Home ATTUALITÀ Parioli, chiuso lo storico bar Euclide, al suo posto apre Esselunga

Parioli, chiuso lo storico bar Euclide, al suo posto apre Esselunga

bar-euclide
ArsBiomedica

Esselunga prosegue la sua espansione nella capitale con la prossima apertura di un nuovo supermercato a piazza Euclide. Si tratta del quinto  punto vendita del gruppo a Roma e prenderà il posto dello storico bar Euclide, che ha definitivamente abbassato le serrande.

Aperto  dalla famiglia Olivetti negli anni ’50, il Bar Euclide è stato uno spicchio della storia di piazza Euclide, dei Parioli e di Roma Nord. Ai suoi tavolini si sono seduti  attori, vip, grandi manager di stato e privati, imprenditori e tutta la gioventù pariolina.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

A decretarne la chiusura, dopo alterne vicende dell’ultima dozzina di anni che l’hanno visto più volte riaprire e richiudere, sono stati i Carabinieri che nei giorni scorsi hanno apposto i sigilli alle serrande.

La storia in pillole

Una storia quella dell’Euclide che parte dal 1950, quando Annibale Olivetti si trasferì nella Capitale da Monteleone di Spoleto, in Umbria, per inseguire il sogno di aprire un locale che sapesse innovare il gusto di mangiare e bere.

A raccontarla è La Repubblica spiegando che da questo sogno “nacque il locale ai Parioli, insieme agli altri due bar pasticceria che hanno segnato il quartiere Vigna Clara. Una storia familiare durata oltre 50 anni, prima della cessione del 2005. Una lenta caduta che negli ultimi 15 anni ha visto crollare il mito di Euclide, tra mala gestione e qualità scadente dei prodotti. Nel 2008 arrivarono i primi sigilli dei Carabinieri, con una sentenza di sfratto esecutivo per morosità da parte di Azzurra Caltagirone (proprietaria delle mura)”.

“Poi un altro nuovo inizio, ma senza che tornassero mai i fasti del passato. Oltre dieci anni di sopravvivenza, nascondendosi dietro la sbiadita aura di quel nome Euclide. Fino ad oggi, con un vaso a serrare la porta d’ingresso e gli sgabelli del bar ribaltati sui tavoli. In attesa che quel bancone venga sostituito dalle casse automatiche di un freddo supermercato milanese”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

16 COMMENTI

  1. Indecente e riprovevole il silenzio degli amministratori, dinnanzi al danno d’immagine, sociale, storica e politica, di un atto unicamente scaturito da biechi interessi economici, che non tengono conto della ricchezza spirituale emanata dallo storico sito aggregativo, che andrebbe a scomparire, con la mesta mortificazione di tutta la cittadinanza. E poi, come la mettiamo, con il traffico e la necessita’ di parcheggi, che l’instaurazione del supermercato comportera’??

  2. Sarei curioso di sapere perché il supermercato milanese sarebbe “freddo”? O sono proprio i supermercati ad essere “freddi”, al di là della questione territoriale?
    È evidente che in quei locali non andrà un “vero” supermercato, ma la sua versione ridotta: un punto “laESSE”, come quello di via Tomacelli che sembra riscuotere un certo successo (anche grazie ad un elevato passaggio di turisti stranieri).

  3. grande tristezza… oramai vale solo la logica del profitto…bei tempi che purtroppo sono svaniti dopo il boom economico..

  4. Frequento spesso piazza Euclide ed ero abituata alla storica caffetteria. Purtroppo tutto passa e si trasforma . Piuttosto che vedere le serrande chiuse meglio un Supermarket Express – come ne stanno spuntando un po’ in vari quartieri, senza eliminare igiene o decoro ovviamente piuttosto che un punto vendita o ristoro cinese !!!!

  5. Non aveva più NULLA dello storico Bar Euclide. Sporco, trascurato, il proprietario si aggirava trasandato, i camerieri sgarbati. Mancavano dolo i ratti, ma forse la notte arrivavano anche loro…
    Dispiace che non sia stato rilevato per farne finalmente un bar piacevole. I supermercati in zona non mancano di certo

  6. Non vedo di che scandalizzarsi, si tratta di un bar, storico ma pur sempre un bar, mica di un museo o di un sito storico. Al di la dei ricordi ai quali ognuno di non è legato è necessario fare i conti con i tempi che cambiano. Vorrei sapere dove tutti quelli che condannano i supermercati vanno a fare la spesa. Nelle piccole botteghe come le nostre nonne e le nostre mamme ??? io non credo ! e allora perchè i negozi di quartiere dovrebbero restare aperti ??? per far contenti quelli che passano e ne guardano soltanto le vetrine ??? Per favore non facciamo gli ipocriti…

    • Mi domando se Lei sia di Roma e, in tal caso, se abbia mai frequentato il bar Euclide. Certo definire il bar Euclide “negozio di quartiere”…

  7. Perchè un piccolo supermercato probabilmente con cucina di qualità dovrebbe essere freddo ? Esselunga è probabilmente il miglior supermercato in Italia, si preferiva forse una sala scommesse ?

  8. Servizio scadente, ambiente sporco, prodotti non più di qualità…..era in declino programmato….prossimo supermercato senza parcheggio…ridicolo!

  9. ALTRA FOLLIA !!!
    Aprire un Supermercato a Piazza Euclide in quell’angolo della piazza a fianco di un distributore di benzina ( che andrebbe rimosso per evidenti motivi ) e di fronte alla stazione Euclide della Ferrovia Roma Nord , è un altro di quegli interventi che fa scopa con l’apertura del PIM sulla Flaminia vicino a Villa Claudia !!!
    Due scellerati interventi realizzati in sfregio a qualsiasi attenzione alle già presenti caotiche situazioni del traffico e soprattutto a quelle che aumenteranno a generare .
    E poi…e poi ….come non condividere quella evidente tristezza che traspare in tutti noi della mia generazione di settantenni , nel non vedere più quando si viene a Piazza Euclide lo storico Bar dove abbiamo trascorso tante ore della nostra vita !!!……..tristezza che diventa “rabbia” quando vedremo l’ennesimo Supermercato !!!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome