Home AMBIENTE Insugherata – Robin Hood: scorre il tempo scorrono i liquami nessuno interviene

Insugherata – Robin Hood: scorre il tempo scorrono i liquami nessuno interviene

rhE’ trascorso piu’ di un mese da quando il Comitato Robin Hood ha segnalato agli organi di stampa ed al XX Municipio la fuoriuscita dal terreno, all’interno della Riserva dell’Insugherata, di un consistente flusso di liquami. Da quella data Robin Hood ha effettuato periodici controlli ed oggi amaramente ci comunica che “nonostante le ripeture segnalazioni nulla e’ stato fatto”.

“I liquami continuano a riversarsi nel terreno tanto da impedire l’accesso ai sentieri, a meno di indossare un alto paio di stivali. Una vasta zona paludosa e maleodorante interessa ora l’area posta al termine del sentiero di accesso di Tomba di Nerone. Quello che meraviglia – prosegue la nota di Robin Hood – è che fino ad oggi niente è stato fatto, neppure un intervento esplorativo per capire qual’è la natura della fuoriuscita di liquami. A nulla sono serviti gli appelli inviati ai presidenti della Regione Lazio e del XX Municipio ed oggi anche il Fosso dell’ Acqua Traversa continua a presentare consistenti schiume e rifiuti di origine domestica”.

[GALLERY=359]

Ricordiamo a tal proposito che della contaminazione delle acque del Fosso lo stesso Presidente del XX Municipio ne ha dato conferma con una mail inviata al Comitato Robin Hood nella quale si dice che “…tali acque presentano un’abbondante schiuma di origine sconosciuta…..dai risultati delle prove chimico-batteriologiche risulta che tali acque sono contaminate da liquami di origine civile…”

 E dunque Robin Hood si chiede “quanto costerà al contribuente la bonifica dell’ area e dei fanghi originati dai liquami” visto che piu’ passa il tempo e piu’ aumentano.  E chiede inoltre “se è vero che lo Statuto degli Enti preposti alla gestione dell’ area prevede che il loro compito e’ di concorrere a promuovere tutte le iniziative dirette ad eliminare o prevenire ogni forma di abusivismo edilizio, nonché le situazioni di degrado ambientale determinate da ogni forma di inquinamento, come ad esempio l’inquinamento acustico, luminoso, elettromagnetico, idrologeologico, atmosferico e del suolo perchè fino ad oggi nessuno di chi doveva controllare è intervenuto?”

L’annosa questione e’ chi controlla il controllore? E per quanto riguarda la splendido parco dell’Insugherata se lo chiedono i residenti della zona Cassia, Tomba di Nerone, Villaggio dei Cronisti preoccupati e indignati da tanta indifferenza da parte degli organi pubblici. Per fortuna che Robin Hood, Comitato spontaneo per la tutela della Riserva Naturale dell’Insugherata , veglia, vigila e documenta, il tentativo di svegliare le coscienze è ammirevole. (Red.)   

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Il giorno 3 giugno e’ stata sistemata la perdita della fognatura in questione.
    Speriamo che tutto torni come prima nel piu’ breve tempo possibile….

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome