Home AMBIENTE Abusivismo edilizio – no ai tentativi di speculazione nei Parchi del Lazio

Abusivismo edilizio – no ai tentativi di speculazione nei Parchi del Lazio

Comunicato stampa di Luigi Camilloni, presidente dell’Osservatorio Sociale  

comunicati-stampa.jpg“Bene su potenziamento dei controlli per impedire i tentativi di speculazione edilizia soprattutto all’interno dei Parchi regionali del Lazio, come ad esempio quello di Veio e dell’area naturale protetta dell’Insugherata.” Lo ha dichiarato, in una nota, Luigi Camilloni, presidente dell’Osservatorio sociale, in merito all’approvazione della legge sulla vigilanza degli abusi edilizi, approvata oggi dal Consiglio regionale del Lazio.

“L’augurio è che la Regione Lazio cominci a verificare i tanti ‘furbetti di campagna’ che continuano a costruire nei propri terreni in modo abusivo – prosegue la nota – ben consci che nessuno li troverà, ma soprattutto l’augurio è che i comuni vigilino sui fabbricati che hanno perso i requisiti di ruralità e che devono essere accatastati al Catasto urbano entro il 28 luglio: infatti, sono troppi gli immobili che non risultando accatastati sfuggono, di fatto, ad ogni controllo con gravi danni alle aree naturali protette regionali”.

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. Apprezziamo molto il contenuto di questo comunicato, soprattutto perchè riteniamo che calzi a pennello con il nostro articolo del 15 Maggio relativo ad una denuncia dei residenti di via Panattoni in merito a non chiari lavori edilizi effettuati nel Parco dell’Insugherata che, a loro dire, hanno comportato la chiusura inopinata ed improvvisa dell’unico libero accesso al Parco esistente da decenni, appunto in via Panattoni.
    La denuncia dei residenti è rimasta inascoltata, si aspettavano che quantomeno dal XX Municipio venisse presa in considerazione. Non è detto che abbiano ragione, ma almeno una risposta era loro dovuta….ma tant’è.
    Per rileggere l’articolo è sufficiente cliccare qui
    VignaClaraBlog

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome