Home CRONACA Flaminia, tentata truffa dello specchietto ai danni di Tiberio Timperi

Flaminia, tentata truffa dello specchietto ai danni di Tiberio Timperi

Tiberio-Timperi
Galvanica Bruni

Della vecchia, scontata ma mai andata in soffitta “truffa dello specchietto” questa volta per poco non ne è stato vittima il noto conduttore TV Tiberio Timperi. Gli è andata bene grazie alla sua prontezza di spirito.

Il fatto è accaduto sulla Flaminia, in direzione viale Tor di Quinto all’altezza dei campi di rugby. A raccontarne la vicenda sul suo profilo Instagram è proprio Timperi, che così scrive.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

“Bonk. Il rumore sordo di un oggetto lanciato contro la fiancata dell’auto che sto guidando. Roma, Via Flaminia direzione Tor di Quinto, altezza campi rugby. Accade nel primo pomeriggio. Sono in corsia di sorpasso. Al mio fianco una Mercedes classe A, argento metallizzato che ha appena scartato verso di me. Il conducente sta chiudendo il finestrino, evidentemente dopo aver lanciato l’oggetto. È furbo. Guida in maniera da non farmi vedere la targa. Attimi concitati in mezzo al traffico mentre cerco il telefono per riprendere. Rallento. Mi allargo sulla sinistra. Si affianca. Riabbassa il finestrino. A cenni indica la fiancata e mi fa cenno di fermarmi. Dura tutto pochi secondi.”

“È una coppia sulla cinquantina – continua Tiberio Timperi descrivendo i due truffatori –  Lui, paffuto con barba, carnagione olivastra e occhiali fumee. Lei, mora con la treccia.  ‘Ciao core e chi se ferma’ penso mentre riprendo la scena”.

A sua volta il paffuto con la barba brandisce il telefono come per dire “ti ho ripreso e chiederò i danni”. Peccato però che invece di seguire Timperi per far valere le sue ragioni, lui svicoli per il Fleming. Poco più avanti, infatti, ci sono i carabinieri di Tor di Quinto.

“Evidentemente il mascalzone conosce bene la zona. Arrivo dai Carabinieri. Racconto l’accaduto. La fiancata è integra. Avevo sempre sentito parlare di questa truffa. In base alla mia fresca esperienza – conclude Timperi – vi consiglio di: a) non impanicarvi b) riprendere la scena se possibile c) non fermarsi, soprattutto se soli d) se si conosce la zona, dirigersi verso Polizia o Carabinieri”.

Leonardo Morelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome