Home CRONACA Truffe e furti ad anziani, 5 arresti a Monte Mario

Truffe e furti ad anziani, 5 arresti a Monte Mario

arresto-polizia
ArsBiomedica

Convalida dell’arresto e 3 anni di foglio di via obbligatorio emesso dal Questore di Roma a carico di 2 ragazzi campani accusati di aver truffato una coppia di anziani; mentre per 3 latinoamericani, arrestati in flagranza per aver derubato un’anziana in strada, oltre all’arresto è in corso le procedura per la verifica della loro posizione sul territorio nazionale.

Entrambi i fatti si sono svolti nel quartiere Monte Mario.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Il primo ha preso inizio quando un’auto civetta della Polizia ha intercettato un mini Suv con due ragazzi a bordo provenienti dalla Campania; l’esperienza ha indotto i poliziotti a seguire l’auto ma senza alcun esito. Il giorno seguente gli stessi ragazzi, a bordo della stessa auto, sono tornati a Roma e anche in questo caso sono stati seguiti in maniera discreta dai poliziotti.

Quando l’auto è giunta in una via di Monte Mario il passeggero, tenendo all’orecchio un cellulare, è sceso ed è entrato nel portone di un palazzo da cui è uscito dopo pochi attimi guardandosi intorno. A quel punto gli agenti sono intervenuti bloccando i 2 giovani.

Quello che era sceso aveva 400 euro in contanti ed una scatoletta di gioielli che, come è stato accertato subito dopo, erano stati dati loro da una coppia di anziani convinti di averli consegnati al direttore di un fantomatico ufficio postale per risolvere un gravissimo problema del nipote.

I 2 giovani, entrambi napoletani, di 22 e 23 anni,sono stati arrestati con l’accusa di truffa aggravata. Posti a disposizione della Magistratura, il GIP ha convalidato l’arresto mentre il Questore di Roma ha emesso a loro carico il foglio di via obbligatorio che impone ai due di non far rientro nella capitale per 3 anni.

Nel secondo episodio sono stati invece i “Falchi” della Squadra Mobile, la sezione specializzata per il contrasto al crimine diffuso, ad arrestare 3 latinoamericani, un peruviano e 2 cubani.

I poliziotti, pattugliando le stradine tra la Trionfale e piazza Nostra Signora di Guadalupe, hanno soccorso un’anziana che era stata appena derubata con la tecnica del mazzo di chiavi, in cui, mentre un complice distrae la vittima dicendole che gli sono appena cadute le chiavi a terra l’altro si infila nell’auto della malcapitata e scappa con la borsa.

Gli agenti, ben conoscendo il sistema, si sono messi subito sulle tracce dei sospetti anche grazie alla collaborazione di alcuni cittadini. Uno degli indagati è stato bloccato mentre stava per tentare un prelievo con il bancomat rubato, mentre i 2 presunti complici, vista la scena, hanno tentato vanamente di fuggire a piedi: il primo è stato preso subito, mentre l’altro è stato bloccato sotto la sua abitazione.

Durante le perquisizioni sono stati sequestrati circa 8 mila euro e vario materiale su cui sono in corso gli accertamenti per stabilirne la provenienza. I tre sono stati arrestati con l’accusa di furto aggravato in concorso, arresto convalidato dal GIP.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome