Home AMBIENTE Via del Podismo: abbattuta la vecchia casetta

Via del Podismo: abbattuta la vecchia casetta

[GALLERY=15]

Questa mattina, di buon’ora, una squadra di demolitori è intervenuta in via del Podismo ed ha abbattuto la vecchia casetta all’interno del parco, da anni abbandonata ed in stato di totale disuso. Alle 9,30 era già tutto finito ed i detriti sono stati portati via a meno di un grosso cumulo ancora lì, come documentato dalle nostre fotografie.

[GALLERY=16]

Tutto bene quel che finisce bene, dunque ? La demolizione chiude definitivamente un caso che tanto ha fatto discutere creando attrito fra cittadini e XX Municipio od è solamente propedeutica alla ricostruzione del manufatto ? Sono queste le domande che si ponevano, e che ci hanno posto, stamani i residenti di via del Podismo.

[GALLERY=17]

Non vogliamo risuscitare sterili polemiche nel ricordare che da mesi e mesi i cittadini di via del Podismo sono in attesa che vengano loro comunicate le intenzioni del XX Municipio in merito alla necessaria riqualificazione di questo piccolo parco, o nel ricordare le vaghe risposte fin’ora ottenute (addirittura neganti il coinvolgimento del Municipio nei lavori in corso ) nè tantomeno vorremmo apparire troppo didattici nel ricordare ai nostri amministratori l’esistenza della delibera n.57 del Consiglio Comunale di Roma del marzo 2006 (delibera della partecipazione) secondo la quale i cittadini hanno il diritto-dovere di essere consultati in fatto di variazioni urbanistiche, ma la domanda che poniamo dal 27 Marzo 2007 a tutti i livelli non ha ancora avuto una risposta ferma dal XX Municipio. E allora noi testardemente la ripetiamo: cosa sarà del parco di via del Podismo ?

Visita la nostra pagina di Facebook

4 COMMENTI

  1. Gentile Redazione,
    intervengo solamente per chiarire alcune aspetti evidenziati, riviste le carte e sentiti gli uffici.
    L’appalto è del XX Municipio, finanziamento, progetto e direzione lavori.
    Il manufatto sarà ricostruito, utilizzando la medesima cubatura.
    La destinazione del manufatto e del sito nel suo complesso sarà quello di centro ludico per bambini. Ma mi permetterò di suggerire e, allo stesso tempo costruire insieme, al Vice Presidente del Municipio, Marco Perina, di voler anche prevedere un giardino botanico con piante officinali, una sorta di ‘vivaio’ del Municipio. L’idea non mi dispiace e sarebbe anche compatibile con lo spazio verde.
    Cordialmente
    Ludovico Todini

  2. E’ incomprensibile la determinazione del XX municipio a voler edificare, malgrado il parere contrario dei cittadini, in questo piccola area dove gia’ sono stati abbattuti, per precedente incuria, la meta’ degli alberi.
    A leggere questi progetti, sembra che si parli di creare un angolo attrezzato in un grande parco pubblico.
    Ricordo che si tratta di un piccolo, e per questo ancora piu’ prezioso, spazio verde che andrebbe semplicemente protetto e valorizzato per quello che e’.
    Inoltre i residenti hanno piu’ volte sottolineato che via del Podismo e’ da considerarsi una vera e propria area a rischio per la salute dei bambini e degli adulti, sia per i problemi di inquinamento derivanti dal traffico sia per la recente installazione di una antenna per la telefonia cellulare.
    Avendo un comitato di cittadini gia’ respinto un precedente tentativo, perche’ tanta ostinazione?
    Ubaldo Sebastiani

  3. Tanta ostinazione per gli interessi di qualcuno che di certo non ci vive su via del Podismo… Abbiamo acquistato delle case in una zona che ritenevamo tranquilla, paghiamo le tasse regolarmente per case ritenute di lusso e ci ritroviamo oggi nel pieno caos. Oltre al traffico dovremo avere a che fare con un a cosiddetta ludoteca che presto si trasformerà in bar o ristorante e … addio pace serale. Il parere dei residenti non ha contato nulla perchè quel piccolo polmone di verde fa gola a qualcuno ed evidentemente all’interno del muncipio questo ha un peso determinante. Oggi i lavori sono ripresi e presto vedremo nascere chissà cosa. Spero solo che al momento di rinnovare il consiglio i cittadini si ricordino l’indifferenza con la quale sono state accolte le petizioni e l’ostinazione dei personaggi che hanno portato avanti progetti personali contro gli interessi della comunità.

  4. Cara Camilla, capisco il tuo senso di frustrazione ma non dovete arrendervi. fatevi invece forti della delibera n.57 di marzo 2006 del Comune di Roma con cui si dispone che alle scelte di modifica urbanistica devono partecipare anche i cittadini, si chiama apposta delibera della partecipazione. Tutti i municipi sono obbligati a rispettare questa delibera. Una ludoteca, un bar, e chi l’ha detto ? senza il parere di voi cittadini residenti non è più possibile. Auguri.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome