Home ATTUALITÀ Continua la truffa dello specchietto

Continua la truffa dello specchietto

specchietto.jpgContinua per le strade di Roma, ed anche in quelle dei nostri quartieri, la truffa dello specchietto della quale vi avevamo già messi sull’avviso nel nostro articolo del 3 ottobre 2007. E’ notizia di stamani che i Carabinieri hanno colto in flagrante ed arrestato due pluripregiudicati (che siano gli stessi di cui al nostro precedente articolo ?) in via Flaminia Nuova mentre tentavano di estorcere al malcapitato di turno un centinaio di euro con la scusa di farsi rimborsare brevi-manu un danno arrecato alla loro vettura. Il copione è sempre lo stesso:

la coppia, che ha lo specchietto retrovisore della propria auto già rotto, in fase di sorpasso volutamente sfiora e colpisce quello della vittima individuata e, dopo averla costretta a fermarsi, inscena una discussione chiedendo il risarcimento del danno con pagamento immediato in contanti. Questa volta il fato ha voluto che una pattuglia dei Carabinieri passasse lì per caso. Gli agenti, subdorando la truffa, sono subito intervenuti mettendo termine alla stessa.

Le vittime sono quasi sempre persone anziane e quindi non stanca ricordare che, qualora accada di trovarsi in questa situazione, invece di fermarsi e scendere è molto meglio proseguire (magari fino alla prima area di servizio) e, se possibile, nel frattempo chiamare il 112 od il 113.

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. Certo, il copione lo si conosce. Se vi capita, o chiamate subito il 112 oppure gli ridete in faccia e ve ne andate. Cosi come si fa con i parcheggiatori abusivi.

    un saluto.

  2. Adesso mi accorgo che sono caduta nella truffa alla grande: prima di Natale in via delle isole curzolane ero di fretta e sento una botta alla macchina, 2 ragazzi con una smart mi fermano dicendo che gli ho rotto lo specchietto e purtroppo siccome la macchina me l’hanno strusciata veramente (caso strano il ragazzo senza scendere dalla macchina già sapeva il punto esatto della strusciata), io ci sono cascata. La più scatenata era la ragazza che addirittura mi aveva chiesto di darle 500€ e siccome le ho risposto che non li avevo, voleva che andassi al bancomat a prenderli. Alla fine le ho dato circa 80€ che avevo nel portafoglio. Spero che non mi capiti più, ma la prossima volta non mi fermo e chiamo subito il 112.

  3. Credo di essere stata anch’io vittima di un tranello. Giovedì mattina, passando dalle parti di Via Gasperina, ho sentito un rumore, ma lì per lì non ci ho fatto molto caso. Poco dopo un auto mi suonava e mi inseguiva, dicendomi che gli avevo rotto lo specchietto. In particolare il suo specchio e la scocca erano sani. Si era rotto il meccanismo interno che lo fa ruotare. Voltandomi ho notato che il mio specchietto era girato all’indietro e aveva lo specchio rotto. Siccome avevo lo specchietto danneggiato ho pensato che questa non fosse una truffa. Il ragazzo, a bordo di una Opel Corsa grigio metallizzata, modello sportivo, con accento romanesco, mi ha dapprima detto che il danno era quantificabile in 300€ e poteva dimostrarmi che lo specchietto costava così perché aveva con sè (guarda caso) il preventivo di quello di destra, che aveva cambiato qualche mese prima e che mi ha anche mostrato, pari a 286€. Mi ha detto che, per venirmi incontro, si sarebbe accontentato anche di 200€. Io non avevo molti contanti, solo 25€ e quelli gli ho dato, dicendogli che, il giorno dopo sarei tornata a dargli i restanti 175€ e così ho fatto. Leggendo altri commenti mi rendo conto di essere forse stata vittima di una truffa…

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome