Home ATTUALITÀ All’Olimpico stasera la sfida fra lupi e gabbiani

All’Olimpico stasera la sfida fra lupi e gabbiani

calcio
Galvanica Bruni

Si gioca stasera all’Olimpico Roma-Brighton, col solito successo di pubblico (oltre sessantamila spettatori previsti sulle gradinate dell’Olimpico) e la sensazione netta che ci sarà da vedere bel calcio.

Merito dei due allenatori, Daniele De Rossi e Roberto De Zerbi, considerati fra i tecnici più in ascesa della nuova generazione.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

In realtà ci sono anche sinistri presagi, dettati dai timori della tifoseria inglese, che si presenta a Roma con circa quattromila supporter al seguito. Ma, anche a leggere la stampa britannica, con qualche preoccupazione perché “la città è invasa da rifiuti e i cantieri aperti vicino allo stadio”.

E pronta arriva la lamentela dei tifosi al seguito della formazione britannica: “Calcinacci e transenne sono stati lasciati dagli ultrà romanisti per aggredirci”.

Fantaviolenza o cosa altro? Certo è che la città di Roma non è che si presenti al cospetto degli stranieri in maniera perfetta, un po’ per i lavori del Giubileo sparpagliati in ogni dove, un po’ per abitudinaria quotidianità romana di vivere la città alla “volemose bene”, o forse sarebbe meglio scrivere “alla come capita… capita”.

I tifosi del Brighton, amorevolmente chiamati “i gabbiani” si sono già scottati con l’acqua calda e ora hanno paura pure di quella fredda. Vennero assaliti dai tifosi del Marsiglia in tempi non sospetti, non vorrebbero replicare quei momenti da incubo vissuti in Francia. Anche perché la tifoseria non è certo considerata fra le più facinorose della Premier league.

Si gioca l’andata degli ottavi di Europa league con fischio d’inizio alle 18.45, il ritorno andrà in scena al “Falmer Stadium”, per la decisiva sfida di ritorno, in programma giovedì 14 marzo con calcio d’inizio alle ore 21.

Sognare il passaggio ai quarti per la tifoseria romanista non è reato, ma servirà aiutare gli undici in campo. E, magari, evitare di scontrarsi con la tifoseria del Brighton.

Leonardo Morelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome