Home AMBIENTE Comune di Roma – Croppi, assessore alla Cultura, si interessa di Ponte...

Comune di Roma – Croppi, assessore alla Cultura, si interessa di Ponte Milvio

ponte-milvio.jpgDa Sandro Bari, Presidente del Comitato per il Tevere, e Francesca Di Castro, vice Presidente dell’Associazione Roma Tiberina, riceviamo il resoconto del loro incontro – anticipato nell’intervista del 3 Agosto –  con l’Assessore alla cultura di Roma, Umberto Croppi 

“Raggiungiamo l’Assessore Croppi nel suo ufficio in piazza Campitelli, mentre Roma bolle nel mezzogiorno del 7 agosto e gli uffici pubblici smobilitano per ferie. Anche l’assessore è in partenza, siamo gli ultimi ad incontrarlo prima delle vacanze. È persona gentile e determinata, non usa giri di frasi. Ci presentiamo, Francesca Di Castro e io, con le nostre qualifiche, a nome e/o in rappresentanza di Italia Nostra, del Gruppo dei Romanisti, del Comitato per il Tevere, della nostra associazione Roma Tiberina. Siamo stati annunciati come studiosi, esperti, interessati in particolare ai problemi culturali e ambientali della zona Roma Nord. I nostri programmi erano già sul tavolo dell’assessore: per quanto concerne il XX Municipio, rivalutazione e risanamento della zona riparia di competenza, creazione dell’Oasi di Ponte Milvio, ipotesi di navigazione fluviale didattica da un approdo sotto ponte Milvio, auspicata creazione di un Parco del Tevere Roma Nord (NdR vedi articolo di Novembre 2007) .. e questo è solo l’inizio.

Esiste poi il tema pressante della riqualificazione del Foro Italico, quanto mai attuale. L’argomento interessa particolarmente l’assessore che ci apre alla speranza di un possibile intervento di restauro del Complesso, ipotesi naturalmente da verificare alla ripresa delle attività. Per quanto riguarda le iniziative ambientali, sarà coinvolto l’Assessore Fabio De Lillo che ci auguriamo di incontrare al più presto.
Il breve e conciso colloquio ci ha fatto sperare che anche i cittadini, stavolta, possano dire la loro e partecipare, come previsto dalle norme, all’attività dell’amministrazione capitolina. Noi abbiamo offerto la nostra disponibilità per quanto possiamo renderci utili.

Due giorni prima analogo colloquio si era svolto col Presidente del Municipio Roma XX, Gianni Giacomini, in presenza di due assessori. La sensazione era stata identica: disponibilità, apertura, affabilità. Si gettano quindi le basi per una maggiore collaborazione coi cittadini del XX Municipio la cui voce, ci sembra, viene tenuta in debito conto: abbiamo infatti tratto la netta percezione che il Presidente, e non solo lui, consulti regolarmente VignaClaraBlog e presti attenzione al contenuto dei suoi articoli.
Già vediamo qualcuno che sogghigna scettico…..ma noi vogliamo essere ottimisti e non avere ostilità preconcette. Auguriamoci di non sbagliare: a settembre tireremo su le prime reti.”
Francesca Di Castro e Sandro Bari

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. Sig. Bari, riporto qui le sue ottimistiche parole ” Il breve e conciso colloquio ci ha fatto sperare che anche i cittadini, stavolta, possano dire la loro e partecipare, come previsto dalle norme, all’attività dell’amministrazione capitolina…. Due giorni prima analogo colloquio si era svolto col Presidente del Municipio Roma XX, Gianni Giacomini, in presenza di due assessori. La sensazione era stata identica: disponibilità, apertura, affabilità. Si gettano quindi le basi per una maggiore collaborazione coi cittadini del XX Municipio la cui voce, ci sembra, viene tenuta in debito conto: a settembre tireremo su le prime reti….”
    e le chiedo: siamo a dicembre, ha tirato su le sue reti, quanti pesci ha preso ? Mi scusi l’ironia ma lette a mesi di distanza queste sue parole mi sembrano imbevute di un ottimismo oltre ogni misura. La saluto. Maurizio

  2. Forse essere ottimisti e avere troppa fiducia nel prossimo è un difetto, e si paga con delusioni anche grosse.
    Lo preferisco, però, all’essere pessimista e sospettare imbrogli e malafede in ogni dove, o prevedere sempre il peggio.
    Per questo motivo non recedo dalla mia sensazione – o chiamiamola speranza – che le cose possano migliorare, per quanto concerne la gestione amministrativa della nostra Città.
    So di essere fuori dal coro: purtroppo chi scrive nei blog lo fa specialmente per lamentarsi, anche perché, se scrivesse per lodare il “potere” o difendere chi lo amministra, sarebbe tacciato di essere “difensore d’ufficio” (così ho qui più volte letto) o di essere “allineato”, o di “avere interessi”, o di avere i “paraocchi politici”, o in breve di essere un “lecchino”.
    Poiché indubitabilmente nessuno può inserirmi in una di queste categorie, dati i miei precedenti – undici anni di denunce di “nefandezze romane” mettendomi contro la maggior parte dei “potenti di Roma” – se mostro ottimismo è semplicemente perché le cose non potranno andare peggio di prima. E lo dico con cognizione di causa, avendo “vissuto” da vicino molti problemi urbani dell’ultimo decennio, gestiti in modo assolutistico dall’Amministrazione ignorando qualunque istanza dei cittadini.
    Naturalmente, avendo avuto modo di avvicinare diversi esponenti dell’Amministrazione, ne ho tratto istintive sensazioni, simpatie o antipatie, che però non posso certo esprimere qui, a chi non conosco di persona, non ho mai visto, non so come si chiami. Se avrò il piacere di incontrarlo, magari prendendo un aperitivo potrò anche sfogarmi con lui sulle eventuali “sòle” ricevute o sulle soddisfazioni avute da questo o da quello, e anche dirgli quanto l’uno o l’altro siano – a mio parere – affidabili o meno.
    Quanto a tirare le somme sulla quantità di pesce tirato su nelle reti, non essendo né politico né un ragioniere, mi limito a constatare che per certi versi è stato molto (abbiamo ottenuto importanti vittorie, per quello che riguarda la mia attività di storico e di ambientalista), per altri versi ci si aspettava di più. Ma per diretta conoscenza, so che la nuova amministrazione (parlo del Comune) si è trovata di fronte a difficoltà di insediamento veramente scoraggianti, perfino nella logistica. Certo, come scriverebbe il saggio di turno, i politici “so’ pagati pe questo!”, quindi devono sapersela cavare. Mi rendo conto però che le difficoltà da affrontare non possono essere superate in tempi brevissimi, e per questo mi impongo pazienza (questa parola così ostica a tutti!).
    Il Gruppo dei Romanisti (www.gruppodeiromanisti.it), del quale faccio parte, ha ricevuto il 3 dicembre scorso nel suo rituale incontro al Caffè Greco, la visita dell’assessore alla Cultura Umberto Croppi e del Sovraintendente ai Beni Culturali Umberto Broccoli. I colloqui si sono protratti per più di un’ora, sono state avanzate richieste e proposte da parte nostra e sono state date risposte da parte loro. Nel Gruppo, ricordo, ci sono storici, archeologi, letterati, urbanisti, studiosi d’ogni genere, che, richiesti, possono cooperare alla migliore gestione della cosa pubblica. È stata fornita la disponibilità ad una collaborazione, che ci auguriamo – stavolta – si verifichi per davvero.
    Per quanto concerne il Municipio Roma XX, credo che i lettori di VCB siano molto più informati di me sulle grane municipali, sui fatti personali dei Consiglieri e degli Assessori, sulle carenze amministrative, sulle beghe politiche che vengono spesso messe in piazza (forse troppo) e che non fanno troppo bene al clima di collaborazione, di apertura, di tolleranza tra “potere” e amministrati. Ma così vuole la libertà di espressione e così sia.
    Spero sempre che VCB sia la lavagna sulla quale tutti possano esprimersi liberamente ed educatamente. E sulla lavagna non si scrivono solo i cattivi, come faceva a scuola l’antipatico delatore di turno.
    Credo sia giusto seguire l’esempio di imparzialità e di misura che ci viene dai moderatori Claudio e Fabrizio, e usare la lavagna di VCB con saggezza e con comprensione, sia per buoni che per i cattivi.

    Buone feste (e buon futuro) a tutti!
    Sandro Bari

  3. Caro Sandro Bari,
    grazie del suo commento.
    Condivido e apprezzo i suoi pensieri totalemente.
    Li prendo in prestito (mi scusarà, spero) per frne il mio personale augurio alla nostra amata città di Roma e al nostro caro VCB per il nuovo anno.

    Buon 2009 a tutti!

    Angela

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome