Home ATTUALITÀ Giovedì 31 Gennaio: doppio stop al traffico

Giovedì 31 Gennaio: doppio stop al traffico

Doppio stop alla circolazione domani, giovedi 31 Gennaio, ma buone notizie in arrivo per i possessori di auto diesel euro 4 prive del FAP.

paletta.jpgMa andiamo con ordine, prima di tutto parliamo di domani perchè sono ben due gli stop al traffico. Il primo a causa degli eccesivi valori medi di polveri sottili registrati ieri per effetto dei quali il Comune ha deciso che dalle 7.30 alle 21 di domani all’interno della Fascia Verde non potranno circolare le auto a benzina e diesel euro zero; le auto e le minicar diesel euro 1; le auto diesel euro 2; moto, motorini e minicar a due tempi euro zero. Il secondo per l’abituale giovedì di targhe alterne: domani tocca alle dispari e dalle 15 alle 21 dovranno fermarsi, sempre all’interno della Fascia Verde, anche auto e mezzi commerciali con targa dispari alimentati a benzina euro 1/2/3 o diesel euro 2/3 ed euro 4 senza il filtro antiparticolato di serie. 150 Vigili in più saranno addetti specificatamente a monitorare il rispetto di tali divieti e trasgredire agli stessi comporterà una multa di 74 euro.

Dicevamo che lo stop alle auto più inquinanti per l’intera giornata di domani è dovuto agli alti valori PM10 registrati martedi 29 ed infatti non c’è una sola centralina che abbia segnalato dati confortanti. Su un limite massimo accettabile di 50 microgrammi per metro cubo in zona Preneste ne sono stati rilevati 96, a Corso Francia 87, a Magna Grecia 76, a Cinecittà 81, a Villa Ada 64, in zona Fermi 72, alla Bufalotta 81, in via Cipro 80 ed alla Tiburtina 86.

Nel frattempo buone notizie per i possessori di auto diesel euro 4 prive del FAP. Come ci informa Repubblica.it “….entro il mese di Giugno arriverà il famoso retrofit FAP (il filtro antiparticolato da applicare a tutte le auto, anche a quelle già in commercio) che consentirà a tutte le Euro4 diesel di poter circolare liberamente nei giorni di blocchi alla circolazione.
Il dispositivo, già in vendita in Trentino Alto Adige e in alcuni paesi del Nord, arriverà quindi anche in tutte le città italiane, ma resta da vedere che uso se ne farà: la forsennata crociata contro le diesel Euro4 (considerate a Roma e Milano alla stregua di macchine a gasolio d’anteguerra) rischia di trasformare l’arrivo di questo dispositivo ecologico in una specie di caccia al timbro da avere sulla carta di circolazione, in modo tale poter circolare liberamente. Tutto il resto passerà in secondo piano: il suo corretto montaggio, il fatto che gli automobilisti non lo manomettano successivamente (il retrofit non va dimenticato peggiora le prestazioni e aumenta i consumi) e perfino la sua presenza…..” continua su La Repubblica.it

E se avete ancora dubbi su cosa sia il FAP vi basterà leggere il nostro articolo dell’8 Gennaio (clicca qui) mentre se volete controllare se la vostra auto diesel 4 abbia o no questo filtro di serie vi potrà essere d’aiuto questa tabella redatta da La Repubblica (leggi qui)

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome