Home CRONACA Cassia, quella fermata pericolosa bocciata dal Municipio XV

Cassia, quella fermata pericolosa bocciata dal Municipio XV

fermata-bus-cassia-antica-2
Percorso obesità: Centro per la cura dell’obesità

E’ di ieri la segnalazione di una nostra lettrice sulla pericolosità della fermata bus presente in via Cassia, nel tratto noto come ‘Antica’, poco prima di piazza dei Giuochi Delfici.

Una fermata priva di marciapiede e poco utile agli studenti del Marymount che per recarvisi debbono poi attraversare via Pareto in assenza di strisce pedonali. “Quella fermata va arretrata” scriveva la nostra lettrice indicando anche dove e perché.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Ed è di oggi la notizia che questa anomala situazione era stata già sotto la lente del Municipio XV il cui Consiglio, quasi due anni fa, aveva votato un apposito atto.

A darne informazione a VignaClaraBlog.it sono i consiglieri Giovanni Forti, presidente della Commissione Mobilità, e Stefano Peschiaroli, membro della commissione Lavori Pubblici e autore della risoluzione approvata all’unanimità dal parlamentino municipale il 5 aprile del 2022.

Nella stessa, descritta la situazione di pericolosità, si chiedeva al Presidente del Municipio XV e agli assessori ai Lavori Pubblici e alla Mobilità di attivarsi con la Polizia Locale per la predisposizione di  un’adeguata segnaletica verticale e orizzontale di attraversamento su via Vilfredo Pareto nei pressi dell’incrocio con via Cassia e la realizzazione di marciapiedi fino a quello con via Cassia-via di Villa  Lauchli.
Si chiedeva inoltre di valutare con il Dipartimento Mobilità e Trasporti del Comune lo spostamento della fermata pericolosa posta praticamente in mezzo alla strada.

Il consigliere Forti ci ha inoltre informati che tale richiesta è da tempo all’attenzione del Dipartimento. Lecito chiedersi cos’atro attendano i funzionari capitolini a metterla in atto alla luce dello stato di pericolosità acclarato.

Cassia, un’inutile non sicura fermata bus da spostare

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome