Home ATTUALITÀ Il Municipio XV  cerca un organizzatore di eventi culturali

Il Municipio XV  cerca un organizzatore di eventi culturali

spettacolo-in-piazza
Claudio Galli

E’ di queste ore la notizia che il Municipio XV intende realizzare nel 2023 una serie di eventi culturali distribuiti nell’anno e nei diversi quartieri del territorio con l’obiettivo di favorire l’aggregazione e la socializzazione tra i cittadini.

Scendendo nel dettaglio, gli eventi dovranno tenersi uno al mese, con esclusione di luglio e agosto, e dovranno tener conto di specifiche ricorrenze – come a esempio  il “Giorno del Ricordo” -.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Ma non solo, oltre a dover essere totalmente gratuiti e svolti in particolar modo in quei quartieri non usi a ospitare manifestazioni culturali, potranno articolarsi in mostre, dibattiti, spettacoli (teatrali, musicali e cinematografici), manifestazioni folcloristiche, presentazioni di libri e perché no, in visite guidate alla scoperta dei tesori del territorio.

Per ottenere tutto ciò, il XV ha emesso un “Avviso pubblico di indagine di mercato per manifestazione di interesse e contestuale presentazione di progettualità con preventivo di spesa finalizzata all’affidamento diretto” con scadenza 9 gennaio 2023, data entro la quale dovranno pervenire le offerte da parte di soggetti specificatamente indicati in “Associazioni e Cooperative operanti nel settore culturale attive nel territorio del Municipio Roma XV” che intendano proporsi come organizzatrici dei dieci eventi.

In ballo ci sono anche 10mila euro (iva inclusa) messi sul tavolo dal Municipio per finanziare l’intero progetto. Con tale importo, comprensivo di ogni spesa connessa nonché degli oneri per pubblicizzazione e promozione dei singoli eventi, l’organizzatore dovrà predisporre “tutto quanto necessario alla buona riuscita” dello stesso.

Per saperne di più e prendere visione della documentazione cliccare qui

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 commento

  1. Non per fare sempre della critica ma in effetti 10.000 Euro per 10 eventi “culturali” non sono certo molti (1.000 euro ad evento); mi sembra di capire che “per i quartieri non usi ad ospitare manifestazioni culturali” in sostanza si spenda molto poco. Se facciamo riferimento ad alcune iniziative del Comune assai discutibili (come quegli affreschi neri sui marmi dei muraglioni del lungotevere) la cifra appare veramente misera. Il Municipio III per l’evento “Tramonti d’arte” che doveva tenersi tra novembre-dicembre 2022 ha impegnato ad esempio 30.000 euro….
    Tolte le spese cosa rimarrà agli organizzatori degli eventi culturali nel XV Municipio? Boh?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome