Home AMBIENTE Il piano parcheggi a Roma Nord 5 anni dopo, cosa e’ cambiato...

Il piano parcheggi a Roma Nord 5 anni dopo, cosa e’ cambiato e quali alternative

PUP SI - PUP NOSi al parcheggio di Piazza di Vigna Stelluti e no ai PUP di parco Belloni e Piazza Jacini. Queste sono state le conclusioni condivise da cittadini e amministratori al termine della assemblea pubblica che si è tenuta il 17 Aprile 2009 presso la parrocchia di San Gaetano. L’incontro tra Amministratori, Associazioni e Cittadini è stata promosso dal Comitato Cittadino XX Municipio e dalla Associazione Fleming Vigna Clara per la mobilita’ in collaborazione con il Comitato Parco Belloni per confrontarsi sulla situazione del Piano Parcheggi nel XX Muncipio con particolare riferimento a Vigna Clara e Fleming. All’incontro hanno partecipato numerosi esponenti del XX Municipio:  gli assessori Giuseppe Molinari e Marco Perina ed i Consiglieri Alessandro Cozza, Giorgio Mori e Marco Tolli. L’Assessore Stefano Erbaggi ha raggiunto l’assemblea al termine della riunione. Per i Comitati Cittadini erano presenti Stefania Ascalone e Federica Pischiutta del Comitato Parco Belloni, Daniele Ottazzi in rappresentanza dell’ Associazione Fleming Vigna Clara per la mobilita’, Rosanna Oliva e Nico Angelini per il Comitato Cittadino XX Municipio.

La Riunione è stata preceduta da una presentazione di diapositive preparate da Stefania Ascalone. Sono poi seguiti 4 interventi con relative domande dei Comitati su altrettanti temi sempre inerenti ai parcheggi ai quali gli Assessori ed i Consiglieri del XX Municipio presenti hanno risposto.

Dal confronto è comunque emerso che il Municipio è favorevole al parcheggio di Vigna Stelluti mentre non ritiene utili e proponibili i parcheggi di Largo Belloni e Piazza Jacini. Sul quest’altimo benché la convenzione sia già stata attivata, l’assessore Marco Perina ha fatto presente che è in fase di studio un piano alternativo al parcheggio che prevede la realizzazione di circa 60 posti macchina a raso su Via Jacini. L’eventuale messa in opera di questo piano renderebbe di fatto inutile la costruzione del parcheggio interrato. di Daniele Ottazzi che auspicando collaborazione e comunicazione tra i cittadini ed i propri amministratori per determinare di comune accordo le scelte sul territorio ha posto l’accento sull’aspetto propositivo delle Associazioni e Comitati di Quartiere. E’ seguito l’intervento dello Studio Legale Lemme in qualità di rappresentante legale del condominio di Via Benassi sulla questione del parcheggio privato mascherato da PUP sulla collina di via Ronciglione. Lo studio legale ha lamentato l’inerzia della pubblica amministrazione chiedendo quali siano le azioni che il XX Municipio intende intraprendere. L’assessore Giuseppe Molinari ha affermato che il XX Municipio non era a conoscenza della questione e che comunque metterà in atto tutte le azioni per sollecitare l’ufficio competente del Comune.

Il secondo intervento ha visto Federica Pischiutta, rappresentante del comitato Parco Belloni domandare quali siano le azioni che il XX Municipio intende intraprendere per chiudere definitivamente la questione del progetto del PUP su Parco Belloni in modo che la risoluzione del XX Municipio su Parco Belloni non resti lettera morta.  L’assessore Marco Perina ha assicurato di aver trasmesso all’assessore Marchi del Comune di Roma tutti gli atti fornendo l’assicurazione che il Parcheggio su Parco Belloni non si farà. L’assessore Molinari ha aggiunto che il Municipio ha inviato entro il 12 febbraio all’ufficio competente del Comune l’indicazione del XX Municipio sulla quantità dei PUP da realizzare ponendo l’accento sull’impatto negativo sulla viabilità di Corso Francia che l’apertura contemporanea di tanti cantieri avrebbe prodotto.

Il terzo intervento ha visto Sandra Giannoccaro disquisire in generale sul piano Parcheggi della zona Vigna Stelluti e Fleming dimostrandosi sicura che il parcheggio a Largo Belloni non si farà mentre ritiene che la battaglia sarà sul parcheggio di Piazza Jacini con il rischio di dover pagare un risarcimento alla società convenzionata. Per evitare questa ipotesi la signora Giannoccaro ha ipotizzato il riposizionamento in compensazione del Parcheggio di Piazza Jacini in altre zone come Via Ragno, Piazza Carli o Via Città di Castello: L’ultima proposta ha visto numerosi presenti esprimere il proprio dissenso. La risposta del Consigliere Cozza ha evidenziato come il XX Municipio con i suoi atti ha dimostrato la sua contrarietà sia al parcheggio di Piazza Jacini, benché in fase di convenzione, che al parcheggio di Largo Belloni ponendo l’accento sull’importanza del supporto dei Comitati dei Cittadini. Da parte sua l’Assessore Marco Perina ha dichiarato, anche a costo di rendersi impopolare, che le scelte debbano essere compiute da chi è stato eletto in virtù del potere di rappresentanza.  Alla sua considerazione ha risposto Mario Attorre che ha affermato il diritto dei cittadini alla partecipazione così come stabilito dal regolamento del Comune di Roma. È  quindi intervenuto il consigliere Marco Tolli illustrando la necessità di un piano di riassetto globale del traffico locale dove alcune iniziative potranno essere realizzate mentre per altre porebbero nascere delle difficoltà. In mertio alle compensazioni il Consigliere Tolli ha poi evidenziato che queste possano anche essere localizzate in altre zone del Comune di Roma al di fuori del XX Municipio.

Il  quarto intervento ha visto Rosanna Oliva, del Comitato Cittadini del XX Municipio, evidenziare come nel piano parcheggi del Comune di Roma  siano 1400 i box sotterranei del XX Municipio dei quali ben 1290 solo nel quadrante Fleming-Vigna Clara. Inoltre ha precisato che il Parcheggio di Piazza Jacini, contro il quale in queste settimane sono state raccolte circa 650 firme, non è definito “convenzionato “nell’ordinanza Alemanno, quella alla quale ora si deve fare riferimento, e che contro la vecchia convenzione del 1998 furono a suo tempo presentati due ricorsi pendenti al TAR: il primo da parte dei residenti del condominio del numero 23 ed il secondo da parte dei commercianti. A nessuno dei due dibattimenti la società affidataria si è presentata. Il consigliere Mori è intervenuto facendo presente che l’unico parcheggio che il Municipio ritiene strategico è quello di Piazza di Vigna Stelluti. Al termine della riunione l’assessore Marco Perina ha mostrato agli intervenuti, su richiesta del sigg. Filippucci, il progetto del parcheggio di Piazza Jacini.

Una notizia certa è che l’Ufficio extradipartimentale Parcheggi del Comune di Roma ha comunque convocato per il giorno 23 una “conferenza dei servizi” relativa al piano parcheggi di Roma Nord.

Visita la nostra pagina di Facebook

6 COMMENTI

  1. Aldilà dell’interessante dibattito su pup si pup no, il particolare che mi ha colpito di questo resoconto è che ci sono ancora politici che vantano la supremazia della politica sul diritto-dovere dei cittadini alla partecipazione nelle scelte che impattano sulla loro vita. Che sia previsto o no dal regolamento del Comune, questo è un diritto sacrosanto dei cittadini che prescinde dall’aver delegato qualcuno con un migliaio di voti di preferenza ad esercitare il ruolo di amministratore locale. Perchè è di questo che stiamo parlando, non di un amministratore interplanetario del cosmo nel quale fare un atto di fede per la vita! La supremazia della politica è un concetto vecchio, il politico=principe ed il cittadino=suddito sono equazioni vecchie, superate dal tempo, dai fatti e dalla storia e stupisce vedere ancora che ci siano nostri rappresentanti che dicano ai cittadini “tu stai là zitto e buono che a decidere ci penso io”. Dario.

  2. Grazie per il servizio sull’assemblea e per la documentazione messa a disposizione sul vostro Blog.
    Però non so se per i problemi che da vari giorni ho sul mio pc non sono riuscita a scaricare il pdf “I nostri si e i nostri no”, o meglio ad aprirlo dopo averlo salvato. E’ un probelma solo mio?

  3. Condivido l’opinione di Dario. Devo ricordare che anche in occasione dell’incontro fra il XX e gli abitanti di via del Podismo, l’Assessore Perina sottolineò che comunque ogni decisione in merito alla casetta sarebbe spettata agli amministratori. Allora mi sembrò di essere tornata a scuola, in classe, in balia della volontà degli insegnanti e mi scandalizzò che nessuno notasse e quindi si ribellasse a quel ” comunque comandiamo noi”. Grazie Dario per aver dato voce ai miei pensieri!

  4. E possibile come abitante del municipio XX partecipare come osservatore alla conferenza dei servizi convocata per il giorno 23 dall’Ufficio extradipartimentale Parcheggi del Comune di Roma? nessuno lo sa? e se no a chi si puo chiedere il resoconto di quella conferenza?
    se qualcuno lo sa puo rispondere ? grazie

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome