Home AMBIENTE Cesano – riapre la Scuola Angelini con il solito ed annoso problema

Cesano – riapre la Scuola Angelini con il solito ed annoso problema

scuola.jpgA Cesano, La scuola Angelini di Via Sforzini è ubicata in una via stretta e senza uscita, strada che, tutti i giorni sia all’inizio che al termine delle lezioni, è completamente bloccata dagli scuola-bus e dalle auto private dei genitori che accompagnano i propri figli. Una strada bloccata, senza uscita, senza parcheggi, senza svincoli o aree di manovra, significa una cosa sola: totale insicurezza dei bambini. In caso di incidente o di malore nessun mezzo di soccorso potrebbe accedervi. Da anni i residenti chiedono che la scuola venga messa in sicurezza realizzando una nuova e più funzionale strada di accesso ma da anni le loro richieste restano inevase, nonostante la risoluzione n.28 del 19 settembre 2006 del XX Municipio con la quale si impegnava il Presidente del Municipio e gli Assessori Municipali ai Lavori Pubblici e alle Politiche Scolastiche ad attivarsi in tal senso.

Ne abbiamo già parlato lo scorso 13 Agosto su segnalazione del nostro lettore Michele Pacifici ed al nostro articolo seguì l’amaro commento di Francesca “anch’io ho avevo paura per i miei figli che andavano a scuola con il pullman e ho fatto parte del comitato di genitori , abbiamo fatto firmare petizioni, protestato, bloccato la strada alle macchine, fatto riunioni con le autorità, ci è anche stato detto che erano stati stanziati dei soldi provenienti dalla vendita della centrale del latte ….adesso mio figlio ha 20 anni !”

E’ mai possibile – si chiedono i cittadini – che un bisogno così concreto di sicurezza venga tanto disatteso proprio in un periodo in cui di sicurezza – al Comune di Roma ed al XX Municipio – si parla tanto ?
“Sicurezza non è solo rimuovere baracche, bonificare aree ed istituire numeri verdi. Sicurezza è garantire ai cittadini di poter fruire dei propri diritti, compreso quello di poter mandare i figli a scuola in tutta serenità” ci dice un genitore.

Chiudemmo il nostro articolo del 13 Agosto auspicando una risposta, quantomeno interlocutoria, dell’Istituzione di prossimità alle istanze locali. Risposta che ad oggi non è arrivata. Nel frattempo a Cesano, in via Sforzini, comincia il nuovo anno scolastico con il solito annoso problema: alla scuola Angelini è difficile arrivare, impossibile uscire, come verificabile dalle foto di oggi inviateci da Michele Pacifici.
[GALLERY=163]

Nostri recenti articoli correlati
13 Agosto – Cesano, alla scuola Angelini è difficile arrivare, impossibile uscire   

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Innanzi tutto rilevo con molto piacere che questo blog, con alcuni articoli riguardanti Cesano, inizia ad avere una vocazione municipale più che di quartiere. Vuol dire che questo blog cresce ed è cresciuto a dismisura grazie al lavoro degli amministratori e agli innumerevoli contributi dei cittadini.

    Per dovere di cronaca ripeterò le stesse cose che ho scritto in un altro blog il 27 Maggio del 2008, anche perchè dall’ultimo 27 Maggio non è cambiato nulla.

    Il progetto e lo stanziamento economico, della strada di collegamento tra via Sforzini e via Colle Febbraro, sono fermi in Municipio dal Maggio 2005, in quanto è necessaria una variante urbanistica al piano regolatore. Variante che mi sono preso la briga di sbrigare nella precedente consiliatura.
    Devo dire che ho incontrato non pochi problemi. Il progetto era fermo perché la realizzazione della variante era vincolata a dei requisiti che il progetto doveva avere e che in parte sono riuscito a reperire, ovvero: usi civici, parere geologico e parere della Regione.
    Arrivati all’ennesima ed ultima riunione con l’Ass. Morassut all’urbanistica, della precedente Giunta capitolina, e il VI Dipartimento del Comune di Roma, che si occupa delle varianti al piano, i tecnici passando all’esame il progetto realizzato dal Municipio, hanno verificato un palese errore progettuale: il catastale non collimava con il disegno del progetto stesso. C’è bisogno di riprogettare e inviare al VI Dip. per iniziare le procedure di variante che dovranno passare in consiglio Comunale.

    In ogni caso nella prossima seduta di Consiglio, convocata il 15 Settembre alle ore 10.30, ho protocollato una QUESTION TIME all’Ass. Clarke per avere informazioni sulle procedure e le iniziative che sono state messe in atto, in questi primi sei mesi da parte della Giunta del Municipio Roma XX , per la realizzazione della variante urbanistica che permetterà la costruzione della nuova strada.

    Daniele Torquati
    Consigliere Municipio Roma XX – Partito Democratico –
    danieletorquati@virgilio.it
    3937951544

  2. Ciao Consigliere, come saprai io vivo la realtà di Cesano da circa 10 anni e in questi anni ho sentito dire e parlare di molte cose: la rotatoria su Via di Baccanello con incrocio Via della Stazione di Cesano., il parco giochi per i bambini, appunto l’apertura della strada per accedere alla scuola , la nuova scuola, il marciapiede e l’illuminazione pubblica su Via Prato Corazza ( quasi risolta grazie a te e a Giuseppe MOCCI), le fogne, la rete del gas etc etc. Ci sono cose che però non possono aspettare 20 anni, come dice Francesca. Vale a dire che la scuola per la sua ubicazione era già pericolosa venti anni fà. Considera quanto è cresciuta Cesano in vent’anni; quante case sono state costruite e quanti bambini sono arrivati; alla crescita della popolazione di Cesano non è seguito un adeguamento dei servizi. Prendo atto, come ti ho detto personalmente del tuo impegno, ma , come dire, l’unione fa la forza e chissà che l’ennesima denuncia , su questo o altri blog , non faccia da apripista alle denuncie di tanti altri genitori per risolvere adesso questo problema e poi gli altri . Caro Daniele, se parliamo solo io e te non andremo lontano. Ciao e alle prossime riunioni

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome