Flaminia, quella palazzina perché è sempre vuota?

Flaminia, quella palazzina perché è sempre vuota?

VignaClaraBlog.it

fabbroni.jpgChi non lo avrà pensato almeno una volta passando per via Fabbroni all’angolo con via Flaminia Nuova? Un bel palazzo di recente costruzione, dalle linee moderne, dalle ampie finestre, incastonato nel verde del Parco di Veio col quale confina, sta lì abbandonato da oltre tre anni. Senza segni di vita ma con i segni del tempo a deteriorarlo. Un vero peccato.

Quella palazzina risale ai primissimi anni ’90. Costruita per ospitare un albergo venne poi acquistata da una multinazionale farmaceutica che la trasformò nella sua sede romana.
Uffici elegantissimi, ampio parcheggio, vetri sempre lucidi, ha sprizzato efficienza fino a pochissimi anni fa, era il 2011, quando la farmaceutica si è trasferita altrove vendendola.

Si dice che sia stata acquistata dalla società proprietaria di una nota casa di cura locale per farne una seconda clinica ma che ostacoli tecnico-burocratici incontrati sul percorso abbiano fatto tramontare questa ipotesi.

E nel frattempo, là all’angolo con via Fabbroni, continua a essere oggetto degli sguardi e della curiosità dei passanti.

fabbroni470.jpg

Visita la nostra pagina di Facebook
CONDIVIDI

9 COMMENTI

  1. più che curiosità direi attenzione ed un pizzico di inquietudine
    lo stabile sta cadendo a pezzi ed ha una scarsissima sorveglianza….
    prima che qualcuno ci entri o che crolli qualche pezzo di cornicione forse sarebbe il caso di intervenire…
    oltretutto un’area di quella grandezza lasciata andare così è proprio un peccato…

    spero solo che la “soluzione” non sia l’ennesima speculazione edilizia…

  2. un bravo all’egregia redazione, ero curioso anch’io di sapere cosa si nascondesse dietro questa palazzina vuota. Ritengo sia proprio uno spreco tenerla in quelle condizioni anche perchè non è così vecchia da meritarsi l’abbandono e non è così brutta da non meritarsi altri pretendenti. Buona giornata.

  3. In effetti ringrazio VCB perché la curiosità era pura la mia…Ma se il presidente Torquati ci spostasse la tanto discussa sede del Municipio??!!

  4. Io ci abito proprio davanti, vedo spesso movimenti di qualche operaio che viene e fa lavori sia all’interno che all’esterno, ma nulla di sostanzioso. La voce ricorrente nel quartiere è che sia stata acquistata da una nota clinica privata che attualmente ha la sede sulla collina Fleming, ma che ci sono problemi per la dislocazione delle sale operatorie in quanto gli interrati sono a rischio allagamento. Inoltre si troverebbe a circa un centinaio di metri dall’altra clinica presente sul territorio, Villa Claudia, che certo non gradirebbe la concorrenza. Circolava pure la voce che la costruzione sarebbe stata abbattuta per realizzarne una nuova a misura di clinica. Ma sono soltanto, per ora, voci di quartiere con nulla di confermato o di certo.

  5. Questa palazzina è costruita secondo i criteri di Le Corbusier, pilastri, finestre continue, tetto giardino.. Quindi è anche un pregevole esempio di architettura.. Tutte le volte che ci passo mi chiedo perché stia cadendo a pezzi, e sere fa non ho potuto fare a meno di notare che l’androne era illuminato, quindi l’energia è ancora allacciata.. CHissà chi paga la bolletta..?

  6. Per essere precisi è stata costruita a metà anni 70. Prima c’era un pratone dove noi ragazzini organizzavamo le nostre partite di calcio. Fu l’ultima costruzione permessa sulla Flaminia Nuova al settimo Km, si dice perchè dietro ci fosse il Vaticano, tutti i terreni dietro sono rimasti tali da 40 anni. E’ in stato di abbandono da circa tre anni da quando la multinazionale farmaceutica se ne è andata. Si dice dovesse venirci la Paideia ,ma problemi di infiltrazioni d’acqua nei piani sottostanti non sembrano compatibili con le esigenze della struttura sanitaria. Speriamo che non diventi un rudere occupato o devastato come tante strutture similari abbandonate nella capitale.

LASCIA UN COMMENTO