Home CRONACA Non è sempre colpa dell’AMA…

Non è sempre colpa dell’AMA…

abbandono-rifiuti-vigna-clara
Galvanica Bruni

Due stampanti, una batteria auto, una lavatrice, un ventilatore, una cyclette e uno scaldabagno. E’ quanto possibile trovare in queste ore nei pressi dei cassonetti di via Jacini e via Ferrero da Cambiano, nel cuore di Vigna Clara.

“Non è sempre e solo colpa dell’AMA, che peraltro da anni organizza periodicamente la raccolta gratuita dei rifiuti ingombranti o inquinanti. E’ perché noi romani siamo proprio incivili ma poi sempre pronti a puntare il dito verso tutto e tutti”, scrive a VignaClaraBlog.it Carmela P. inviando queste foto.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 COMMENTI

  1. In realtà il problema, inciviltà endemica a parte, è che molti cittadini evadono la tassa sui rifiuti. Per attivare il servizio di raccolta per gli ingombranti bisogna essere registrati, idem per le consegne in discarica.
    Altro problema le imprese di costruzione « fai da te » indubbiamente più economiche di quelle regolari che, non potendo scaricare i rifiuti in discarica li mettono nei cassonetti.
    Purtroppo siamo un popolo di evasori oltre che di incivili e i risultati sono questi.

    • Per il conferimento nelle isole ecologiche nessuno mi ha mai chiesto alcunché e ci vado regolarmente (Acqua Acetosa, Ponte Mammolo, Laurentina, Piramide, …).
      Il problema delle utenze non domestiche invece è reale. Nei bidoni ci finisce di tutto, dagli scarti di cantiere alle potature, per non parlare degli scarti delle innumerevoli pizzerie, tavole calde e simili che spuntano come funghi. Chissà perché vicino alle pescherie o ai ristoranti di pesce in zona i bidoni puzzano di pesce da non poterli avvicinare a meno di 10 metri…

      • Sono d’accordo con Lei. Da anni vado nella discarica di Via dei Campi Sportivi e, recentemente, ho avuto l’occasione di utilizzare quella di Ostia, vicino all’Ospedale Grassi.Ovunque ho trovato gentilezza ed aiuto e nessuno mi ha mai chiesto nulla. In quella dei Campi Sportivi l’operatore annota soltanto la targa dell’automobile.

  2. Sono assolutamente d’accordo con la sig.ra Elisa Giordano.
    Eppure stanare gli evasori non è impossibile. Basterebbe incrociare i dati dell’AMA con quelli delle altre utenze!

  3. Mi spiace caro Marco si fanno solo riscontri facili figurati se si fanno incroci io ho preso una multa da 50€ x aver gettato una busta nera nel secchione (colore nn valido?) fermandomi davanti ai cassonetti con la macchina. Quindi con una telecamera sono risaliti ai proprietari – io e mio figlio che discgraziatamente aveva una una Pec- e tac…centrata la multa tutto da pc. Ovviamente sia io che mio figlio paghiamo 600€ l anno di immondizia. Alla faccia degli incroci. Stefania

    • Mi scusi Erica, ma forse non ha letto bene. €600 ciascuno, credo per ogni singola casa. Io pago € 540 l’anno per 150 mq e due persone, senza avere un castello.
      E ho anche i cassonetti, da anni, di fianco al cancello di casa, dove viene scaricato di tutto e di più (lascio immaginare la situazione!!!!!).

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome