Home ATTUALITÀ Olimpico, tifosi graditi e hooligan indesiderati

Olimpico, tifosi graditi e hooligan indesiderati

calcio
Galvanica Bruni

Ogni tanto il gioco del pallone regala scampoli di liete novelle, come per esempio quello offerto in occasione della partita di Uefa league fra la Roma e lo Slavia Praga in programma domani sera.

Diciotto ragazzi dell’associazione “Borgo Ragazzi Don Bosco” saranno ospiti di “Sport e Salute” in Tribuna Monte Mario. In realtà non è la prima volta che arrivano ospiti di questo stampo e notizie così godibili, ma a dirla tutta le “Coronate” ci avevano allontanato dalle “favole”.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Da un po’ di tempo a questa parte infatti lo stadio romano apre per ogni partita i battenti a diverse realtà sociali territoriali, con particolare attenzione a quelle che si occupano di bambini e ragazzi che vivono in condizioni di disagio e in contesti sociali difficili.

L’iniziativa del “porte aperte allo stadio” è cominciata il 4 ottobre, in occasione della precedente sfida dell’ex coppa Uefa Roma-Servette; e per Roma-Monza domenica scorsa, è stata la volta dei ragazzi della Casa famiglia “Simpatia “. E qui comunque va aggiunto che “Sport e Salute” offre l’opportunità non solo alla Roma, ma anche alla Lazio.

Fin qui gli ospiti graditi. Ma ce ne sono anche di sgraditi, come per esempio i tifosi olandesi che il 7 novembre avrebbero dovuto assistere alla partita di Champions league fra la Lazio e il Feyenoord. Non ci saranno fiamminghi, esattamente come non ci saranno laziali oggi nei Paesi Bassi per la sfida di andata fra le due squadre.

E il massimo organismo del football europeo, attraverso una nota, ha fatto sapere che “prende atto” della scelta. I precedenti dei tifosi del Feyenord con le squadre romane non furono edificanti. E ne sa qualcosa anche la “Barcaccia”.

Leonardo Morelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome