Home ARTE E CULTURA Diego, primo nato del 2009 a Roma, a colloquio con VignaClaraBlog

Diego, primo nato del 2009 a Roma, a colloquio con VignaClaraBlog

diego.jpgIl piccolo Diego Mandarà è nato all’Ospedale San Pietro-Fatebenefratelli, in via Cassia 600, in una notte particolare, quella di Capodanno, 39 minuti dopo la mezzanotte e per questo motivo è il primo nato del 2009 a Roma. Siamo andati ad intervistarlo al Reparto Maternità dell’Ospedale, mentre si riposa dentro il suo lettino insieme agli altri neonati. E’ un piccolo divo e molto gentilmente si è prestato a rispondere a qualche domanda tra una poppata ed un’altra di mamma Erika che gli ha prestato la voce.

.Diego, innanzi tutto benvenuto su questa terra e buon anno! Sai di essere il primo nato del 2009 e che addirittura il Sindaco Gianni Alemanno è venuto a trovarti recando con se un mazzo di fiori per la tua mamma e “La grande enciclopedia di Roma” per te? Che domande che mi fai! Certo che so di essere il primo nato della città! Altrimenti non avrei deciso di nascere dieci giorni in anticipo ti pare? Ma tu non mi hai portato nulla? Un sonaglino, un orsacchiotto o una tutina celeste?

Ti piace il tuo nome? Si, è un nome da vero uomo, l’ha scelto mio padre!

Sei figlio unico? No, ho una sorellina, Benedetta che ha un anno e mezzo. E’ poco più grande di me quindi potremo giocare insieme, basta che mi faccia sempre vincere naturalmente….

Molti neonati intorno a te piangono invece abbiamo notato che tu sei calmo e tranquillo. Ma cosa c’è da piangere mi domando? Qui abbiamo tutto quanto ci serve, siamo il centro di questo piccolo mondo, io sono il più famoso e anche il baby più carino.

Vuoi raccontarci di questi 9 mesi trascorsi nella pancia della Mamma? E’ stato interessante osservare il mondo dal di dentro, da un luogo tranquillo e sicuro. Mi sono preparato ad entrare nel mondo però ragazzi che fatica che è nascere! Tutti che ti guardano e poi una signora mi ha anche preso a schiaffi!

Diego vuoi descriverti per la gioia dei nostri lettori? Sono alto 50 centimetri e peso 3,340 chilogrammi. Ho i colori caldi e mediterranei della mia bella mammina.

Domani mattina te e la tua mamma uscirete dall’Ospedale e tornerete a casa a La Storta dove abitate. Sei emozionato? Un pochino si, sono pur sempre un bambino. Mi domando se la mia cameretta sarà pronta e anche la culla con un bel cuscino morbido dove fare tanti bei sogni.

Ti mancherà il frastuono legato alla tua nascita? Beh non posso negare che tutto il viavai di ieri di giornalisti, radio e tv mi ha fatto piacere. Quando sarò grande la mia Mamma mi farà vedere tutti i ritagli di giornale e ripenserò a questi momenti vissuti in prima pagina. Poi, quando saprò usare internet, mi farà vedere anche VignaClaraBlog.it con questa intervista!

Caro Diego rinnoviamo i nostri più sinceri auguri a te ed alla tua famiglia. Desideri rivolgere anche tu un augurio? Mi piacerebbe che in questo mondo al quale mi sono affacciato da un giorno e mezzo ci siano sempre belle notizie come quella della mia nascita. Ma ora basta mi sono stancato voglio dormire con il pollice in bocca. Ciao!

Senza voler rubare la scena al piccolo protagonista della nostra storia ci rivolgiamo ad Erika, la mamma di Diego, la quale ci dice ” Sono molto felice e non mi aspettavo che il mio parto avesse tutta questa notorietà. La mia è una bella famigliola composta da mio marito Dario che ha 34 anni, la piccola Benedetta e il nuovo nato. Io e Dario ci siamo conosciuti in ambito lavorativo e ci siamo sposati 3 anni e mezzo fa. La notte di Capodanno del 2009 è stata per me indimenticabile, il parto è stato abbastanza semplice. Colgo l’occasione per ringraziare tutti a partire dal personale dell’Ospedale, tutte le persone che hanno fatto gli auguri a me e a Diego e voi di VignaClaraBlog che siete venuti addirittura a trovarci”.
Alessandra Stoppini

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome