Home TEMPO LIBERO Floracult, a La Storta natura è cultura

Floracult, a La Storta natura è cultura

floracult
Beauty journal

Dopo due anni di interruzione forzata il 23, 24 e 25 aprile torna Floracult  a La Storta dove, a I Casali del Pino, all’interno del Parco di Veio, si terrà l’undicesima edizione della mostra mercato di florovivaismo amatoriale promossa e organizzata da Ilaria Venturini Fendi, imprenditrice agricola e designer, con la collaborazione di Antonella Fornai, esperta di giardini, e dell’architetto Francesco Fornai.

Memoria e Innovazione è il tema dell’edizione 2022. Le piante e più in generale il mondo vegetale conservano e proteggono una memoria antica dalla quale nascono tradizioni, cultura, ma anche innovazione. Molte piante comunemente impiegate ai  giorni nostri, usate da civiltà molto più antiche, rappresentano un ponte temporale che crea un legame forte tra presente e passato.
Attraverso l’osservazione e lo studio dei meccanismi che regolano la vita vegetale si mettono oggi a punto tecnologie innovative e sostenibili applicabili in tutti i settori.

Oltre alle presentazioni,  agli incontri, ai laboratori, alle installazioni che come sempre coinvolgono il pubblico, si potranno conoscere e osservare le collezioni botaniche proposte dagli espositori provenienti da tutte le regioni italiane. Non mancheranno mostre, artisti e artigiani, conferenze, incontri con studiosi ed esperti.

La manifestazione, patrocinata dalla Regione Lazio, dall’Ente Parco di Veio, dal Municipio XV e dal FAI, si tiene in via Giacomo Andreassi 30 e sarà aperta dalle 10 alle 19 con parcheggio gratuito e servizio navetta. L’ingresso costa 10 euro, gratuito per i minori di 12 anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome