Home ATTUALITÀ Parcheggi a Ponte Milvio – Lunedi 24 l’inizio dei lavori

Parcheggi a Ponte Milvio – Lunedi 24 l’inizio dei lavori


Inizieranno Lunedì 24 Novembre 2008 i lavori di realizzazione del parcheggio nella zona dell’ex mercato di Ponte Milvio. Ce lo ha comunicato con orgoglio il presidente del XX Municipio Gianni Giacomini in un intervista che ci ha concesso questa mattina insieme all’assessore Giuseppe Molinari ed al Consigliere Cristiano Pasero. Un momento dell’intervista con Il presidente del XX Municipio Gianni GiacominiNell’area dell’ex-mercato, che era stata sgomberata dalle baracche questa estate, troverà posto un parcheggio a raso che sarà in grado di ospitare circa 100 posti auto con una tariffa oraria di 50 centesimi. La durata dei lavori che non dovrebbero avere impatto sulla viabilità di Via di Tor di Quinto è prevista in 60 giorni.

Durante alcune interviste i negozianti di Via di Tor di Quinto si sono dimostrati soddisfatti della realizzazione del parcheggio avanzando solamente alcune perplessità sulla data di svolgimento dei lavori che, durante le festività Natalizie, potrebbero causare un aggravamento della situazione del traffico già caotica in quel periodo.

A breve saremo in grado di pubblicare i disegni del progetto.

Visita la nostra pagina di Facebook

7 COMMENTI

  1. Sono curioso di sapere di cosa sia orgoglioso il presidente Giacomini…

    Speriamo che, declassata l’area a parcheggio “tariffato”, serva almeno ad applicare la “tolleranza zero” nei confronti dei tanti che – impunemente – intralciano il traffico della zona.

    Sempre troppo tardi.

  2. Quanto sono costati e chi ha pagato le centinaia di manifesti affissi a Ponte Milvio, a Corso Francia e in tante altre zone nei quali il presidente Giacomini con i suoi 4 assessori e i consiglieri della maggioranza annunciano l’inizio dei lavori ? Non sarebbe stato meglio mettere la notizia sul sito del municipio senza spendere nulla ? Pochi che sono qualche migliaio di euro l’avranno spesi. Se sono soldi loro va tutto bene. Ma se sono soldi pubblici, in questo periodo di crisi potevano proprio essere risparmiati.
    Gradirei una risposta. Grazie e buona sera. Silvia

  3. La curiosità espressa da Silvia è legittima forse più di quanto espresso; perchè se è vero – sicuramente sarà così – che i manifesti li ha pagati la PdL, è sicuramente vero che quel parcheggio sarà realizzato – SPERIAMO, perchè di pose della prima pietra ne avvengono in continuazione – con i soldi dei contribuenti.
    Aggiugno di più; se è facile ammettere che alcune delle persone citate sul quel manifesto abbiano avuto un ruolo nella vicenda, vien da chiedersi quale sia stato il ruolo ed a che titolo rilasci interviste il consigliere Pasero, atteso che il bando di aggiudicazione è del dipartimento del Comune di Roma.
    Vien da pensare che nella politica di oggi convenga essere satelliti piuttosto che pianeti.

  4. E allora lei che è presidente della commissione trasparenza indaghi per favore. Perchè visto che il nome Giacomini è scritto a lettere cubitali mi viene da pensare che i manifesti sono stati fatti con i soldi del municipio, poichè so che la presidenza dispone di fondi dei quali non deve rendere conto al consiglio. Ma i soldi della presidenza, prima di essere tali, non sono soldi pubblici ? E se sono stati spesi per pubblicità politica sono stati spesi male, molto ma molto male.
    La invito a darci una risposta, lei è uno dei pochi che lo fa. Grazie ancora. Silvia

  5. perché metterla a verde quell’area era troppo bello, no? ma sì, facciamo un bel parcheggio, anzi, io proporrei di spianare la torretta del valadier là davanti e creare altri bei posti per i suv e le mini-car, per tutti i gusti! se non ci fosse da piangere, ci sarebbe da ridere a ricreare mentalmente la scena di “amici miei”…

  6. Ma se invece di stare ad accusare sui manifesti ed altro riconoscessimo che il Presidente si è mosso ed è riuscito ad ottenere i lavori del parcheggio compreso lo stanziamento ed altro? Sicuramente non sono venuti da soli.

    Personalmente non penso che i manifesti li abbia pagati il Municipio. Sono a firma della PDL e quindi li avranno pagati loro.

    Basta con queste accuse, abbiamo altro di più serio a cui pensare.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome