Home AMBIENTE Riaperto il Punto Verde Qualità Area di via Cortina d’Ampezzo, ma ci...

Riaperto il Punto Verde Qualità Area di via Cortina d’Ampezzo, ma ci sono ancora problemi

Lettera aperta all’Assessore all’Ambiente del Comune di Roma, Fabio De Lillo: pubblichiamo l’email e le foto inviate oggi da Giovanni Maria Tamponi, Presidente dell’Associazione Scodinzolandia, all’Assessore.

email.gif“Egregio Dott. De Lillo, Venerdì 18 luglio c.a., dopo una serie infinita di procedure burocratiche (atto di diffida, petizione, interrogazione al Sindaco), siamo riusciti attraverso il Suo prezioso intervento a far riaprire il parco del Punto Verde Qualità AREA. Il nuovo concessionario dopo 15 mesi di chiusura arbitraria e ingiustificata ha finalmente desistito. Purtroppo devo però evidenziarLe una nota dolente: chi percorre il parco non può non notare la carenza di manutenzione da parte del gestore (dalle foto in allegato si può constatare l’assoluto degrado del percorso vita: staccionate divelte con pericolo di caduta per la posizione a strapiombo, arbusti che ostruiscono il passaggio, buche sul terreno, etc.:).

L’orario di apertura, che dovrebbe essere, (come per tutti i parchi) dall’alba al tramonto, non viene dallo stesso assolutamente rispettato. Oltretutto non esiste un cartello dell’avvenuta riapertura, anzi il cancello viene addirittura accostato con ancora applicata la dicitura : “AREA DI CANTIERE – VIETATO L’ACCESSO”.
[GALLERY=150]
Eppure la formula dei Punti Verdi è nata per migliorare la qualità urbana del verde con il controllo “costante” delle aree rilasciate in concessione. I gestori, di fatto ricevono dalla Pubblica Amministrazione la possibilità di svolgere alcune attività commerciali. A quanto pare, il nuovo Concessionario, visto lo stato di abbandono del verde, pare sia interessato esclusivamente a quelle.
[GALLERY=151]
Per ultimo, volevo informarLa che sabato u.s. una persona di una certa età è caduta sui rovi (fortunatamente senza farsi male) ed è per questo che con la presente invito urgentemente la SS.VV. a voler intervenire prima che si verifichi qualche tragedia. Distinti saluti.Giovanni Maria Tamponi”

NdR: L’odissea del Punto Verde Qualità Area è riassunta in questi articoli: cliccare qui

 

Visita la nostra pagina di Facebook

15 COMMENTI

  1. Bravo Giovanni, per fortuna abbiamo te! Ti sono grato per la battaglia che sei riuscito a portare avanti e per i benefici di cui tutti godremo!
    Lorenzo

  2. Ps: fotografa anche le condizioni di “discarica” dell’area cani… chissà che non sia la volta buona che ci mettono mano sul serio a quel cumulo di immondizia fatto di materiali di risulta e cumuli di bottiglie spaccate. Se non è stata tolta c’è persino una bombola di gas esaurita…
    Grazie ancora.
    Lorenzo

  3. Caro Gianni,
    “AD MAIORA !” Organizziamo (una volta ripulito il parco) un rinfresco con brindisi per le nostre battaglie vinte insieme ai nostri cuccioli pelosi. Dimenticavo …… invitiamo anche il concesssionario di AREA e aggiungiamo allo spumante una bella dose di GUTTALAX. Facciamo una doverosa colletta. Alla fine dei conti abbiamo il dovere di curarlo visto che ci ha riaperto il parco dopo solo quindici mesi. Ho saputo che soffre di stipsi e che le supposte di (nitro) glicerina non sono bastate. Scherziamo .. …. naturalmente !
    abbracci
    Pamela

  4. Ciao a tutti,

    noto con piacere che il parco è stato “minimamente” riaperto, ma ci tengo a sottolineare due cose:

    a. io vivo proprio lì e nessuno mi ha contattato per una firma.
    b. si parla solo di guinzagli e non, molto più importante, di bambini.

    Per carità con questo non voglio parlare male dei cani, di cui sono innamorato (sono i padroni invece che andrebbero messi al guinzaglio, visto che permettono di fare i bisogni dove capita!!!), ma la cosa più importante è dare uno sfogo di verde a chi ne ha ancora più bisogno, ovvero bambini ed anziani, e che per diversi motivi sono costretti in casa.

    Quindi ritengo utilissimo il lavoro fatto da Giovanni, ma che non diventi la toletta dei nostri simpatici amici, in particolare ora che i bambini e gli anziani sono costretti in zone dove normalmente non andavano.

    E soprattutto mi chiedo perché non sia stata ancora riaperta la zona dei giochi.

    Dietro questo parco è successo di tutto. Bellissima la scritta contro Mezzaroma, peccato però che Mezzaroma da almeno 12 mesi ha ceduto il parco a terzi (chi sa chi sono?)…. Da notare la differenza con il parco uguale di Cortina D’Ampezzo / Dabliu (i cani possono entrarci?)!!!

    Personalmente non credo che questo centro Area avrà vita facile neanche con la nuova gestione, visto che da anni si prova a lanciarlo e non ha mai risposto alle iniziative.

    Ciò detto sarebbe utile fare un vero comitato di quartiere, coinvolgendo tutti, ma dico tutti, i residenti della zona e capire le sorti delle aree pubblica. La butto lì: se mi chiedessero 30 euro al mese per mantenere questo spazio nelle medesime condizioni di quello della Dabliù, le pagherei subito! Ma se non ci organiziamo è difficile.

    Il mio messaggio quindi è: ok portare a spasso il cane, ma la situazione è tutt’altro che risolta. Allora prendiamo spunto dal grande impegno di Giovanni (a cui vanno tutti i miei complimenti e ringraziamenti) ed estendiamo a tutti i residenti l’invito ad un impegno comune. Tanto se aspettiamo l’amministrazione faccia qualcosa, stiamo freschi!!!

    Possiamo partire da questo utile blog ed usare internet per coordinare la cosa. Io sono esperto di web e mi metto già a disposizione di tutti.

    PS: colgo l’occasione: PER FAVORE PULITE LE FECI DEI CANI alla fine di via della Mendola!!!

  5. Mi unisco ad Andrea confermando la mia disponibilità ad assumere parte attiva nella
    vicenda, sia facendo parte del comitato, sia mettendo a disposizione – se fossero utili – le mie competenze di avvocato.
    Per i bambini (dovrebbero essere il nostro futuro, ma non mi pare che questa società ne sia interessata) erano previsti un asilo nido pubblico e spazio verde ad angolo tra via Roccaraso e via Cortina d’Ampezzo (e al loro posto ci sono invece edifici abusivi) e poi il giardino con il Parco Area (e pure questo è sotto gli occhi di tutti).
    Approfitto per ringraziare chi se ne sta occupando
    Giulia

  6. L’arroganza e la mancanza di rispetto del concessionario nei nostri confronti è diventata a mio modesto parere insopportabile. Siamo grati a chi si è veramente interessato ma nonostante tutto il parco è abbandonato a se stesso: orario di apertura e chiusura che non viene rispettato (manco fosse casa sua, sembra quasi un dispetto), staccionate divelte, tronchi e rami che impediscono il passaggio, vecchio cartello con ancora VIETATO L’ INGRESSO, forse per eludere quei tanti residenti che ancora non sono al corrente del’avvenuta riapertura, il meraviglioso parco giochi per i bambini ancora non ripristinato etc.: Armiamoci di buona volontà e cerchiamo di costituire effettivamente un Movimento di quartiere al fine di salvaguardare l’ultimo verde rimasto. La vecchia Associazione CORTINA VERDE dovrebbe occuparsi di questo ma a quanto pare non interviene neanche su questo BLOG. Buona giornata a tutti !
    Michelangelo

  7. La natura, gli animali sono il contenitore totale dei miei investimenti emotivi ed è per questo che ho costituito l’Associazione “SCODINZOLANDIA”. L’osservazione di Andrea circa la costituzione di un movimento per la difesa dell’ultimo verde di Via Cortina d’Ampezzo l’appoggio a pieno titolo e sono disposto anche a farne parte. Il mio cellulare per fissare un eventuale incontro è il seguente: 3471009835. Ovviamente condivido la riapertura immediata del parco giochi dei bambini e soprattutto una vera e propria campagna di sensibilizzazione alla raccolta delle deiezioni canine. Recentemente ho allertato “l’unico” consigliere del Comune di Roma (Todini) che si è interessato alla vicenda, il quale si è dimostrato subito disponibile. Ci ha proposto un’audizione alla Commissione Ambiente di cui è membro. Chiunque fosse interessato ad intervenire si faccia sentire ! Ultima cosa: tutti i consiglieri del XX° MUNICIPIO (Erbaggi, Molinari, Perina etc.:) che avevano dato la loro disponibilità per la riapertura del Centro … che fine hanno fatto !?! Le loro promesse pre-elettorali come al solito sono svanite nel nulla. Non intervengono più neanche su VCB che potrebbe essere la casa di vetro del loro MUNICIPIO. Grazie ancora per l’attenzione !
    G.M.T.

  8. Caro giovanni non capisco perchè i rappresentanti delle istituzioni che avevano promesso oltre alla riapertura del parco Area un altro eventuale ingresso da via cortina d’ampezzo alla riserva dell’insugherata a tutt’oggi non si sono fatti sentire. Volatilizzati nel nulla. Eppure qualcuno di loro fa parte del consiglio di amministrazione del consorzio. Per le prossime elezioni ricordiamoci che abbiamo ancora un arma per dimostrare il nostro disappunto. Utilizziamola. Complimenti per le tue iniziative !
    Genovesi

  9. … da notare che anche questa mattina alle ore 7,40 il parco era arbitrariamente chiuso !
    Invito i lettori del BLOG a farsi sentire … l’UNIONE fa la forza ! Un caro saluto.
    G.M.T.

  10. Pienamente d’accordo su quanto proposto ma a quanto pare anche in questa discussione vale sempre il famoso motto : “ARMIAMOCI E … PARTITE !” L’unico che ha lasciato un recapito è stato come al solito Giovanni che conosco personalmente e di cui ho una grande stima. Andrea, Giulia, Michelangelo … volete aderire !? Lasciate un vostro riferimento sul BLOG (mail-telefono) !
    Un saluto a tutti
    Pamela

  11. Udite gente Udite ! Con sommo stupore il consigliere Erbaggi si è fatto vivo con una email … dopo la riapertura del parco. Abbiamo richiesto l’immediata disinfestazione e soprattutto il ripristino delle staccionate per la sicurezza dei frequentatori. Inoltre, dopo oltre un anno il punto verde gli insetti si sono proliferati causando seri problemi ai frequentatori. Riaprire un parco in queste condizioni è come non averlo riaperto … E’ impraticabile.
    Speriamo che martedì p.v. così come promesso dal consigliere l’assessore all’ambiente del Comune di Roma prenda dei seri provvedimenti nei confronti del concessionario.
    Pamela

  12. Ieri verso le 18 ho fatto tre giri con la mia cagnetta Regina al Parco, sono tornata a casa punta gambe e braccia da piccoli insetti, ho lanciato un….”VERGOGNA” ad alcune persone che sostavano davanti agli uffici nell’area diciamo “lavori in corso”, abito proprio sopra al parco e in questi mesi ho sopportato di tutto, sto preparando cartelli da mettere lungo il percorso per invitare i padroni dei cani a raccogliere le feci dei loro amici, piccoli e grandi perchè anche queste portano malattie insetti e cattivi odori. Abitando proprio sopra ho notato che alcune persone ( proprio quelle che dicono di raccogliere) si guardano intorno e pensando di non essere visti lasciano le feci in terra. Grazie comunque a Giovanni per tutto il suo interessamento.
    Miranda

  13. Volevo segnalarvi da parte di un residente antistante il parco, l’ennesimo problema del punto qualità Area di via Cortina D’Ampezzo.

    Hanno tagliato sì tutte le piante (tra l’altro molti interventi sono parecchio criticabili), ma hanno lasciato tutto il residuo a seccare sul terreno!!!

    Il risultato è che ci sono ettari di erba e arbusti secchi che sono un gravissimo rischio incendio.

    Basta un semplice mozzicone di sigaretta e prende fuoco tutto!

    Nell’attesa di un sollecito intervento da parte dell’Assessore all’ambiente colgo l’occasione per augurarVi delle splendide vacanze !

    G.M.T.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome