Home ATTUALITÀ Municipio XV, “Spazio Estate” non ci sarà ma “E_State insieme” sì

Municipio XV, “Spazio Estate” non ci sarà ma “E_State insieme” sì

estate-romana
Esposizione al sole

Al bando di gara di metà aprile hanno risposto solo in due, con offerte ritenute dalla commissione esaminatrice “non sufficientemente idonee” vista la “genericità della programmazione priva di puntuale descrizione dei tempi e delle modalità di svolgimento degli eventi”. Alla luce del mancato interesse suscitato, il Municipio ha deciso…

“Spazio Estate” non ci sarà

Eppure le intenzioni erano buone. Dopo la pandemia e dopo anni che un evento culturale e artistico non si vedeva nelle strade del XV, il bando metteva gratuitamente a disposizione degli operatori dello spettacolo numerose aree dove effettuare manifestazioni nel periodo estivo. Si andava da quella di viale Tor di Quinto 57 al Borgo di Isola Farnese, dal Parco Papacci di Grottarossa al Borgo storico di Cesano, dal Parco Marta Russo di Labaro ai giardini di Vigna Clara (la piccola area verde compressa fra via Cassia e via Flaminia alla fine di Corso Francia) solo per citarne alcune.

Gli interessati avrebbero dovuto presentare delle proposte (una per ogni area) di eventi e manifestazioni culturali gratuite nel periodo compreso tra il 10 giugno e il 30 settembre. Concerti, presentazione di libri alla presenza di ospiti ed esperti, rassegne culturali, cinema, giochi e animazioni per bambini, tornei di giochi da tavolo… insomma spazio alla fantasia.

Ma la fantasia, nonostante che sarebbe stato possibile anche organizzare somministrazione di cibi e bevande ovviamente a pagamento, è proprio quella che è mancata. La risposta al bando è stata deludente, solo due proposte e pure non idonee. Spazio Estate quindi non ci sarà.

“E_State Insieme” sì

Resta ora da vedere quale sarà l’offerta estiva che uscirà dall’altro bando, “E_State insieme in XV“. Lo stesso prevedeva la realizzazione di un villaggio culturale a La Storta, in via Tieri, e un altro a Labaro, di fronte alla fontana icona del quartiere, nei quali svolgere attività di teatro, danza, musica e incontri culturali per trenta giorni.
Oltre ai due villaggi, previsti dieci eventi culturali itineranti, ciascuno da realizzare per due date consecutive, nell’Anfiteatro “Galline Bianche” a Labaro; nel Parco Papacci a Grottarossa; in piazza della Colonnetta, nel Borgo di Isola Farnese; nell’Anfiteatro di via Palatucci, a Cesano, e infine ancora una volta nei piccoli Giardini di Vigna Clara, in via Antonio de Viti de Marco.

Anche in questo caso la risposta al bando ha riservato una sorpresa, non è arrivata alcuna proposta per il villaggio culturale da realizzare a La Storta, che quindi non ci sarà.

Anche Labaro ha rischiato, ma fortunatamente un’offerta è arrivata dall'”Associazione Culturale Procult” ed è stata ritenuta idonea. Il villaggio ci sarà. Garantiti, infine, anche i dieci eventi culturali itineranti, a realizzarli sarà l'”Associazione Compagnia Teatrale Controtempo” che si è aggiudicata la gara.
Ora non resta che attendere di vedere la qualità e la varietà dell’offerta.

Giulia Vincenzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome