Home ATTUALITÀ C’è il derby, in cinquantottomila all’Olimpico

C’è il derby, in cinquantottomila all’Olimpico

lazio-roma
Percorso obesità: Centro per la cura dell’obesità

Ecco l’aria-derby, che s’è cominciata a respirare da subito dopo il turno delle coppe europee. Non è una vigilia come tante, anche se tutte le stracittadine propongono emozioni affini, ma con pre-gara ogni volta diversi.

Stavolta Lazio-Roma è confronto da zona Champions, un valore aggiunto per due punti – appena – che separano le due squadre romane.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

In classifica i biancocelesti (estromessi dalla Conference league) hanno quarantanove punti all’attivo e precedono i romanisti, quinti in classifica ma con due lunghezze di ritardo. Due punti appena che a Trigoria fanno fantasticare il sorpasso. Che, se fallito, aumenterebbe invece un passivo sempre più difficile da colmare nel prosieguo del torneo.

Lo spirito della vigilia è completamente differente tra squadre che in campionato provengono da risultati non troppo esaltanti. La Roma deve riscattare il passo falso patito contro il Sassuolo, dal quale ha subito una bruciante sconfitta casalinga per 4 a 3. La Lazio, dal canto suo, non è andata oltre le reti bianche a Bologna, due punti persi che avrebbero consentito ai biancocelesti di piazzarsi al secondo posto in classifica alle spalle dell’irraggiungibile Napoli, e di scavalcare l’Inter ora ad un punto.
Non sarà “tutto esaurito” all’Olimpico, ma è previsto un… “quasi pieno” con almeno cinquantottomila spettatori, ovviamente con larga maggioranza di laziali, che giocano in casa.

I derby della capitale sinora disputati nella massima serie sono stati 158 e si sono maggiormente colorati di giallorosso, 57 vittorie contro le 41 dei biancocelesti; mentre i pareggi sono stati sessanta. A favore dei giallorossi anche il bilancio della produzione offensiva, 200 gol fatti rispetto ai 156 subiti.

Gli allenatori non se le mandano a dire, Mourinho (che è squalificato e non andrà in panchina) ha irriso gli avversari per l’uscita di scena dalle competizioni europee, Sarri ancora non ha risposto. Ma non mancherà di farlo.

Leonardo Morelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome