Home ATTUALITÀ Labaro, al Pascal la prima panchina lilla del XV

Labaro, al Pascal la prima panchina lilla del XV

panchina lilla al Pascal
ArsBiomedica

È stato l’Istituto Pascal di Labaro ad accogliere la prima panchina lilla del Municipio XV per la sensibilizzazione ai disturbi alimentari; un fenomeno che ogni anno colpisce migliaia di adolescenti, con 3.000 vittime tra ragazzi e ragazze per cause dirette e indirette.

A darne notizia è Agnese Rollo, assessore alle Politiche Sociali, Sanitarie e Pari Opportunità del Municipio XV, spiegando che per la Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla ha incontrato gli insegnanti e gli studenti del Pascal con AIDA, l’Associazione per i Disturbi Alimentari presente sul territorio Romano dal 2008, e col Presidente della Commissione Politiche Sociali, Alfonso Rago, per la pitturazione della panchina lilla.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

“Si tratta di un punto di partenza per proseguire a lavorare e mantenere alta l’attenzione su un tema urgente e quanto mai diffuso. Proprio al Pascal – continua Rollo – sono in programma nei prossimi mesi dei nuovi incontri per sensibilizzare genitori, insegnanti e studenti ai problemi della condotta alimentare. Un programma che con l’Assessora  alla Scuola Tatiana Marchisio speriamo di estendere quanto prima anche alle altre scuole del Municipio XV”.

Alle parole di Agnese Rollo ha fatto eco il Presidente di AIDA, Gennaro Cioffi, dichiarando: “Abbiamo scelto oggi di inaugurare una panchina Lilla in una scuola perché questo è il luogo in cui la prevenzione può supportare gli insegnanti nel loro delicato compito di interazione con i ragazzi, ma anche i compagni di chi soffre di DCA. Tutto questo aiuta a garantire alla persona che soffre o che ha sofferto di DCA un rientro o una convivenza a scuola con meno difficoltà e paura. La panchina lilla serve a ricordare che il vero coraggio consiste nel chiedere aiuto o offrire il proprio aiuto ad un amico o amica in difficoltà”.

A margine dell’evento, il presidente del XV, Daniele Torquati, ha così commentato: “Prendiamo spunto dalla Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla per un tema attuale che merita attenzione e considerazione ogni giorno dell’anno e che va affrontato con un lavoro congiunto che coinvolga Associazioni, Scuole e Istituzioni, a supporto di chi soffre di disturbi alimentari e delle famiglie, che non devono sentirsi sole. La pandemia ha certamente peggiorato un fenomeno già grave; è per questo che grazie ad Associazioni come AIDA possiamo e dobbiamo proseguire su questa strada, ascoltando le richieste di aiuto, con la sensibilizzazione e intervenendo con programmi mirati sul territorio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome