Home ARTE E CULTURA Difensore Civico di Roma – il saluto di Ottavio Marotta ai cittadini...

Difensore Civico di Roma – il saluto di Ottavio Marotta ai cittadini romani

Ricordando che il 10 settembre è l’ultimo giorno utile per presentare la propria candidatura alla carica di Difensore Civico di Roma (vedi VignaClaraBlog del 25 Agosto) pubblichiamo il saluto dell’avv.Ottavio Marotta ai cittadini romani.
ottavio-marotta.jpg“Il mio secondo mandato è giunto alla sua conclusione. Come previsto dalle norme, si sta procedendo alla definizione di un nuovo Difensore civico per la città di Roma. Sono stato eletto a dicembre 2004 dal Consiglio comunale di Roma. Decaduto, secondo le norme, al rinnovo del mandato del Sindaco dopo 19 mesi. Rinominato dal Presidente del Consiglio comunale di Roma nel giugno 2007, ho esercitato il mio mandato per circa 33 mesi. Sarebbero potuti essere di più se le procedure per la rielezione prevedessero delle norme di salvaguardia a favore dei cittadini. I mesi trascorsi senza un Difensore civico nominato hanno sicuramente limitato la possibilità di intervenire sulle inadempienze e sulle inefficienze dell’Amministrazione comunale e delle aziende collegate”.

“Migliaia di cittadini si sono rivolti al mio Ufficio, magari solo per chiedere una informazione. In molti casi queste richieste si sono trasformate in “istanze”. I cittadini hanno chiesto al Difensore civico di intervenire nei confronti di quello che ritengono una irregolarità, una disfunzione, una procedura sbagliata del Comune di Roma o delle aziende a lui collegate.
Cosa posso fare come Difensore, tutto e niente. Posso chiedere agli uffici o alle aziende di rivedere le loro decisioni o posso far notare una incongruenza nell’applicazione delle norme e/o dei regolamenti. Ma non posso ordinare nulla. In realtà quasi mai le strutture non si sono adoperate per verificare quello che i cittadini richiedevano. Quando le richieste erano motivate, gli uffici comunali o le aziende hanno provveduto a risolvere il problema.
Il bilancio della attività del mio Ufficio è largamente positivo. Manca però una conoscenza diffusa del ruolo e delle possibilità del Difensore civico. Sono ancora troppo pochi i cittadini che conoscono le attività dell’Ufficio e quindi sono ancora troppo pochi quelli che ci si rivolgono. Nella prospettiva sarà necessario aumentare la nostra capacità comunicativa, per far conoscere il ruolo e le possibilità del Difensore civico nella città di Roma.
Altri due temi sono importanti da affrontare per il futuro.
Il primo riguarda i poteri del Difensore civico. Attualmente sono limitati al sollecito verso i responsabili degli uffici. Sarebbe utile almeno ipotizzare un potere di intervento in caso di inadempienze gravi degli uffici o servizi.
Altro tema riguarda la decadenza dopo l’elezione della nuova assemblea di consiglieri. Attualmente il Difensore civico rimane in carica 45 giorni dopo la nuova elezione. Questo termine può non bastare per eleggere il nuovo Difensore. Anche se è riconosciuto da tutti il miglioramento delle attività gestite dal Comune, una realtà così complessa come la gestione dei servizi su un territorio così vasto e variegato può sempre essere migliorata perché il Difensore civico è uno stimolo fondamentale per il rafforzamento dei diritti dei cittadini”.

La Redazione di VignaClaraBlog saluta e ringrazia l’avv.Marotta per il prezioso lavoro svolto a favore dei cittadini ricordando l’intervista che le rilasciò circa un anno fa, a pochi mesi dalla sua seconda elezione: eccola qui.  

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome