Home AMBIENTE Insugherata: niente piu’ liquami a Tomba di Nerone

Insugherata: niente piu’ liquami a Tomba di Nerone

“Dopo tre mesi di ripetute segnalazioni finalmente sono stati eseguiti i lavori per bloccare la fuoriuscita di liquami dal terreno nella zona Tomba di Nerone. I lavori hanno interessato un’ ampia zona in prossimità del collettore. Finalmente chi entrera’ nella Riserva dall’ ingresso di Tomba di Nerone non sara’ piu’ costretto ad attraversare la vasta zona melmosa che si era creata nella bella valle del fosso dell’ Acqua Traversa”.

Ce lo comunica con orgoglio Robin Hood, comitato spontaneo per la tutela dell’Insugherata, e certamente un po’ del merito di questo importante intervento gli spetta visto che in questi mesi con cadenza settimanale ha ispezionato l’area documentando il grave danno ambientale in atto.

A margine di questa notizia e’ lo stesso Robin Hood a dichiarare pero’ che “restano aperti alcuni interrogativi: innanzitutto l’ ostinato silenzio di alcune istituzioni e degli Enti gestori dell’ area, messi al corrente di questo grave fatto, sin dall’inizio. Poi l’accertamento delle responsabilità su chi ha provocato questo evento; infine la necessità di una bonifica dell’ area che per mesi ha assorbito acque sporche e liquami (verrà fatta? a spese di chi?)”.

[GALLERY=399]

Ora ad essere ripulito dovrà essere il fosso. Le foto qui pubblicate, scattate da Robin Hood nel mattino di oggi 8 giugno, sono una ulteriore conferma di come le acque del fosso dell’ Acqua Traversa continuano ad essere inquinate dagli scarichi civili.  (red.)

2 COMMENTI

  1. Ringraziamo Robin Hood e il comitato spontaneo per la tutela dell’Insugherata per i risultati ottenuti nella campagna di contrasto al degrado della riserva naturale.

    Rimane sempre inquietante la mancanza di impegno da parte del Municipio (a parte pochi consiglieri) e da parte dell’Assessore all’Ambiente Fabio De Lillo, completamente sordi alle segnalazioni da parte dei cittadini.

    Roma ha bisogno della partecipazione attiva dei cittadini, di molti più comitati spontanei e di “Robin Hood” che si impegnino su questioni di interesse comune, ma di amministratori come Fabio De Lillo, non sappiamo cosa farcene, basta ricordare la latitanza di De Lillo sullo scandalo del PARCHEGGIO/DISCARICA di Via Mastrigli.

    Grazie Robin Hood,

    Comitato Cittadini
    Villaggio dei Cronisti

    ccvcronisti@live.it

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome