Home ARTE E CULTURA Ponte Milvio, Pino Corati alla Torretta Valadier

Ponte Milvio, Pino Corati alla Torretta Valadier

“Scultura” con la S in evidenza, quindi scultura intesa come cultura”. Questa e’ l’impressione che Pino Corati vuole trasmettere ai visitatori che alla Torretta Valadier di Ponte Milvio potranno ammirare le sue opere nel periodo 5 – 11 Giugno dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 17.30 alle 19.30.  “E’ la mia terza personale di sculture, la seconda alla Torretta, l’altra era in Via Margutta. Dieci anni fa ho cominciato a prendere contatto con la pietra, a capire la tridimensione” ci confida Corati.

Saranno esposte una ventina di sculture, sono figure in vari tipi di alabastro alte intorno ai 40/70 centimetri che interpreta a modo suo cercando di tirar fuori da una scultura un’emozione piu’ che una figura accademica. L’alabastro grigio, trasparente, agata, marrone, e’ una materia che trova molto congeniale. “Mi ispiro – chiarisce lo scultore – con il massimo dell’umilta’, guardando la pietra, e’ lei che mi suggerisce. Parlo con la pietra, alcune volte riesco a comunicare di piu’ con l’alabastro che con alcuni esseri umani. Non realizzo mai un bozzetto, la mia piu’ che passione e’ un modo di essere. Ho un polso rotto da quarantanni in seguito ad una caduta, pero’ tutto passa quando prendo in mano lo scalpello”.

Pino Corati nasce come pittore, grafico pubblicitario e illustratore per quarant’anni. Ha illustrato copertine di libri, di dischi, per la RCA una monografia su David Bowie, riviste. Corati ci dice che attraverso quelle copertine da lui illustrate ha capito cosa abbia significato fare il grafico “entrare nella sintesi di un altro creativo che puo’ essere uno scrittore. Ho sempre avuto un segno pittorico molto scultoreo”.

Alessandra Stoppini

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome