Home AMBIENTE Un caso di peste suina individuato nella Riserva dell’Insugherata

Un caso di peste suina individuato nella Riserva dell’Insugherata

Cinghiale in città
Beauty journal

Un caso di peste suina africana (Psa) è stato rilevato a Roma. Lo ha reso noto il commissario straordinario per l’emergenza, Angelo Ferrari. “Sì, c’è un caso” ha affermato all’Agenzia ANSA dichiarando che la zona interessata dovrebbe essere quella della Riserva Naturale dell’Insugherata. “Stiamo effettuando i controlli necessari”, ha confermato.

“La Peste suina africana – si legge sul sito del Ministero della Salute – è una malattia virale che colpisce suini e cinghiali. Altamente contagiosa e spesso letale per gli animali, non è, invece, trasmissibile agli esseri umani”.

Se la notizia data da Angelo Ferrari fosse confermata, si tratterebbe del primo caso di peste suina fuori dall’area sino ad ora interessata, ovvero quella che va dalla provincia di Genova e si estende in direzione del Piemonte fino a Serravalle Scrivia (Alessandria).

Regione Lazio: “un numero verde per eventuali nuovi casi”

“Nella serata di ieri, – fa sapere la Regione Lazio in una nota – si è riunita, in raccordo con il Commissario straordinario nazionale alla Peste suina africana Angelo Ferrari, la task force della Regione Lazio. La Regione metterà a disposizione  da domani il numero verde della Protezione civile regionale (803555) per segnalare eventuali ritrovamenti di animali morti e attivare immediatamente i servizi veterinari”.

“E’ stato deciso inoltre di individuare, sulla base delle carcasse rinvenute, al momento una sola, l’area da perimetrare e consentire gli interventi che il commissario nazionale adotterà. E’ previsto per domani mattina un sopralluogo del Commissario nazionale per definire i dettagli degli interventi necessari. E’ importante ricordare – conclude la nota – che la peste suina non colpisce gli esseri umani ma si diffonde esclusivamente tra suini e cinghiali”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome