Home PONTE MILVIO Valadier e la porchetta

Valadier e la porchetta

torretta-valadier.jpgAffinchè facciano sentire anche la loro voce su quanto sotto, desidero portare a conoscenza degli amici del blog il contenuto di una lettera inviata, dalla Associazione Culturale Ponte Milvio, agli Assessori alla Cultura ed al Commercio del Comune di Roma nonché al Presidente ed al Direttore del XX Municipio ed al Comandante del XX Gruppo di Polizia Municipale in relazione alla presenza fissa sotto la storica Torretta Valadier di Ponte Milvio di una rivendita di porchetta…Questo il testo della lettera: “ Interpretando il sentimento dei cittadini residenti e dei frequentatori del più antico e bel ponte di Roma desideriamo manifestare lo sconcerto di tutti nel rivedere nuovamente posizionato sotto la Torretta Valadier, da Venerdì 6 cm, un camion adibito a rivendita di porchetta e bevande. Solidamente ancorato e parcheggiato sul marciapiede, apre i suoi battenti verso le 18 di ogni sera fino a notte inoltrata. Ricordiamo che già lo scorso anno lo stesso camion stazionò nella stessa posizione da Aprile ad Ottobre suscitando interrogativi e sdegno su come fosse possibile che la sosta permanente di un camion adibito ad una rivendita non proprio elegante e fonte di sporcizia (alla chiusura serale dell’attività commerciale giacciono nei dintorni cumuli di rifiuti, bicchieri e tovaglioli) fosse stata autorizzata a dieci metri dalla Torretta Valadier, luogo storico ed artistico di rilevanza internazionale. Del fatto se ne occuparono anche i quotidiani: ricordiamo diversi articoli in merito pubblicati, ad esempio, nella cronaca romana del Corriere della Sera e di Repubblica fra Luglio ed Agosto 2006.

Ora, col ritorno della primavera, lo stesso camion è tornato e ci chiediamo in forza di quale autorizzazione di Occupazione di Suolo Pubblico, di quale nulla-osta della Sovrintendenza ai Beni Culturali, di quale licenza commerciale e di somministrazione, di quale autorizzazione a sosta rotazionale ciò possa nuovamente accadere. Nel fare nostra l’istanza di cui alla risoluzione n.38 del 3.4.2007 del Consiglio del XX Municipio nella quale i consiglieri municipali chiedono al Dipartimento Commercio del Comune non voler più autorizzare soste rotazionali (ambulanti, camion-bar) sul piazzale e di ricollocare in altre zone quelle già rilasciate, questa Associazione si rivolge a tutte le Istituzioni in indirizzo affinchè si adoperino per verificare se tale esercizio commerciale sia svolto correttamente e sia in possesso di tutte le autorizzazioni necessarie e, in caso positivo, per disporre una ricollocazione dello stesso in una zona più adeguata ove non rechi danno al decoro del sito in questione”.

Domanda agli amici del blog: siete d’accordo con questa iniziativa ?

Claudio Cafasso

Visita la nostra pagina di Facebook

13 COMMENTI

  1. A questi tentativi di occupazione di suolo pubblico la nostra Italietta oramai si è purtroppo abituata. (vedi l’articolo sulla casetta di Via del Podiamo). Mi chiedo chi abbia fornito l’autorizzazione ed in base a quali requisiti. Rivolgiamo la domanda ai nostri amministratori della XX circoscrizione che avranno sicuramente i canali giusti per fornirci una risposta esauriente in tempi brevi. Vediamo chi per primo ci saprà fornire una risposta ed in seguito effettuare le mosse opportune.
    Personalmente non ho visto il chiosco in questione ma se veramente le cose stanno così non posso che essere d’accordo con la risoluzione.

  2. infatti, è un grande camion posto addirittura sul marciapiede, ma come è possibile ? nello stesso posto io una volta c’ho lasciato la macchina per 15 minuti per fare un po’ di spesa al mercato e mi sono beccato una multa. questo camion ci starà tutta l’estate e non gli dicono niente. Bene ha fatto questa associazione a denunciare questo obbrobrio, speriamo che lo tolgano.

  3. Sono pienamente d’accordo con quanto esposto nella lettera dell’associazione culturale. Da un punto di vista decoro urbano e tutela del patrimonio artistico-culturale del nostro territorio, del quale la Torretta Valadier è simbolo, il posizionamento del camion in argomento è veramente del tutto fuori posto. Darò tutto il mio sostegno a quanto richiesto in tale lettera.
    Giuseppe Molinari
    CapoGruppo UDC XX Municipio

  4. Mi auguro che l’intervento del Consigliere Molinari, che conosco per la sua serietà, possa contribuire al successo di questa iniziativa. E’ vero che essa non risolve tutti i problemi del piazzale di Ponte Milvio ma è anche vero che la presenza di questo camion è veramente ingombrante: di giorno staziona lì, tutto chiuso ma presente, invadente; di sera con i battenti aperti, la porchetta in bella mostra, le lucette da luna-park è un vero pugno nell’occhio di chi ammira le linee architettoniche della Torretta Valadier.
    Mi complimento con questa associazione e la invito a farsi ancora portavoce delle cose che non vanno (che non sono poche nel nostro quartiere).

  5. Oggi, sabato 14 aprile, ho avuto modo di chiedere a due vigili che stavano facendo il loro lavoro a ponte Milvio informazioni sul camion della porchetta. I due vigili mi hanno assicurato che il Camion ha regolare licenza e di avere effettuato più di una volta controlli in merito.
    A questo punto bisognerebbe capire chi ha dato questa licenza. Chi dei nostri politici se ne può occupare? Siete d’accordo? Per far conoscere la vostra opinione ho aperto un sondaggio. Il link lo trovare alla fine dell’articolo che si trova all’inizio di questa pagina.

  6. incredibile ! sono appena passato per Ponte Milvio (ore 00.45 del 18 aprile) ed il camion non c’è più. Che sia l’effetto dell’esposto inviato dall’associazione culturale Ponte Milvio ? che sia il risultato del parlarne su questo blog ? lasciatemene dubitare, potrebbe trattarsi solo di una mossa tattica, sparire per qualche giorno per riprensentarsi all’improvviso, ad acque calmate…. ma che il baldo porchettaro lo sappia : noi vigileremo, giorno e notte…

  7. Speriamo sia così. Bisognerebbe riuscire a trovare la concessione che il camion ha. Forse si tratta solamente di qualche giorno a settimana. Qualche consigliere del XX riesce a farcela avere? Dovrebbe trattarsi di un atto pubblico.

  8. Ciao Fabrizio,
    domani la vedrò materialmente.
    Comunque da quello che mi hanno accennato gli uffici si tratta di una licenza da ambulante (quindi non può sostare notte e giorno nello stesso posto) e per di più in questo cas ostiamo parlando di un posto dove non potrebbe mai sostare!! Ricordo ai frequentatori del sito che ponte milvio è posto sotto la responsabilità della sovrintendenza archeologica.
    Comunque oggi ho mandato una richiesta di accertamento alla Polizia Municipale su come può (poteva a questo punto) stare lì quel baraccone…

    Stefano Erbaggi
    Cons. AN Municipio Roma XX

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome