Home SPORT Olimpico e stadio dei Marmi, addio (a questo) tartan

Olimpico e stadio dei Marmi, addio (a questo) tartan

Stadio_olimpico
Esposizione al sole

Per l’ultima volta questa sera si correrà sul tartan dello stadio Olimpico. Verso la fine di quest’anno infatti inizierà il restauro della pista di atletica leggera, e anche quella dello stadio dei Marmi. Del resto, di acqua ne è passata sotto i ponti, era il 2003 quando si mise mano per l’ultima volta alla pista “olimpica” romana.

L’idea è quella di avere tanto l’Olimpico quanto lo stadio dei Marmi al taglio del nastro prima del prossimo Golden Gala Pietro Mennea, anticipazione vera e propria dell’Europeo di atletica leggera del 2024.

E qui va aggiunto che nel 2019 la gestione dello stadio è passata a Sport e salute S.p.A., società interamente partecipata dal MEF. E, per quel che concerne l’atletica leggera, che nello stadio romano sono state disputate 33 delle 34 competizioni della disciplina, unica esclusa la maratona; mentre la marcia, seppur partendo da lontano, ha sempre visto l’arrivo proprio su quel tartan che dalla fine del Golden Gala di questa sera sarà un ricordo.

Ultima, ma non per ordine d’importanza, fra le tante curiosità. Le corsie della pista dello stadio dei Marmi saranno a colori alternati, bianca e grigia, così da incastonarsi al meglio con le statue che lo incorniciano.

Massimiliano Morelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome