiacchierare pacificamente tra loro e a manovrare manualmente un semaforo (che è stato inventato proprio per funzionare automaticamente), quando in quelle stesse strade c’è l’anarchia più totale che fa pensare che il Codice della Strada non sia mai stato scritto? Non sarebbe più utile lasciar funzionare il semaforo da solo (magari impostando tempi diversi a seconda dell’orario) e mandare i vigili a riportare l’ordine, evitando che chi vuole andare a farsi un cappuccino lasci il Suv in mezzo alla strada bloccando l’autobus e alcune centinaia di persone?
    Spesso si sente dire che i vigili lasciano correre perché i commercianti “fanno pressione”.. e non vado oltre. Io spero siano solo dicerie, anche perché tra i tanti compiti del suo Corpo non vi è certo quello del rilancio del commercio. Per questo già c’è un Assessorato comunale, la Camera di Commercio, la Confcommercio, ecc.
    Che ne dice di muoversi con forza, almeno nelle vie ad alto scorrimento, con quella “tolleranza zero” tanto cara ai nostri governanti?
    La ringrazio.
    Buon lavoro.

  7. Si può sottoscrivere in pieno (garbo incluso) quanto scritto da Paolo? E ci si può augurare una risposta da parte della Dottoressa Mileto e dei suoi “agenti”, non necessariamente scritta…., anche nei fatti, ce ne accorgeremmo lo stesso.
    Grazie

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome