Home SPORT Roma, giovedì sfida europea. Ma il Bodo… è già qui

Roma, giovedì sfida europea. Ma il Bodo… è già qui

roma-bodo
Beauty journal

S’avvicina la sfida di Conference league di giovedì prossimo, in campo all’Olimpico la Roma affronta i norvegesi del Bodo Glimt, formazione già affrontata nel corso della stessa competizione certo con risultati tutt’altro che positivi: nel girone eliminatorio la squadra allenata da Mourinho ha perso 6-1 in Norvegia e pareggiato (2-2) a Roma; nell’andata del quarto di finale, disputato in trasferta, i giallorossi hanno perso di nuovo, 2-1.

La sfida concede il lasciapassare per le semifinali della competizione, in caso di successo degli scandinavi sarebbe la prima volta per una squadra norvegese, mentre si tratterebbe della terza semifinale europea in cinque anni per i romanisti, che così “chiuderebbero un cerchio” dopo le qualificazioni-semifinali ottenute in Champions league del 2018 e in Europa league due anni dopo.

Per la sfida di giovedì è previsto il tutto esaurito (la presenza degli spettatori sarà al cento per cento), ma dopo i “fattacci” della sfida di andata, il cui post gara è sotto commissione dell’Uefa, è previsto un “piano di sicurezza” al fine di prevenire ogni tentativo di eccesso, purtroppo prevedibile.

Contrariamente alle consuete abitudini delle squadre da trasferta, il club norvegese sbarcherà nella capitale lunedì, e il tam tam delle radio ha permesso nelle ultime ore di ascoltare “saluti di benvenuto” da parte del popolo di casa tutt’altro che da educande.

In realtà, quelli del Bodo Glimt arriveranno prima del solito per tastare il terreno di gioco e abituarsi all’erba, visto e considerato che l’ Aspmyra Stadion, teatro di gioco delle partite casalinghe, ha il fondo sintetico.

L’allenatore della Roma, col suo solito fare, ha spiegato che “si, la Roma nelle tre gare fin qui disputate col Bodo mai ha vinto, ma basta vincere la sfida del 14 aprile per cancellare i tre passi falsi”.

Le regole in Europa sono cambiate, il gol in trasferta non vale più doppio, per cui la Roma, per sbarcare in semifinale, dovrà prendere l’intera posta in palio con due reti di scarto.

Leonardo Morelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome