Home AMBIENTE Via Mastrigli: il gruppo PD del Comune di Roma presenta un dossier

Via Mastrigli: il gruppo PD del Comune di Roma presenta un dossier

via mastrigliIl Comitato Cittadini Villaggio dei Cronisti comunica che “domani Venerdi’ 8 Maggio, alle ore 12.00 presso la Sala Riunioni dei Gruppi consiliari del Comune di Roma in via delle Vergini 18, il Gruppo del PD, nel corso di una conferenza stampa, consegnera’ un dossier, annuncera’ clamorose iniziative ed illustrera’ tutti gli aspetti inquietanti della vicenda di Via Mastrigli (400 anime stipate in 136 celle, con letti a castello, senza finestre, con bombole del gas e stufette elettriche) che getta un’ombra pesante sulla trasparenza della politica per la sicurezza condotta dal Sindaco Alemanno. Interverranno il Consigliere Comunale Athos De Luca, il Capogruppo PD Umberto Marroni, il Presidente del Comitato Via Mastrigli Alvise Di Giulio, il Coordinatore del Circolo PD del XX Municipio Claudio Marinali e il Capogruppo del PD in XX Municipio Alessandro Sterpa” (Red.)

 Per conoscere l’intera vicenda di Via Mastrigli clicca qui

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. Veramente senza polemica alcuna e sperando che finalmente la situazione a via mastrili si sblocchi e soprattutto si risolva.

    Il fatto è che questi comunicati ti tolgono le parole di bocca anche non volendo:

    oggi annunciano dossier, clamorose iniziative e aspetti inquientati sulla vicenda via Mastrigli ma quando questi stessi amministravano Roma cosa hanno fatto per risolvere il problema?

    Per carità, meglio tardi che mai Ma diella situazione di via Mastrigli che si trascina dagli anni Ottanta, come spiegato e ricordato più volte da VCB, sono in grand parte responsabili proprio i rappresentanti di quel Pd che negli utim i15-20 anni hanno governato in Campidoglio dimenticandosi di via Mastrigli.

    Gli stessi Athos De Luca e Umberto Marroni che interverranno alla conferenza stampa non certo stati eletti lo scorso anno in aula Giulio Cesare. Così come Sterpa non è alla prima consigliatura in XX Municipio e, dato il suo indiscusso interessamento alla vicenda Mastrigli, avrebbe potuto sollecitare anologhi dossier, prese di posizion ie interventi quando in cmapidolgio governava la sua parte politica.

    Prima di annunciare una documentazione che “che getta un’ombrapesante – promettono – sulla trasparenza della politica per la sicurezza condotta dal Sindaco Alemannono” nell’ultimo e unico anno in cui guida il Comune di Roma farebbero meglio a fare una sana, onesta e più credibile autocritica.

    Angela

  2. Veramente senza polemica alcuna, ma se prima di mettersi in cattedra si studiassero le situazioni forse si eviterebbero brutte figure. Responsabile di via Mastrigli sarebbe Veltroni e predecessori ?? A parte che la prima bonifica dell’area l’ha fatta proprio il precedente Sindaco (mentre l’attuale si è limitato ad inviare sul posto solo a fare sfoggio di cravatte una tale De Lillo) delle coperture politiche a livello nazionale di cui ha goduto e gode il proprietario della discarica e del palazzone ne vogliamo parlare ? Forse è sfuggito (volontariamente ?) alla commentatrice che il figlio del proprietario era candidato nella lista del pdl nelle elezioni 2008 ?
    Forse è sfuggito alla commentatrice che il problema Mastrigli è esploso con forza solo da 2 anni a seguito della discarica e che quindi se c’entra Veltroni c’entra anche Alemanno ?
    Mi appello alla redazione: filtrate i commenti che vengono scritti senza cognizione di causa !
    Vincenzo

  3. A me invece sembra che la polemica sia il suo forte Angela.

    Pensa che ai residenti interessi stabilire di chi è la colpa della situazione di degrado in cui versa da anni via Mastrigli ?

    Spiace contraddirla signora Angela, ma non è compito nostro, a noi interessa soltanto che venga risolta una volta per tutte questa squallida vicenda.

    Poi non è certo colpa del partito democratico o del comitato villaggio dei cronisti o dei residenti se Alleanza Nazionale candida un Callara’ nelle proprie liste e contemporaneamente non muove un dito contro il residence.

    Qualche dubbio la solleva questa questione, che ne dice ?

    Il comitato del villaggio dei cronisti si chiede perche’ Alemanno non interviene: io la risposta ce l’ho, ma me la tengo.
    Saluti

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome