Home ATTUALITÀ Olimpico, la Lazio affronta il “nemico” Ranieri

Olimpico, la Lazio affronta il “nemico” Ranieri

calcio
ArsBiomedica

Sabato all’Olimpico sbarca il Cagliari, antagonista di una Lazio sconfitta nell’ultimo turno di campionato dalla Salernitana. Potrebbe essere una sfida come tante altre, ma sulla panchina della squadra isolana siede Claudio Ranieri, testaccino doc e simpatizzante romanista.

Per lui la sfida delle 18 rappresenta una sorta di derby, anche se va aggiunto che l’allenatore del sodalizio sardo è talmente scevro da etichette e polemiche che sarebbe banale parlare di una partita di pallone come se si dovesse raccontare per forza di cose una sorta di muro contro muro.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

La squadra laziale si presenta al match con i rossoblù con formazione rabberciata, il via vai nell’infermeria di Formello è costantemente raccontato sulla stampa specializzata in fatti laziali.

Il Cagliari, dal canto suo, dopo un inizio di campionato da dimenticare, ha cominciato a macinare gioco e raccogliere punti (sette nelle ultime quattro); e a breve la squadra sarda potrebbe riavere nell’undici titolare due elementi che sono stati fondamentali per la promozione, Nandez e Lapadula.

La Lazio, che nella sfida Champions contro il Celtic ha ritrovato i gol di Ciro Immobile, vuole riprendere la corsa alle posizioni che valgono l’Europa; il Cagliari arriva a Roma con l’idea di fare la partita. L’ipotesi pareggio è probabile.

Dirige le ostilità l’aquilano Federico Dionisi, di amarcord ce ne sono tanti, ma ce ne piace ricordare uno che esula dal risultato. Quando il portiere del Cagliari Katergiannakis divenne la salvezza di un piccione nel corso di un Cagliari-Lazio di Coppa Italia del gennaio 2005, pochi giorni prima del suo addio.

Il terzino della Lazio Manfredini colpì in pieno un piccione in volo, l’uccello s’accasciò sul terreno di gioco. E il portiere ellenico tentò di rianimare il povero piccione, consegnandolo poi a un fotografo. A Cagliari quel salvataggio viene ancora oggi ricordato come l’unica istantanea buona del numero 1.

Leonardo Morelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome