Home ATTUALITÀ XX Municipio – Sterpa (PD): il Vice Presidente e Assessore Perina si...

XX Municipio – Sterpa (PD): il Vice Presidente e Assessore Perina si dimetta

comunicati-stampa.jpg“Il Gruppo del Partito Democratico del Municipio Roma XX ha presentato un’interrogazione al Presidente Giacomini nella quale si evidenzia come l’Assessore e Vice Presidente Perina si trovi ad essere, contemporaneamente, membro del CDA del Consorzio Cortina d’Ampezzo (finanziato per oltre il 50% dal Comune di Roma), nonché parte in un giudizio proprio contro lo stesso Comune con riferimento ad attività del Consorzio” lo annuncia in una nota di questa mattina Alessandro Sterpa, Capogruppo PD al XX Municipio.

“Dalla documentazione prodotta nell’interrogazione emerge che il Comune di Roma è rappresentato nell’Assemblea del Consorzio dal Direttore del Municipio in cui Perina è Vice Presidente e che il CDA, nel quale è presente anche personale tecnico dipendente del Municipio, è il vero organo di governo del Consorzio.Per queste ragione – dichiara Sterpa – crediamo che le dimissioni di Perina siano un atto doveroso per garantire l’amministrazione ed i cittadini del nostro Municipio”

“Abbiamo deciso di trasmettere l’interrogazione al Prefetto di Roma e al Segretario Generale del Comune di Roma affinché ciascuno adotti gli atti necessari per fare chiarezza, presto ed in profondità” conclude Sterpa. “Il PD si aspetta che il Presidente Giacomini si faccia garante del buon andamento dell’amministrazione municipale, ritirando la delega all’Assessore ed investendo della questione gli stessi organi dei quali noi chiediamo l’intervento”
Alessandro Sterpa – Capogruppo PD Municipio Roma XX –

La questione sarà affrontata fra poco più di un’ora, nel Consiglio Municipale convocato per stamani alle 11 presso la sede di Via Sabotino 4.

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. Spero sia l’inizio di un processo che chiarisca il ruolo, il senso e la funzione di un Consorzio stradale che pochi vogliono e troppi subiscono. Il Sindaco Alemanno potra’ approfittare di questa richiesta di chiarezza per approfondire se ha ancora un senso far pagare ai contribuenti la manutenzione delle strade di tale consorzio e per i residenti far pagare de facto due volte (la prima sotto forma di imposte la seconda con la voce quota consortile.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome