Home ATTUALITÀ XX Municipio: il ritorno della Cultura

XX Municipio: il ritorno della Cultura

sipario.jpgIn questi giorni il XX Municipio ha emesso un bando di gara per acquisire servizi/progetti culturali, da realizzarsi nel 2007 e nel 2008 sul territorio di competenza, riguardanti musica, teatro, cinema, convegni, pubblicazioni, informazioni ed altre attività di interesse culturale per la cittadinanza. Un bando di gara sostanzioso, articolato su 12 aree e per un importo complessivo di circa 123.000 euro. La scadenza per presentare un progetto è il 4 settembre 2007, chi fosse interessato non se la faccia scappare. Nel frattempo noi salutiamo con interesse e soddisfazione l’uscita di questo bando. Da troppo tempo le attività culturali sembravano non essere più al centro degli impegni del nostro Municipio: scarsità di fondi o scarsità di interesse non sappiamo, certo è che a parte sporadici eventi – più patrocinati che finanziati – erano circa due anni che si sentiva la mancanza di una seria programmazione sul nostro territorio e gli spazi teatrali/espositivi che il Municipio ci aveva abituati a frequentare (il teatro dell’Adisu, il Museo Crocetti, il Teatro di via del Sesto Miglio etc) erano diventati un vago ricordo.

Quindi benvenuto a questo bando che restituisce dignità d’esistenza al termine Cultura ma che, dobbiamo segnalarlo, contiene un neo: per quanto attiene alla stagione teatrale, per il reperimento di proposte per la realizzazione di 6 spettacoli teatrali diversi – con 6 repliche per ciascun spettacolo – l’importo complessivo stanziato, IVA compresa, è di 7.000 euro. Ma 7.000 euro diviso 36 rappresentazioni fa 194 euro a spettacolo: com’è possibile organizzare un evento teatrale con questo importo ? Ci auguriamo che sia un refuso, che manchi uno zero alla cifra perché se così non fosse sarebbe una grave offesa all’arte del teatro, a chi la pratica con amore, a chi la ama con passione ed in tal senso restiamo in attesa di un’errata corrige al bando o di un chiarimento da parte del Municipio.

Claudio Cafasso

Visita la nostra pagina di Facebook

4 COMMENTI

  1. caro claudio magari potessimo mettere 70.000 euro sul teatro… considera che ne abbiamo pochi di più per tutto l’ambito culturale
    Stefano Erbaggi
    Consigliere AN XX Municipio Roma

  2. Caro Consigliere, ovviamente la mia ipotesi di un refuso era retorica, avendo il Municipio messo a bando 123.000 euro per l’intero programma culturale certo solo il teatro non poteva beneficiarne di ben 70.000.
    Prendo atto della tua risposta che però chiarimento non è al quesito: com’è pensabile allestire 36 rappresentazioni teatrali con soli 7.000 euro ? mi sembra un pò velleitario, non pensi ?
    Sarebbe gradito saperne qualcosa di più. Intanto grazie per la tua continua presenza su questo blog.

  3. Caro Claudio, mi permetto di intervenire sull’argomento “Cultura”.
    Non è una critica, ma non condivido la tua analisi sulla “vacatio” di impegno, negli ultimi anni, riguardo le tematiche culturali.
    Come ben sai l’Assessore Sacerdote, che mi ha preceduto, è stato, e, permettimi un minimo di immodestia, anche con il mio contributo, sempre attento e presente nella programmazione delle attività culturali del Municipio. Ne è riprova il fatto che praticamente tutte le proposte culturali a bando sono la riedizione (addirittura per alcune siamo alla VIII° !!) di quelle programmate negli anni scorsi.
    La stagione teatrale, negli ultimi anni, si è potuta realizzare con la stessa formula (sia economica che di rappresentazioni) di quella di quest’anno. Questo grazie all’impegno e alla passione che gli operatori culturali hanno profuso nell’organizzazione della stagione. chi l’ha detto che si debba necessariamente “acquisire economie” dalla organizzazione di eventi culturali. Bastano, a volte, lo slancio e l’amore per le cose che si fanno e un minimo di collaborazione e sostegno (ed è quello che il Municipio con i suoi pochi 7.000 euro, non 70.000 purtroppo…) ha cercato di fare.
    Un caro saluto.

    Marco Perina – Assessore alla Cultura XX Municipio.

  4. Caro Assessore, la mia non era una critica nè al tuo operato nè a quello dell’Assessore Sacerdote: ad ambedue riconosco invece grande passione ed attenzione alle politiche culturali del Municipio. La mia era solo una constatazione di fatto: una seria programmazione, come quella messa in atto con il bando oggetto dell’articolo, non veniva fatta da un paio d’anni e gli interventi culturali realizzati nell’ultimo biennio apparivano più essere episodici che rientranti nell’ambito di una articolata pianificazione. E’ anche vero che il 2006 è stato anno di elezioni che hanno dirottato l’attenzione: vale per i Municipi, vale per il Comune, vale a livello nazionale.

    Per venire ai 7.000 euro stanziati per la stagione teatrale mi permetto solo di segnalare che limando qua e là all’interno del bando magari a 10.000 ci si poteva anche arrivare. Ma contiamo sulla buona volontà dell’amministrazione e degli operatori nell’attenderci comunque una buona rassegna teatrale.

    Chiudo confermando che questo Blog sarà lieto di di anticipare i contenuti e di pubblicizzare i singoli eventi culturali man mano che si terranno: quando c’è da criticare critichiamo, ma quando c’è da collaborare con il nostro Municipio, istituzione nella quale crediamo (fammi ricordare ancora la nostra campagna in20amoci…), non ci tiriamo indietro, anzi ci piace subito farci avanti.
    Buon lavoro e buone vacanze.
    Claudio Cafasso

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome