Home ATTUALITÀ I love shopping a Vigna Clara

I love shopping a Vigna Clara

In attesa dell’autunno le boutiques di Vigna Clara si rifanno il look (di Alessandra Stoppini)

love_shopping.jpgGirando per Vigna Clara con il viso abbronzato e il ricordo delle vacanze appena trascorse ancora nella mente,  le fashion victims del quartiere, alla maniera della scrittrice inglese Sophie Kinsella autrice del best seller “I love shopping”, hanno trovato, per la gioia dei loro occhi, alcuni negozi di abbigliamento completamente rinnovati. Ed allora abbiamo fatto un giro anche noi, rigorosamente a piedi, perché la circolazione in auto per le strade di Vigna Clara è cosa impossibile, ma questa è un’altra storia….

Cominciamo dalla boutique ETHIC al 187 di Via di Vigna Stelluti, che si è spostata di pochi metri dal negozio precedente inaugurandone uno grande il doppio. Il negozio non può non essere notato, con le sue tre vetrine luccicanti ad angolo.

[GALLERY=167] 

Dentro si possono acquistare i classici piccoli golf di vari colori da abbinare a vestitini dalla linea morbida. Piccoli cappotti come tocco finale. Quest’anno la novità sono i gilet a losanghe per la donna di classe e gonne di lana con fiocco vezzoso davanti. I colori dominanti sono il grigio il blu il marrone ma anche tessuti stampati che sono la caratteristica di questa linea che, come è scritto nel cartellino abbinato ad ogni capo, vengono confezionati con materiale naturale e non con fibre sintetiche. Il 90% del loro prodotto è lavorato e confezionato interamente nel territorio italiano mentre il restante 10% viene prodotto in India e in Cina ma assolutamente senza sfruttare il lavoro della popolazione minorile.

A Piazza Filippo Carli, sotto i portici al numero 12, la boutique GITER si è rifatta completamente il look dopo aver vestito generazioni di signore della zona. In questo negozio si trovano solo capi firmati dalle grandi case di moda italiane ed estere. In una vetrina appena rinnovata è esposto un originale cappotto nero di lana a fiori che, dal taglio, ricorda il tipico stile che andava di moda negli anni settanta.

[GALLERY=170] 

Nell’altra vetrina invece il tartan scozzese rosso abbinato al nero, che ricorda lo stile inglese riveduto e corretto, la fa da padrone. E’ una vetrina che si fa notare e che cattura lo sguardo di chi passa. All’interno sono esposti abiti stile impero di vari colori per una signora “bon ton, bon genre”. Anche qui preziosi e delicati golfini da stringere sopra abiti a maniche corte. I colori di punta, ci ha  spiegato la cortese titolare della boutique, sono il viola il grigio e i colori acidi per le donne che vogliono e sanno osare. In un manichino un grintosissimo giubbino di pelle abbinato ad un morbido golf dolcevita a righe bianco e beige sopra pantaloni chiari di velluto che  sicuramente farebbe la felicità di una donna dal forte carattere.

Lasciati i portici di Piazza Filippo Carli ed imboccata la discesa di via Bodio, girando a destra su Via di Corso Francia dopo pochi metri troviamo il negozio BRANDY MELVILLE aperto lo scorso luglio e ultimo nato di una catena di abbigliamento proveniente dalla Francia. I motorini parcheggiati nel cortile antistante fanno capire che è molto frequentato dalle adolescenti del quartiere. Si vedono infatti arrivare a piccoli gruppi oppure accompagnate dalle mamme, le quali spesso ne approfittano per acquistare anche per loro  stesse qualcosa di trendy che qui si trova in abbondanza.

[GALLERY=169] 

Questo negozio infatti è il paese dei balocchi di collodiana memoria di queste Piccole Donne versione 2000: gonne corte da vertigine, magliette di  tutti i tipi e qualità a tinta unita o a righe, “felpe furbette”, giacche strette e corte in vita, svariati modelli di golf, abitini da Lolita ed accessori vari come borse e ninnoli da polso ed orecchini di plastica ma anche fermagli da “jeune fille”. Per le sorelle più grandi camicie di cotone a righe di ogni colore dal rosa pallido al celeste passando per il blu stile Eton. Le Piccole Donne soddisfatte escono dal negozio con i loro numerosi pacchi  stretti come trofei tra le mani, le mamme un po’ meno mentre rimettono a posto gli scontrini con la carta di credito nel portafogli sorridendo a denti stretti.

Ed infine segnaliamo per tutte le giovani signore del nostro quartiere ma non solo, le poche che ancora non la conoscono, una piccola ma deliziosa boutique: BAL in Via della Farnesina 35/A che ha aperto i battenti esattamente due anni fa. Accanite “modaiole” del quartiere, se avete una serata importante, un evento speciale, ci sono gli irrinunciabili vestiti che Beatrice ha scelto per voi: chic e sexy allo stesso tempo, glamourous con maniche corte anche d’inverno, al ginocchio, sagomati per essere al centro dell’attenzione.

[GALLERY=168]

Come tocco finale consigliamo di abbinare al vestito i particolari orecchini in pietra dura rilegati in argento di vari colori. Da BAL abbiamo notato due capi che saranno il “must” della stagione invernale 2008-2009: le cappe nere e color mauve e i golf a collo alto carta da zucchero e nero, lunghi ed appoggiati sui fianchi. Per i primi freddi morbide sciarpe a righe di lana con cuoricini, ma anche in velluto.
Buon shopping da Alessandra Stoppini

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome