Home ATTUALITÀ Il Campidoglio e L’Espresso: se la vedranno gli avvocati

Il Campidoglio e L’Espresso: se la vedranno gli avvocati

toga.jpgIl Campidoglio ed il gruppo Espresso-La Repubblica sono ai ferri corti da questa mattina, subito dopo l’uscita dell’ultimo numero del settimanale L’Espresso nel quale un lungo e dettagliato articolo dal titolo “poltronissime Alemanno” riporta che  “fra assunzioni a tempo determinato e contratti di consulenza con personale esterno, in un anno sono entrate al Comune 182 persone che costeranno alle casse pubbliche 18,5 milioni e mezzo di euro solo fino al 2010”.  A meta’ giornata il Campidoglio ha annunciato un’azione giudiziaria con un secco comunicato: “Vista la gravita’ delle affermazioni e l’infondatezza delle notizie diffuse, il sindaco Gianni Alemanno ha dato incarico all’avvocatura di attivare tutte le azioni giudiziarie per tutelare l’immagine del Comune di Roma”.

Ma che dice “Poltronissime Alemanno” ? In estrema sintesi, che il Sindaco avrebbe assunto  “in meno di un anno, con contratti a tempo determinato, 182 persone tra dirigenti, funzionari, collaboratori degli assessorati e comandi di ogni genere. Per una spesa complessiva, tra stipendi lordi e oneri previdenziali, head.gifche tocca i 18 milioni e mezzo. Ad esempio, solo per l’Ufficio Stampa – spiega l’articolo – sono state assunte 24 persone, per un costo che per il 2008 e il 2009 supera 1,4 milioni di euro di cui 400mila per il capo ufficio stampa.  Per i 4 dirigenti dell’Ufficio extradipartimentale per la sicurezza la spesa è invece di oltre 1 milione di euro”.  In termini economici e di bilancio, i 18,5 milioni di euro “andranno rifinanziati, in gran parte, alla fine del 2010 in quanto la maggioranza dei contratti scade  alla fine del prossimo anno”.
Emiliano Fittipaldi, autore dell’articolo, ha poi spulciato tutte le delibere adottate dalla Giunta Alemanno giungendo alla conclusione che “oltre un terzo delle decisioni prese finora dal sindaco e dalla sua squadra hanno riguardato solo l’assegnazione di incarichi esterni”.

Un articolo imbarazzante senza dubbio, quand’anche risultasse confermato in minima parte, un articolo pesante come un macigno che qualche ora fa ha fatto esclamare al Sindaco ” Oggi ho presentato querela per diffamazione a mezzo stampa, sia dal punto di vista penale che civile al gruppo Espresso-La untitled.jpgRepubblica. E’ assolutamente falso che questa amministrazione stia spendendo soldi per stipendi d’oro. La notizia, tra l’altro, e’ stata presentata in maniera assolutamente equivoca. Vengono presentati come stipendi annuali quelli che in realta’ sono stipendi pagati all’interno di un biennio, siamo dunque assolutamente dentro le norme. La spesa poi e’ piu’ bassa rispetto a quella della precedente amministrazione perche’ ci sono meno consulenze. Abbiamo puntato –  ha spiegato Alemanno – su una realta’ virtuosa che attragga dirigenti validi e che possa dare ai cittadini romani la migliore amministrazione. Lo ripeto, si tratta di assunzioni e nomine che sono assolutamente dentro le regole”.

In medio stat veritas? La parola ai Giudici del Foro di Roma. Nel frattempo chi volesse leggere per intero l’articolo potra’ farlo cliccando qui  (Red.)

.

Visita la nostra pagina di Facebook

8 COMMENTI

  1. Mah, sembrava che con Veltroni si fosse toccato il fondo, ma – se risultassero vere anche metà delle accuse – bisogna ammettere che Alemanno ce la sta mettendo tutta per fare peggio.

  2. 400.000 mila euro ogni due anni al capo ufficio stampa: ma è lo stesso capo ufficio stampa che ha gestito i comunicati della donazione al papa che hanno fatto fare una figuraccia al Sindaco ? Alemanno, 400.000 lirette di vecchio cono dagli, no euro!

  3. Ci auguriamo che il Sindaco Alemanno si preoccupi di assegnare nel bilancio del Comune sufficienti fondi per bonificare il parcheggio/discarica abusiva di Via Mastrigli, per rimuovere le fonti di pericolo per la sicurezza dei cittadini del Villaggio dei Cronisti.
    email: ccvcronisti@live.it

  4. Attenzione comitato cittadini dei cronisti, che alcuni lettori di vcb non gradiscono tutta questa insistenza perche’ il comune ci liberi da discariche, accoltellamenti e degrado. Bisogna intervenire con parsimonia.

  5. Nessuna novità da questo articolo dell’Espresso. E’ la logica della conquista del potere da parte delle cordate che hanno sorretto l’elezione. Accadeva prima, è sempre accaduto ed accade pure oggi. Solo che da qualche anno lo chiamano spoil system, tanto per non fare capire alla gente comune che sempre di raccomandati e raccomandazioni si tratta. Peccato, Alemanno ha perso l’occasione di distinguersi dagli altri, lui che da oppositore tuonava contro la pletora di consulenti esterni di Veltroni, oggi se ne imbarca ben 182, quasi fosse un barcone in arrivo a Lampedusa !
    Nessuna novità dunque. Novità sarebbe stata se così non fosse stato …. e dal silenzio dei lettori-pretoriani sempre schierati a difesa di certi ambienti si capisce che sono in imbarazzo pure loro, una volta tanto, forse perchè hanno letto questi numeri: http://speciali.espresso.repubblica.it/grafici/alemanno/01.html
    Buona Domenica.

  6. Caro Leando, non so come Lei faccia a lanciare questo oscuro monito agli amici del comitato civico. Di cosa devono temere i cittadini? di battersi apertamente contro situazioni di degrado e di inquinamento? I cittadini devono ingoiare sopprusi e prepotenze senza fiatare ? E chi sono questi lettori a cui non piace l’impegno civile dei romani su questioni così basilari? 🙁
    Saluti a tutti,

  7. Chi sono questi lettori cara Francesca ? Sono quelli che ogni volta che si parla di Giacomini, di Alemanno o delle loro giunte si precipitano a costruire muri di parole per proteggerli. Per fortuna si contano sulle dita di una mano. Non ti curar di loro ma guarda e passa, continuiamo con l’impegno civile. Dario

  8. Signora Francesca, vivendo in prossimità di via Mastrigli il mio intervento era evidentemente ilare e riferito a chi ci accusava di intasare vigna clara blog con le nostre lamentele. Mi sono scusato con il signor Vincenzo (a cui davano
    fastidio i nostri interventi) ma la situazione a Via Mastrigli è talmente grave e l’indifferenza del XX municipio e del sindaco alemanno cosi’ vergognosa, che rimanere in silenzio è impossibile.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome